CIV: al Mugello prende il via la stagione 2013

CIV: al Mugello prende il via la stagione 2013

Più di 100 iscritti per 4 differenti classi, dieci gare articolate su cinque “doppi round”, copertura televisiva in diretta per una stagione all’insegna del rinnovamento. All’Autodromo Internazionale del Mugello il prossimo fine settimana scatta il 2013 del Campionato Italiano Velocità con, da quest’anno, due gare in programma tra sabato e domenica per ciascuna delle quattro categorie promosse dalla Federazione Motociclistica Italiana: Moto3, Superstock 600, Supersport e la nuova classe Superbike. Superbike: più di 40 piloti per una rinnovata formula di successo Un successo annunciato. La rinnovata classe Superbike del Campionato Italiano Velocità a motori spenti è già il fiore all’occhiello del motociclismo tricolore: oltre 40 iscritti tra “vecchie volpi” e “giovani leoni” per una griglia di partenza polivalente, agguerrita e competitiva. Grazie ad una formula studiata per il contenimento dei costi (regolamentazione Superstock 1000, 3 motori per affrontare l’intera stagione, pneumatici slick da 17″), la Superbike tricolore sin dal primo round in agenda al Mugello fa registrare il “tutto esaurito” con almeno una dozzina di seri candidati alla vittoria finale. Grazie al successo conseguito lo scorso anno nella Superstock 1000, Ivan Goi con la Ducati 1199 Panigale R del Barni Racing Team partirà con i favori del pronostico ritrovandosi al proprio box due compagni di squadra dai propositi ambiziosi: il “runner up” della FIM Cup Eddi La Marra ed il Campione italiano Moto3 in carica Kevin Calia, all’esordio in Superbike. Torna invece in attività un due volte Campione del Mondo tra 125 e 250 come Manuel Poggiali, al rientro nelle corse con la Panigale del Team Grandi Corse. Sebastien Gimbert dall'EWC al CIV Direttamente dal Mondiale Endurance in qualità di vice-iridato in carica correrà il tri-Campione francese (2 titoli Superbike, 1 in 250 GP) Sebastien Gimbert, al via con il BMW Motorrad France Team Thevent di Michael Bartholemy che ha deciso di lasciare il FSBK per sposare la causa del CIV Superbike in partnership con Michelin. Con BMW, e nello specifico con la nuova (missilistica) HP4, correranno volti noti del paddock tricolore come Fabio Massei (Asia Competition), Michele Magnoni (G.M. Racing by Tutapista), Gianluca Vizziello (Moto X Racing), Luca Conforti (DMR Racing) più un bi-Campione italiano quale Norino Brignola (FM Moto By Gladio Corse). Al rientro nel CIV invece con la Suzuki GSX-R 1000 del Supersonic Racing Team un altro candidato al titolo del calibro di Alex Polita, tra i sicuri pretendenti al titolo in compagnia del tris di Kawasaki Pedercini formato da Fabrizio Lai, Leandro Mercado e Alessandro Andreozzi, così come la coppia BWG Racing Kawasaki composta da Christoffer Bergman e l’ex Campione Europeo STK1000 Lorenzo Alfonsi più Alessio Corradi, nuovamente al via con una Aprilia RSV4 di Nuova M2 Racing. Moto3: l’unica entry class del CIV per il 2013 Con l’uscita di scena della gloriosa 125cc 2 tempi, la Moto3 rappresenterà quest’anno a tutti gli effetti l’unica “entry class” del Campionato Italiano Velocità, con l’obiettivo di far crescere e conoscere nuovi talentuosi volti del motociclismo tricolore. Con il Campione italiano in carica Kevin Calia promosso in Superbike e Matteo Ferrari (2° nel CIV, vincitore dell’Europeo in prova unica ad Albacete) al mondiale di categoria , è caccia aperta a chi si garantirà sin dal primo “doppio round” del Mugello la tabella tricolore, scorrendo una lista di ben 21 partenti affiancati dai piloti iscritti al monomarca Honda Italia NSF250R Trophy. Restando prettamente nell’ambito del CIV Moto3, con il supporto della Federazione Motociclistica Italiana e parte integrante del progetto “Talenti Azzurri” prenderanno parte al campionato i due portacolori del Twelve Racing Luca Marini (fratellino di Valentino Rossi, al secondo anno in Moto3 dopo la conquista del titolo italiano MiniGP 80cc 2011) e Stefano Manzi, protagonista della PreGP e della Rookies Cup, entrambi in sella alle FTR Honda M312 ex-Team Italia FMI del Motomondiale. Luca Marini e Stefano Manzi con le FTR Twelve Racing A contrastare il duo-Twelve Racing ci penseranno i piloti ufficiali di Mahindra Racing con le nuove MGP3O sviluppate da Suter Racing Technology: Michael Ruben Rinaldi (già con diverse apparizioni mondiali nel 2012) ed Andrea Locatelli, velocissimi nei test pre-campionato ad Imola. Con il team Campione in carica Elle2 Ciatti ed il supporto tecnico di Gresini Racing correranno invece Enea Bastianini (ammesso alla Red Bull MotoGP Rookies Cup 2013) e Federico Fuligni, mentre l’ambizioso team Publisport-CBC vanterà la partnership tecnica con il Team Ongetta al seguito di Simone Mazzola ed Alessio Cappella. Non mancheranno al via su Honda NSF250R i due alfieri del rinnovato AX52 Racing Team Stefano Valtulini (3° nel 2012) e Agostino Santoro, per uno schieramento non limitato esclusivamente ad Honda e Mahindra. Ioda sarà presente le TR002 affidate al Campione Italiano 125 GP Lorenzo Dalla Porta (Bierreti Racing) ed al Campione PreGP 250 Fabio Di Giannantonio, Oral proseguirà lo sviluppo della propria M3 con il rientrante Miroslav Popov (grande protagonista del CIV nelle ultime stagioni tra Moto3 e 125 GP), interessante il progetto di Rossi Moto con Tommaso Totti mentre Cristiano Carpi sarà l’unico in ambito tricolore a disporre di una KTM RC 250 R, versione “Replica” della Moto3 Campione del Mondo in carica con Sandro Cortese. Supersport: Dionisi punta al tris, ma in Kawasaki Puccetti… Campione nell’ultimo biennio, nel CIV Supersport quest’anno il laziale Ilario Dionisi ha tutte le carte in regola per puntare al “tris” in sella alla Honda CBR 600RR della Scuderia Improve supportata da Pirelli e Honda Italia. Secondo nella classifica “All Time” in materia di vittorie (9, preceduto soltanto da Massimo Roccoli a quota 14), Dionisi si presenterà al Mugello da grande favorito per la conquista del titolo, pur incontrando avversari di assoluto valore a cominciare dallo squadrone Kawasaki Puccetti formato dall’ex campione italiano Stefano Cruciani, Mirko Giansanti e Andrea Agnelli, per l’occasione affiancati dal Campione italiano STK600 in carica Riccardo Russo, al via del Mugello in qualità di wild card per preparare l’esordio nel mondiale del prossimo 14 aprile ad Aragon. Non mancheranno di confermarsi ad alti livelli nella 600 Supersport anche Tommaso Lorenzetti (trascorsi nella STK600 e Moto2 iridata), Giuliano Gregorini (Team Rosso e Nero) e Danilo Dell’Omo, quest’ultimo tornato in sella ad una Suzuki. Superstock 600: tanti giovani da scoprire Istituita nel 2009, la classe Superstock 600 da sempre risulta una delle più interessanti e spettacolari del Campionato Italiano Velocità. Riservata ai talenti under-25 (nessun limite d’età invece per le motocicliste attese al via), la STK600 anche quest’anno si riserva il compito di “svezzare” nuovi protagonisti del motociclismo tricolore decisi a succedere nell’albo d’oro a Riccardo Russo, promosso quest’anno al Mondiale Supersport con Kawasaki Puccetti ed il pieno supporto della Federazione Motociclistica Italiana. Con un’entry list attualmente di poco inferiore alle 30 unità, risultano tra i papabili alla conquista del casco tricolore Nicola Morrentino (tre podi lo scorso anno, passato al Team Mottini Corse), Gennaro Sabatino (3° nel 2012, oggi al team M2 Racing), Federico Monti (da Suzuki Boselli a Yamaha Bike Center), senza scordarsi dell’ambiziosa coppia del Team Suriano su Suzuki GSX-R 600 formata da Luca Vitali ed il neo-acquisto Francesco Cocco. Tanti protagonisti nella classe Superstock 600 Attesi protagonisti della stagione anche Mattia Cassani (Team Pa.Sa.Ma.), Riccardo Fusco (Team Rosso e Nero) e Manuel Tatasciore (Bike e Motor Racing), quest’ultimo promosso dalla “entry class” alla STK600 insieme ad Andrea Mantovani. Da seguire con interesse nelle posizioni di vertice Roberto Mercandelli (Team Rosso e Nero) e lo svizzero Thomas Caiani (trascorsi nel Mondiale Supersport e Superstock 1000 FIM Cup), così come la pattuglia di ben tre MV Agusta F3 675 affidate a Davide Stirpe, Francesco Cavalli e Riccardo Mori. Due le (veloci) motocicliste al via: Alessia Polita e Rebecca Bianchi, destinate a confermare quanto di buono espresso nelle ultime stagioni. Insieme al CIV i trofei Honda Italia Da quest’anno in luogo della Yamaha R6 Cup affiancheranno nei cinque “doppi round” del CIV i trofei HIRP, acronimo di “Honda Italia Racing Project”: Hornet/CBR600F Cup, CBR600RR Cup e NSF250R Trophy, quest’ultimo inserito nell’ambito del CIV Moto3 con quota di partecipazione prevista di 4.000 euro comprendente iscrizione, 2 set di pneumatici e la disputa di ben 10 gare del calendario 2013.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy