CIV: a Misano Adriatico scatta la stagione 2015

CIV: a Misano Adriatico scatta la stagione 2015

Commenta per primo!

Cinque tappe, dieci gare, sei categorie (Superbike, Supersport, Moto3, PreMoto3 250cc 4 tempi, PreMoto3 125cc 2 tempi, Sport 4T, Sport 2T) ed un ricco programma di contorno (National Trophy 600 e 1000, Trofei E&E Honda CBR600RRCUP, Honda CBR500RCUP e NSF250R Trophy): questo è il CIV. Al ‘Misano World Circuit Marco Simoncelli’ scatta questo fine settimana la stagione 2015 del Campionato Italiano Velocità con tante tematiche d’interesse offerte nelle gare in programma che vedranno complessivamente più di 100 piloti al via del primo di cinque eventi stagionali. Superbike: Goi punta a ripetersi, dalla MotoGP ritorna Pirro, novità Yamaha Sarà nuovamente la Superbike a rappresentare la “classe regina” del Campionato Italiano Velocità. Al terzo anno con l’attuale regolamentazione introdotta dalla FMI nel 2013 (specifiche FIM Superstock 1000, gomma slick da 17″ libera e restrizioni per numero di propulsori e centralina elettronica), il CIV Superbike presenterà all’ex Circuito Santamonica uno schieramento di tutto rispetto capeggiato dal Campione in carica Ivan Goi, nuovamente al via con una Ducati Panigale R del Barni Racing Team equipaggiata con gli pneumatici Michelin. Già bi-Campione italiano Superstock 1000, Goi punta a bissare il trionfo della passata stagione incontrando tuttavia avversari di alta caratura schierati dalla concorrenza, ma non solo. Al proprio box si ritroverà il tester ufficiale Ducati Corse Michele Pirro, di ritorno nel CIV dopo i precedenti successi in Superstock 1000 (2007-2008) e Supersport (2009), fortemente voluto al via dalla casa madre per affinare la conoscenza delle Michelin in ottica… MotoGP 2016. L’agguerritissimo duo del Barni Racing Team parte con i favori del pronostico, ma con la certezza che la strada verso la vittoria sarà tutt’altro che in discesa complice il rientro di Yamaha con la nuova YZF-R1. La casa dei Tre Diapason potrà contare sul Team Trasimeno con l’ex Campione Europeo Superstock 600 Jeremy Guarnoni e Remo Castellarin (abitualmente impegnati nella STK1000 internazionale), così come sul GM Racing by Guandalini con due centauri dall’invidiabile palmares: l’ex Campione CIV Superbike Alex Polita ed il recordman della Superstock 1000 FIM Cup (#1 nel 2012 e 2013) Sylvain Barrier, mentre mancherà all’appello Michele Magnoni fuori gioco per un infortunio all’avambraccio destro. Confermatissimo al via invece Kevin Calia, Campione CIV Moto3 2012 e 3° nel CIV Superbike 2014, ai nastri di partenza con una Aprilia RSV4 RF di Nuova M2 Racing affiancato da Alessandro Andreozzi ed Enzo Chiapello, con potenziali candidati alla vittoria Gianluca Vizziello (BMW S1000RR di MotoXRacing), Federico Sandi (Ducati Panigale R dell’A.P. Racing), senza scordarci di Fabrizio Perotti (BMW Tutapista Racing Team) e Luca Conforti (Kawasaki BWG Racing Team). Supersport: oltre 40 piloti a caccia della tabella tricolore Archiviata una sensazionale stagione 2014 con il successo finale del giovanissimo (18 anni) Federico Caricasulo oggi impegnato a tempo pieno nell’Europeo Superstock 600 con i prestigiosi colori del Pata Honda Junior Team, nel CIV Supersport (regolamentazione STK600 e monogomma Pirelli confermato per il biennio 2015-2016) si riproporrà il confronto tra “giovani leoni” e “vecchie volpi” del motociclismo tricolore in uno schieramento ben superiore ai 40 partenti. Entrambi pluri-campioni della categoria, proveranno a riconquistare la “tabella tricolore” sfumata per una manciata di punti lo scorso anno Massimo Roccoli (MV Agusta F3 675 del Laguna Moto Racing) e Stefano Cruciani (Kawasaki ZX-6R del Puccetti Racing), quest’ultimo oggi nella doppia veste di pilota nel CIV e Direttore Sportivo del San Carlo Team Italia nell’Europeo Superstock 600. A confronto con questi due leggittimi pretendenti alla vittoria finale non mancheranno altri veterani del motociclismo tricolore come Diego Giugovaz (su Honda CBR 600RR della Scuderia Improve), un bi-Campione di categoria quale Ilario Dionisi (passato alla MV Agusta dell’Ellan Vannin Motorsport), assidui protagonisti delle posizioni di alta classifica che rispondono al nome di Nicola Morrentino, Mattia Cassani, Marco Bussolotti ed un altro ex-Campione italiano come Andrea Boscoscuro. Moto3: a caccia di nuovi talenti del motociclismo tricolore Riaffermata la presenza italiana nel Motomondiale con, per il secondo anno consecutivo, il “sorpasso” a scapito della Spagna (9 piloti italiani al via contro i 7 spagnoli) nella “entry class”, la stagione 2015 del CIV Moto3 tornerà utile per riaffermare il Campionato Italiano Velocità come “serbatoio di talenti” del vivaio azzurro. In vista delle prime due gare in programma a Misano Adriatico non mancano infatti tanti piloti da tenere sotto stretta osservazione, decisi a succedere nell’albo d’oro a Manuel Pagliani. Il primo della lista non può che esser il “runner up” della stagione 2014 Marco Bezzecchi, ad un soffio dalla conquista del titolo all’esordio nel CIV, pronto a centrare questo traguardo sempre con il Team Minimoto Portomaggiore, ma salendo in sella ad una Mahindra MGP3O “brandizzata” Peugeot. Reduce dal (positivo) debutto nel Motomondiale a Losail con il San Carlo Team Italia della Federazione Motociclistica Italiana, il 16enne riminese dovrà vedersela con i piloti del MTR MoTo.GP Team (ex-MT Racing) su Honda NSF250RW: Alessandro Delbianco (in gran spolvero nell’ultimo round 2014 al Mugello) e Fabio Di Giannantonio, con questa struttura vincitore di Gara 1 al Mugello lo scorso mese ottobre, atteso nuovamente ad un doppio-impegno tra CIV e Red Bull MotoGP Rookies Cup. “Diggia” rientra tra i legittimi pretendenti al titolo insieme a Michael Coletti (oggi su FTR Honda M313 del Five Racing Ciatti Team), l’ambiziosa coppia del Pos Corse formata da Walter Sulis (rivelazione 2014) e Anthony Groppi, senza scordarci di potenziali intromissioni al vertice di Fabio Spiranelli, trovatosi ottimamente con la seconda Mahindra Peugeot del Team Minimoto Portomaggiore. Il CIV Moto3 vedrà inoltre la riconfermata presenza al via di RMU Racing con una Moto3 (la MM3 motorizzata Honda by Geo Technology) ulteriormente sviluppata e condotta da due recenti protagonisti della PreMoto3 quali Dennis Foggia e Bruno Ieraci (a sua volta prossimamente impegnato nella Red Bull Rookies Cup), medesimo discorso per il sodalizio Kymco Oral con Lorenzo Gabellini e Simone Mazzola, lo scorso anno in corsa per il titolo fino all’ultimo round del Mugello. Non mancherà all’appello nemmeno la Sic 58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli con le FTR Honda condotte da Kevin Sabatucci (promosso dalla PreMoto3) e il Campione Sport Production in carica Yari Montella, velocissimo nei Test ufficiali disputatisi proprio a Misano nelle scorse settimane. PreMoto3: la categoria dei giovanissimi Tra le classi propedeutiche di maggior successo nella penisola iberica, la PreMoto3 (ex-PreGP), dopo un biennio di “rodaggio” nella Coppa Italia con una media di 36 iscritti per evento ed il riuscito “esperimento” nell’ultimo round del CIV 2013, è stata promossa lo scorso anno a tempo pieno nell’ambito del Campionato Italiano Velocità con i piloti delle due classi (125cc 2 tempi, 250cc 4 tempi) che si confronteranno nuovamente in pista nelle consuete due gare tra sabato e domenica. Al Campionato Italiano PreMoto3 125 e 250 potranno prender parte i giovani “Talenti Azzurri” possessori delle licenze Junior e Miniyoung (con 13 anni compiuti), mentre su valutazione della Commissione Sportiva Nazionale potranno essere ammessi piloti con 13 anni da compiere durante il 2015. Chi, lo scorso anno, ha vinto non ancora tredicenne il titolo è Stefano Nepa, da Campione in carica nuovamente al via della PreMoto3 250cc 4 tempi su RMU schierata dal N.R.T. (Nepa Racing Team) rientrando nel programma “San Carlo Talenti Azzurri FMI”. Nepa si confronterà con i due piloti ufficiali RMU Racing, Celestino Vietti Ramus (rivelazione lo scorso anno della 2 tempi) e Nicholas Spinelli, più Kevin Zannoni (RMU del De.Do.Max Racing Team) e Tommaso Marcon su Ioda del Faber Racing Team. Passando alla PreMoto3 125cc 2 tempi che ha promosso al CEV Moto3 il bi-Campione in carica Tony Arbolino, la Sic 58 Squadra Corse affiderà le due Honda RS125GP a Riccardo Rossi e Andrea Cavaliere, attesi protagonisti insieme ai piloti ufficiali RMU Racing: Davide Baldini, Alex Triglia e Nicola Fabio Carraro. Sport: l’ex Sport Production con diverse novità Promossa lo scorso anno dalla Coppa Italia al CIV, la gloriosa Sport Production si rinnova assumendo la denominazione di Campionato Italiano Sport classi 4T (250cc) e 2T (125cc) inglobando l’inedita KTM RC 390 Cup nella 4T frutto dell’accordo diretto con KTM Italia. I weekend di gara del CIV saranno inoltre arricchiti ancora da importanti trofei: il National Trophy (600 e 1000) ed i Trofei E&E Honda, nello specifico la CBR600RRCUP, Honda CBR500RCUP e la NSF250R Trophy all’interno del CIV Moto3. Orari, biglietti, diretta TV del primo round 2015 a Misano

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy