CIV Mugello Michele Pirro in pole provvisoria tra le Superbike

CIV Mugello Michele Pirro in pole provvisoria tra le Superbike

Pirro, Dionisi, Ieraci, Bertelle, Bartolini e Grassia in pole position provvisoria nel Round 5-6 dell’ELF CIV 2017 al Mugello.

Commenta per primo!

Scongiurata momentaneamente la minaccia-pioggia, al Mugello Circuit la giornata di venerdì 30 giugno ha offerto i primi verdetti del Round 5-6 2017 dell’ELF CIV (Campionato Italiano Velocità). Aspettando la seconda sessione in programma domattina con Gara 1 in programma nel pomeriggio, le Qualifiche 1 hanno proposto in pole position provvisoria nelle varie classi al via rispettivamente Michele Pirro (Superbike), Ilario Dionisi (Supersport), Bruno Ieraci (Moto3), Matteo Bertelle (PreMoto3 125cc 2 tempi), Elia Bartolini (PreMoto3 250cc 4 tempi) e Paolo Grassia (Supersport 300).

SUPERBIKE: SEMPRE MICHELE PIRRO – Archiviato il poker di successi nelle quattro gare sin qui disputate tra Imola e Misano Adriatico, Michele Pirro ha iniziato con il piglio giusto il terzo appuntamento stagionale del CIV Superbike. Reduce da uno dei tanti test con la Ducati Desmosedici GP, tornato in sella alla Panigale R gommata Pirelli del Barni Racing Team in 1’51″004 si è garantito la pole position provvisoria, non così distante dal suo record (1’50″529) siglato lo scorso anno. Il pluri-Campione italiano tra Superbike, Supersport e Superstock 1000 ha lasciato a 302 millesimi un convincente Denni Schiavoni (BMW DMR Racing) con Marco Muzio (Yamaha The Black Sheep Team) terzo a sorpresa a completare la prima fila provvisoria. Attualmente quarto Lorenzo Zanetti, dal potenziale per attestarsi nuovamente quale avversario più diretto di Michele Pirro ai comandi della Ducati Panigale R del Motocorsa Racing, seguito nell’ordine dal Campione in carica Matteo Baiocco (5° con la prima Aprilia RSV4 RF di Nuova M2 Racing con pneumatici Dunlop), Roberto Tamburini (Pata Yamaha MotoXracing) e Alessandro Andreozzi (Yamaha Speed Action by Andreozzi Reparto Corse). Nella top-10 anche Matteo Ferrari giusto davanti a Eddi La Marra, provvisoriamente 17° Lorenzo Lanzi (BMW Tutapista) sul tracciato dove si rese artefice di una memorabile vittoria lo scorso anno.

SUPERSPORT: DIONISI VS STIRPE – Tornato alla vittoria in Gara 2 a Misano, Ilario Dionisi ha confermato il suo buon momento di forma assicurandosi in 1’54″279 la pole position provvisoria nel CIV Supersport, avendo ragione con la MV Agusta F3 675 dell’Ellan Vannin Motorsport di un soffio (48 millesimi) sull’altra MV condotta da Davide Stirpe (Extreme Racing Service), in evidenza da wild card nel mondiale di categoria a Misano. In una categoria che prospetta battaglie senza esclusioni di colpi nelle due gare in programma tra sabato e domenica, Nicola Morrentino (Kawasaki Renzi Corse) attualmente figura in prima fila provvisoria davanti alle (nuove) Yamaha R6 del G.A.S. Racing Team condotte dal capoclassifica di campionato Lorenzo Gabellini (4°) e Marco Bussolotti (5°) con il “veterano” Stefano Cruciani 6°, sempre più a suo agio con la Honda CBR 600RR del Floramo Monaco Racing Team.

Pole provvisoria per Bruno Ieraci nel CIV Moto3 con TM Racing Factory Team
Pole provvisoria per Bruno Ieraci nel CIV Moto3 con TM Racing Factory Team

MOTO3: BRUNO IERACI VOLA CON LA TM UFFICIALE – Abitualmente impegnato quest’anno nel CEV con soltanto qualche tappa prevista da wild card nel CIV, dopo un sfortunato weekend vissuto ad Imola Bruno Ieraci ha iniziato nel miglior modo possibile il weekend del Mugello nella classe Moto3. Con la TM ufficialmente schierata dalla casa pesarese in 1’59″281 ha fatto sua la pole position provvisoria con una serie di competitivi avversari a seguire: un legittimo contendente al titolo come Nicholas Spinelli (KTM Pro Racing Team), l’ex capo-classifica Edoardo Sintoni (Mahindra Team 3570 MTA, wild card mondiale proprio al Mugello nelle scorse settimane) più Nicola Fabio Carraro, così come Alex Fabbri (5°) in evidenza con le Mahindra curate dal Team Minimoto-Portomaggiore. Provvisoriamente 8° il detentore della “tabella tricolore” Kevin Zannoni (KTM MF84 Pluston Althea), ritrovandosi preceduto dalla coppia di punta dello Junior Team Gresini formata da Anthony Groppi (5°) e Tommaso Marcon (6°), davanti di un soffio al rientrante Alessandro Delbianco con la prima Mahindra del Max Racing Team di Max Biaggi.

PREMOTO3: VANTAGGIO DI BERTELLE (2T) E BARTOLINI (4T) – Valori in campo soltanto parzialmente rivoluzionati nella PreMoto3 che registra, in controtendenza rispetto ai convincenti numeri degli anni scorsi, soltanto 21 piloti presenti nelle prime qualifiche ufficiali tra 2 e 4 tempi. In pole provvisoria proprio tra le 125cc 2T e nell’assoluta spicca il giovanissimo Matteo Bertelle (Honda Team Minimoto) mentre Elia Bartolini, alfiere ufficiale RMU VR46 Riders Academy, con il secondo crono è primo tra gli iscritti alla 250cc 4 tempi. Ottavo assoluto e quarto tra le 2 tempi Matteo Patacca, pilota della Sic 58 Squadra Corse che, per decisione del Giudice Sportivo Nazionale FMI, nei giorni scorsi ha perso i punti conquistati in Gara 2 a Misano per albero motore fuori regolamento della propria Honda RS125GP.

SUPERSPORT 300: VOLA GRASSIA, 13° MCWILLIAMS – Lasciata la Kawasaki Ninja 300 del Mondiale per risalire in sella ad una Honda CBR500R, al rientro nel CIV Paolo Grassia è stato il grande protagonista delle Qualifiche 1 del CIV Supersport 300 al Mugello. In 2’09″222 l’ex protagonista della European Junior Cup si è garantito la pole provvisoria a precedere il sammarinese Luca Bernardi (leader del campionato) e Kevin Arduini, a seguire Alessandro Arcangeli, Marco Carusi ed Emanuele Tonassi. Con Kevin Sabatucci 8° in sostituzione dello sfortunatissimo Simone Mazzola al Team ProGP, da segnalare il tredicesimo tempo del 53enne (!) Jeremy McWilliams, wild card d’eccezione (trasparente ai fini-classifica) con la KTM RC 390 ufficiale di sviluppo per la stagione 2018.

Servizio Fotografico: Marco Lanfranchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy