CIV: Gara 1 al Mugello a Di Giannantonio, Goi, Caricasulo, Ieraci e Arbolino

CIV: Gara 1 al Mugello a Di Giannantonio, Goi, Caricasulo, Ieraci e Arbolino

Commenta per primo!

Quattro elettrizzanti gare hanno inaugurato nel migliore dei modi l’atto conclusivo del Campionato Italiano Velocità 2014. Scongiurata sin dal primo pomeriggio la minaccia-pioggia, si sono aggiudicati la vittoria nelle rispettive classi di appartenenza Fabio Di Giannantonio (Moto3), Ivan Goi (Superbike), Federico Caricasulo (Supersport) e Bruno Ieraci (PreMoto3 250cc 4 tempi). Proprio nella classe dei giovani talenti del motociclismo italiano sono stati incoronati i primi Campioni 2014, con le affermazioni di Tony Arbolino (125cc 2 tempi) e Stefano Nepa (250cc 4 tempi). Moto3: festeggia Fabio Di Giannantonio, Manuel Pagliani nuovo leader Emozioni e colpi di scena a non finire. Questi gli elementi che hanno caratterizzato un’infuocata Gara 1 del CIV Moto3 all’Autodromo Internazionale del Mugello che ha rivoluzionato la classifica di campionato alla vigilia della decisiva manche in programma domani a partire dalle 14:30. All’esordio con la FTR Honda M312 del MT Racing il talentuoso pilota capitolino Fabio Di Giannantonio, miglior debuttante quest’anno nella Red Bull MotoGP Rookies Cup e già Campione Italiano PreGP 250, si è assicurato una sensazionale vittoria davanti al compagno di squadra Manuel Pagliani, secondo ed in virtù di questo piazzamento nuovo capoclassifica di campionato. Sin dallo spegnimento del semaforo un plotoncino di sei piloti si è dato battaglia per il primato, registrando già nei primi passaggi diverse esclusioni eccellenti: al termine del primo giro il ritiro di Simone Mazzola (quarto nella generale a -14 dalla vetta), nel corso del secondo passaggio di un altro atteso protagonista come Andrea Caravella. Senza di loro la contesa, di fatto ad ogni curva del Mugello, ha riservato continui capovolgimenti di fronte con la wild card d’eccezione Gabriel Rodrigo, Anthony Groppi, un convincente Alessandro Delbianco, il leader della generale Marco Bezzecchi e la coppia MT Racing Honda formata da Pagliani e Di Giannantonio in bagarre. Un sorpasso dopo l’altro, nel finale è successo di tutto: al penultimo giro il ritiro per problema tecnico di Gabriel Rodrigo (con la KTM schierata dal RBA Racing Team di Aleix Espargaro ammutolita), all’ultima tornata in piena ‘Palagio’ la caduta di Anthony Groppi, in lizza per la vittoria salvo finire a terra tradito dall’erba sintetica bagnata dalla pioggia di questa mattina. Con l’alfiere Pos Corse KO, ‘Diggia’ ha così festeggiato una spettacolare vittoria davanti al team-mate (rivale quest’anno nella Rookies Cup) Pagliani, secondo e nuovo detentore della ‘tabella tricolore’ con 4 punti di vantaggio su Marco Bezzecchi (4°), 14 su Lorenzo Dalla Porta, quinto con la Peugeot 250 GP del Peugeot Oral FTR Team e l’ultimo tra i piloti tuttora in corsa per il titolo. A completare il podio al culmine di una prestazione d’autore l’ex stella delle Minimoto ed attuale protagonista del docu-reality ‘Motorhome’ Alessandro Delbianco, salito in sella questo weekend alla FTR motorizzata TM Racing, ha concluso terzo dando prova del proprio valore. Da segnalare in sesta piazza Michael Coletti seguito da Stefano Valtulini, su FTR Honda preparata dal Five Racing AX52 come in Gara 1 a Misano artefice di una spaziale rimonta dalla 36esima posizione in griglia al 7° posto finale davanti a Lorenzo Petrarca, Walter Sulis e Lorenzo Gabellini a completare la top-10. Buon 12° posto su Rumi per la neozelandese Avalon Biddle mentre Cecilia ‘Cecy’ Masoni con la RMU M3 ufficiale è ventuduesima. Campionato Italiano Velocità 2014 CIV Moto3 Autodromo Internazionale del Mugello, Classifica Gara 1 01- Fabio Di Giannantonio – MT Racing Honda – FTR Honda M312 – 11 giri in 22’37.279 02- Manuel Pagliani – MT Racing Honda – FTR Honda M313 – + 0.669 03- Alessandro Delbianco – TM Racing – FTR TM – + 0.834 04- Marco Bezzecchi – Team Minimoto Portomaggiore – Honda NSF250R – + 2.282 05- Lorenzo Della Porta – Peugeot Oral FTR Team – Peugeot 250 GP – + 6.250 06- Michael Coletti – Team Minimoto Portomaggiore – Honda NSF250R – + 14.222 07- Stefano Valtulini – Five Racing AX52 – FTR Honda M313 – + 14.291 08- Lorenzo Petrarca – Elle2 Ciatti Racing – FTR Honda M313 – + 20.478 09- Walter Sulis – Bike Center – FTR Honda M312 – + 30.714 10- Lorenzo Gabellini – Delta Racing Team – Honda NSF250R – + 31.572 11- Alessio Castelli – Twelve Racing – FTR Honda M312 – + 36.770 12- Avalon Biddle – Team Rumi – Rumi Moto3 – + 38.070 13- Gianluca Fedi – Pos Corse – TVR 250 01 – + 49.328 14- Alex Fabbri – Pos Corse – TVR 250 01 – + 50.851 15- Riccardo Moretti – Kymco Italia – Kymco KMT3 2014 – + 56.604 16- Manuel Bastianelli – Bastianelli Motors – Honda NSF250R – + 1’00.565 17- Nicodemo Matturro – Sic 58 Squadra Corse – FTR Honda M313 – + 1’05.627 18- Renald Castillon – Team RMS – Honda NSF250R – + 1’05.886 19- Antonio Aliberti – Five Racing AX52 – Honda NSF250R – + 1’18.208 20- Filippo Fuligni – Elle2 Ciatti Racing – FTR Honda M312 – + 1’21.645 21- Luca Savio – Baina Racing by Martelli Motor’s – Honda NSF250R – + 1’41.372 22- Cecilia Masoni – RMU Racing – RMU M3 – + 1’41.632 Superbike: Ivan Goi a +19 su Matteo Baiocco, 2° in rimonta Da assoluto dominatore Ivan Goi, in sella alla Ducati 1199 Panigale R #12 Michelin del Barni Racing Team, si è assicurato la vittoria in Gara 1 del CIV Superbike dell’Autodromo Internazionale del Mugello ed una seria ipoteca alla conquista del titolo iridato. Scattato dalla seconda casella, il due volte Campione italiano Superstock 1000 sin dalle prime fasi di gara ha preso il comando delle operazioni sfruttando la disavventura occorsa alla wild card d’eccezione, compagno di squadra e Campione Superstock 1000 FIM Cup 2014 Leandro Mercado, poleman costretto alla resa nel secondo giro per una caduta alla ‘San Donato’ a seguito di un contatto con Gianluca Vizziello (3° a completare il podio). Con questa vittoria Goi vola ora a +19 in classifica nei confronti di Matteo Baiocco (Ducati 1199 Panigale R #15 Pirelli del Team Grandi Corse), secondo al traguardo, protagonista di una spettacolare rimonta dalla diciassettesima posizione in griglia. ‘Baiox’ nel corso dell’undicesimo delle quattordici tornate previste ha attaccato alla prima ‘Arrabbiata’ Vizziello per la seconda posizione, coltivando così residue chance di laurearsi Campione domani. Matematicamente fuori dalla corsa al titolo invece Alex Polita (BMW GM Racing) e Kevin Calia (Aprilia Nuova M2 Racing), 4° e 5° all’esposizione della bandiera a scacchi e ora separati da sole 4 lunghezze a vantaggio dell’imolese nella lotta che vale il terzo posto in campionato. Campionato Italiano Velocità 2014 CIV Superbike Autodromo Internazionale del Mugello, Classifica Gara 1 01- Ivan Goi – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – 14 giri in 26’37.338 02- Matteo Baiocco – Grandi Corse by A.P. Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 2.571 03- Gianluca Vizziello – Moto X Racing – BMW S1000RR – + 7.982 04- Alex Polita – GM Racing – BMW S1000RR – + 8.521 05- Kevin Calia – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 – + 12.324 06- Ivan Clementi – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 – + 12.722 07- Lorenzo Mauri – Motocorsa Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 13.064 08- Luca Conforti – DMR Racing – BMW S1000RR – + 15.486 09- Denni Schiavoni – 2R Racing by Antonellini – BMW S1000RR – + 17.610 10- Fabrizio Perotti – Tutapista Racing Team – BMW S1000RR – + 17.715 11- Matteo Gabrielli – Team Gabrielli – Aprilia RSV4 – + 18.020 12- Ilario Dionisi – Scuderia Improve – Honda CBR 1000RR – + 18.347 13- Alessio Corradi – Black Flag Team – BMW S1000RR – + 18.358 14- Federico Sandi – DMR Racing – BMW S1000RR – + 25.707 15- Gareth Jones – Dunlop Motorsport – Kawasaki ZX-10R – + 37.251 16- Manuel Poggiali – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 39.847 17- Daniel Sanca – SGM Racing Team – BMW S1000RR – + 41.687 18- Giovanni Baggi – Fullout Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – + 59.297 19- Rosario Gibaldi – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1’22.986 20- Andrea Visentin – Derapassion Biker’s – BMW S1000RR – + 1’43.138 Supersport: Caricasulo per 10 millesimi su Roccoli, 63 su Cruciani! Una rocambolesca corsa risoltasi (nel senso letterale del termine) al photofinish ha consegnato a Federico Caricasulo una preziosissima vittoria in ottica campionato davanti ai suoi diretti avversari per il titolo Massimo Roccoli (2° a 0″010) e Stefano Cruciani (3° a 0″063). Con a tratti 10 piloti racchiusi in meno di 1″ a confronto per la leadership in una gara sprint di soli 7 giri, conseguenza della bandiera rossa esposta al primo via per olio lasciato all’ingresso della ‘Casanova’ dalla Kawasaki di Luca Oppedisano con successivamente quattro piloti finiti a terra, i tre contendenti al ‘casco tricolore’ non si sono risparmiati nell’arco della contesa. Con una media di 1 sorpasso a curva, soltanto gli ultimi metri prima del traguardo ed il verdetto al photofinish hanno permesso a Federico Caricasulo (Honda CBR 600RR del Team Evan Bros) di aggiudicarsi la vittoria vantando ora un ‘tesoretto’ di 15 punti sul Campione in carica Stefano Cruciani (Puccetti Racing Kawasaki, 3° a 0″063) e 21 su Massimo Roccoli, con la MV Agusta F3 675 del Laguna Moto Racing originariamente designato vincitore tanto da salire sul gradino più alto del podio, salvo pochi istanti più tardi subire la ‘doccia fredda’ del photofinish. Aspettando Gara 2, a pochi millesimi dal podio chiude 4° Alex Baldolini con la Suzuki GSX-R 600 del Phoenix Racing Team a precedere altri protagonisti della corsa quali Ferruccio Lamborghini (MV Agusta del BYRT Racing by Extreme), Diego Giugovaz (aritmeticamente fuori dalla corsa per il titolo su Honda SCS Corsini), Andrea Mantovani (Yamaha Clinica della Moto) e Roberto Mercandelli (Yamaha R6 del Team Rosso e Nero) ottavo sì, ma esattamente a 0″732 dal vincitore! Campionato Italiano Velocità 2014 CIV Supersport Autodromo Internazionale del Mugello, Classifica Gara 1 01- Federico Caricasulo – Evan Bros S.M.A. Racing – Honda CBR 600RR – 7 giri in 13’47.124 02- Massimo Roccoli – Laguna Moto Racing – MV Agusta F3 675 – + 0.010 03- Stefano Cruciani – Puccetti Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 0.063 04- Alex Baldolini – Phoenix Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – + 0.106 05- Ferruccio Lamborghini – BYRT Racing by Extreme – MV Agusta F3 675 – + 0.378 06- Diego Giugovaz – SCS Corsini – Honda CBR 600RR – + 0.617 07- Andrea Mantovani – Clinica della Moto CDM RS – Yamaha YZF R6 – + 0.652 08- Roberto Mercandelli – Team Rosso e Nero – Yamaha YZF R6 – + 0.732 09- Davide Stirpe – Scuderia Maran.ga Racing – Kawasaki ZX-6R – + 1.433 10- Nicola Morrentino – Mottini Corse – Yamaha YZF R6 – + 1.515 11- Gennaro Sabatino – Team Sonic Pro Race – Yamaha YZF R6 – + 4.160 12- Kevin Manfredi – Floramo Monaco Racing Team – Honda CBR 600RR – + 5.576 13- Matias Perez – Mottini Corse – Yamaha YZF R6 – + 5.595 14- Manuel Tatasciore – Ellan Vannin Motorsport – MV Agusta F3 675 – + 11.672 15- Andrea Bolognesi – Team Green Speed – Kawasaki ZX-6R – + 15.486 16- Andrea Boscoscuro – The Black Sheep Team – Yamaha YZF R6 – + 15.503 17- Massimiliano Spedale – Gradara Corse PZ Racing – Yamaha YZF R6 – + 18.966 18- Lorenzo Cintio – Terra e Moto – Yamaha YZF R6 – + 19.135 19- Nicolas Andolfatto – Kawasaki Mozzo Moto – Kawasaki ZX-6R – + 23.966 20- Federico Sanchioni – S2B Racing – Yamaha YZF R6 – + 24.304 21- Alessio Tersiani – AG Motorsport Italia – Yamaha YZF R6 – + 24.392 22- Giacomo Mariotti – Moto Club A-Benz – Kawasaki ZX-6R – + 26.699 23- Alex Radman – Rs Moto – Kawasaki ZX-6R – + 38.360 24- Kenny Stefan Paita – Finon Club Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – + 1’11.006 PreMoto3: domina Ieraci, Tony Arbolino (2T) e Stefano Nepa (4T) Campioni La categoria dei giovani ha assegnato i primi titoli tricolori della stagione 2014 del Campionato Italiano Velocità. In una corsa dominata da Bruno Ieraci (RMU PM3 250cc 4 tempi ufficiale RMU Racing), Tony Arbolino e Stefano Nepa con una gara d’anticipo si sono laureati rispettivamente Campioni della PreMoto3 125cc 2 tempi e 250cc 4 tempi. Se il primo, già Campione PreGP 125 lo scorso anno e portacolori della Sic 58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli, si è a sua volta aggiudicato la vittoria di classe in volata su Nicholas Spinelli e la coppia RMU Racing formata da Kevin Zannoni (3° in rimonta) e Celestino Vietti Ramus (4°), Stefano Nepa con la RMU PM3 250 del DFC Racing vestita con i colori del progetto ‘San Carlo Talenti Azzurri FMI’ si è accontentato di un piazzamento in sesta posizione tra le 4t, sufficiente per laurearsi a 12 anni (e all’esordio!) Campione della categoria. Sul podio nella quarto di litro hanno così concluso oltre al dominatore Ieraci la wild card d’eccezione dalla Spagna, ammesso alla Red Bull MotoGP Rookies Cup 2014, Aleix Viu su Rossocromo con Dennis Foggia (RMU VL Team) a completare la top-3. Campionato Italiano Velocità 2014 CIV PreMoto3 250cc 4 tempi Autodromo Internazionale del Mugello, Classifica Gara 1 01- Bruno Ieraci – RMU Racing – RMU PM3 250 – 10 giri in 21’56.429 02- Aleix Viu Cotoli – Rossocromo Racing – Rossocromo PreGP 250 – + 5.159 03- Dennis Foggia – VL Team – RMU PM3 250 – + 6.187 04- Jacopo Cretaro – Moto X Racing – MR 250 – + 8.793 05- Tommaso Marcon – Bike Center – Ioda TR001 – + 18.230 06- Stefano Nepa – DFC Racing Team – RMU PM3 250 – + 19.301 07- Edoardo Negroni – Twelve Racing – Moriwaki MD250 – + 28.822 08- Manolo Gargano – Monaco – Moriwaki MD250 – a 1 giro Classifica Gara 1 CIV PreMoto3 125cc 2 tempi 01- Tony Arbolino – Sic 58 Squadra Corse – Honda RS125GP – 10 giri in 22’01.069 02- Nicholas Spinelli – VL Team – RMU PGP 125 – + 0.082 03- Kevin Zannoni – RMU Racing – RMU PGP 125 – + 0.140 04- Celestino Vietti Ramus – RMU Racing – RMU PGP 125 – + 0.445 05- Edoardo Sintoni – Moto Club Ravenna – RMU PGP 125 – + 0.538 06- Luca Bernardi – TeaminAction – RMU PGP 125 – + 13.249 07- Kevin Sabatucci – Sic 58 Squadra Corse – Honda RS125GP – + 23.434 08- Alex Triglia – RMU Racing – RMU PGP 125 – + 23.878 09- Salvatore Vargas – Moto Club Piccole Pesti – Honda RS125GP – + 24.077 10- Marco Carusi – GRG Engineering – Metrakit PreGP 125 R – + 51.041 11- Riccardo Rossi – Pasini Racing – RMU PGP 125 – + 57.776 12- Simone Serinaldi – AMC Viterbo – Honda RS125GP – + 57.841 13- Leonardo Taccini – VL Team – RMU PGP 125 – + 57.960 14- Daniele Porretta – Rossocromo Racing – Metrakit PreGP 125 R – + 1’09.272 15- Giorgio Benfante – Rossocromo Racing – Rossocromo PreGP 125 – + 1’28.509 Orari, biglietti, diretta TV dell’ultimo round 2014 al Mugello Servizio Fotografico: Mauro Mazzero

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy