CIV: verso Misano 2, la classe Supersport

CIV: verso Misano 2, la classe Supersport

Commenta per primo!

Due gare, due vittorie. Situazione ben delineata in classifica del CIV Supersport dopo Monza, con Ilario Dionisi vincitore con pieno merito dei primi due appuntamenti stagionali, leader di campionato a punteggio pieno con la Honda CBR 600RR della Scuderia Improve. Già contendente al titolo nella passata stagione, il forte pilota romano si presenterà per la “doppia” di Misano come riferimento in griglia di partenza della 600 Supersport, pur dovendosi confrontare con avversari dal curriculum non indifferente. Il primo della lista è Roberto Tamburini, campione italiano in carica, tornato in gara a Monza con la Yamaha R6 del Bike Service Racing Team. Protagonista del mondiale di categoria, il pilota riminese ha concluso al secondo posto ed è ora costretto a recuperare 30 punti nei confronti di Dionisi, obbligato a saltare la prima tappa di Misano per il regolamento vigente FIM del World Supersport. Sono chiamati al riscatto anche i piloti del team Puccetti Racing Kawasaki Italia: Mirko Giansanti, 3° a Monza, è attualmente 2° in campionato con 32 punti. Più staccato il pluri-campione italiano Stefano Cruciani che ha pagato una gara al di sotto le aspettative a Monza conclusa soltanto in ottava posizione. Restando in Honda, il team Velmotor by xone punta a ritrovare il podio con Alessio Velini e Alessio Palumbo, rispettivamente 5° e 6° a Monza, preceduti da Cristiano Erbacci rivelazione con la Yamaha del RBC Racing, attualmente 7° in campionato. Nella top-10 non mancano l’ex iridato 125cc Alessandro Gramigni (17 punti raccolit), Fabio Menghi (Honda del VFT Racing) e Luca Marconi, buon 7° a Monza all’esordio nel CIV Supersport con la stessa Yamaha R6 del Bike Service Racing Team con la quale compete nel mondiale di categoria.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy