CIV: Mugello Gara 2 a Pirro, Dionisi, Delbianco, Giannini e Taccini

CIV: Mugello Gara 2 a Pirro, Dionisi, Delbianco, Giannini e Taccini

Concluso il Round 3-4 del CIV al Mugello, vittorie per Michele Pirro (Superbike), Ilario Dionisi (Supersport), Alessandro Delbianco (Moto3), Gabriele Giannini (PreMoto3 125cc 2 tempi) e Leonardo Taccini (PreMoto3 250cc 4 tempi)

Una spettacolare corsa della Moto3 vinta da Alessandro Delbianco, il poker di Michele Pirro tra le Superbike proseguendo in un (caldo) pomeriggio di attività al Mugello Circuit con l’affermazione di Ilario Dionisi in Supersport e l’esplosione di talenti della Moto3 con i successi di Gabriele Giannini (125cc 2 tempi) e Leonardo Taccini (250cc 4 tempi). Così è andato in archivio il ricco fine settimana del Campionato Italiano Velocità vissuto sui saliscendi dell’impianto toscano offrendo, nella giornata di domenica 3 luglio, gare emozionanti a conferma dell’elevato tasso tecnico e di spettacolarità della serie regina del motociclismo tricolore.

MOTO3: ALESSANDRO DELBIANCO VINCE UNA VOLATA A 10! – Uno spettacolo… da Mondiale! Una Gara 2 del CIV Moto3 al Mugello che passerà alla storia ha sancito il successo del rientrante Alessandro Delbianco, con la TM ufficiale uscito vincitore da una spettacolare lotta-a-dieci (!) per il primato. Tornato nel Campionato Italiano Velocità con l’investitura di alfiere TM Factory Racing in sostituzione di Edoardo Sintoni, l’ex stella delle Minimoto ha fatto valere le doti motoristiche della Moto3 pesarese nel concitato finale, adottando una differente strategia rispetto ad una prima manche da dimenticare. Delbianco ha avuto ragione soltanto all’esposizione della bandiera a scacchi al culmine di 13, tiratissimi giri di gara rispetto a Mattia Casadei (KTM Sic 58 Squadra Corse, sempre più capoclassifica di campionato) e di Tommaso Marcon, con la FTR-TM del Miralux Pos Corse confermatosi sul podio dopo l’exploit di Gara 1. Traguardo sfumato di un soffio in rimonta da un pregevole Simone Mazzola (KYMCO Oral Racing Team), dal vincitore della prima manche Manuel Pagliani (GEO V0 Prototype del MTR Moto.GP Team) oltre che da Nicholas Spinelli (KTM MF84 Pluston Althea) e Bruno Ieraci (FTR-TM Miralux Pos Corse), senza scordarci degli altri tre piloti nel gruppo-a-10 di testa: Stefano Nepa (passato con successo da Mahindra a KTM sempre con il 3570 Racing Team) e dagli alfieri del Team Minimoto Portomaggiore su Mahindra-Peugeot, Kevin Zannoni ed Alex Fabbri. Weekend completamente da dimenticare per il pilota della VR46 Riders Academy Celestino Vietti Ramus, finito a terra in pieno Correntaio nel corso del primo giro con l’unica RMU MM3 dello schieramento di partenza lasciando il Mugello con un pesante doppio-zero ai fini campionato.

Campionato Italiano Velocità 2016
Autodromo Internazionale del Mugello
CIV Moto3, Classifica Gara 2

01- Alessandro Delbianco – TM Factory Racing – TM Moto3 – 13 giri
02- Mattia Casadei – Sic 58 Squadra Corse – KTM RC 250 GP – + 0.335
03- Tommaso Marcon – Miralux Pos Corse – TM Moto3 – + 0.435
04- Simone Mazzola – KYMCO Oral Racing Team – KYMCO Oral 250 GP EVO – + 0.438
05- Manuel Pagliani – MTR Moto.GP Team – GEO V0 Prototype – + 0.459
06- Nicholas Spinelli – MF84 Pluston Althea – KTM RC 250 GP – + 0.515
07- Bruno Ieraci – Miralux Pos Corse – TM Moto3 – + 0.631
08- Stefano Nepa – 3570 Racing Team – KTM RC 250 GP – + 1.083
09- Kevin Zannoni – Team Minimoto Portomaggiore – Mahindra Peugeot – + 1.145
10- Alex Fabbri – Team Minimoto Portomaggiore – Mahindra Peugeot – + 1.335
11- Simone Serinaldi – Sic 58 Squadra Corse – KTM RC 250 GP – + 2.537
12- Kevin Sabatucci – Gazzola Racing – KTM RC 250 GP – + 16.765
13- Nicola Carraro – Team Minimoto Portomaggiore – Honda NSF250R – + 16.792
14- Alex Triglia – Bike Center – FTR Honda M312 – + 17.222
15- Salvatore Vargas – MF84 Pluston Althea – KTM RC 250 GP – + 18.125
16- Jason Dupasquier – Swiss Junior Team – KTM RC 250 GP – + 40.408
17- Luca Bernardi – PRT – Honda NSF250R – + 40.494
18- Maximilian Kofler – DAMTC – KTM RC 250 GP – + 1’12.381
19- Alessio Finello – Libax3 Factory Racing – Libax3 Moto3 – + 1’12.500
20- Andrea Zanotti – San Marino – Honda NSF250R – + 1’14.909 (Standard)
21- Andrea Guzzon – Nuovo MCR Pasolini – Honda NSF250R – + 1’41.357 (Standard)
22- Andrea Raimondi – Reggiano – Honda NSF250R – + 1’55.218 (Standard)

SUPERBIKE: POKER DI MICHELE PIRRO – Quattro vittorie su quattro gare, ma in questa circostanza Michele Pirro ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per battere nel confronto diretto uno scatenato Matteo Baiocco. In un duello tutto tra due Campioni italiani della specialità l’alfiere del Barni Racing Team (Ducati Panigale R #51 Michelin) è riuscito a spuntarla soltanto nel finale a scapito del portacolori Motocorsa Racing (Ducati Panigale R #151 Pirelli) uscendo fuori proprio sulla distanza di gara. Partito non benissimo, il pilota nonchè collaudatore ufficiale Ducati MotoGP ha progressivamente recuperato terreno effettuando il riaggancio sul fuggitivo ‘Baiox‘ all’ottavo dei quattordici giri previsti: vanificato un primo tentativo di sorpasso al decimo passaggio, Pirro è riuscito nell’intento di portarsi al comando all’undicesima tornata prevista nel cambio di direzione della Scarperia-Palagio per poi scappar via. Per il nativo di San Giovanni Rotondo quattro vittorie su quattro gare ed effettiva fuga a punteggio pieno in campionato, torna sul podio dopo le sfortune vissuto in questo primo scorcio di stagione Matteo Baiocco con un coriaceo Niccolò Canepa terzo per la festa del Pata Yamaha MotoXRacing. Il pilota genovese prosegue l’ottimo momento di forma (vittoria alla 12 ore di Portimao nel Mondiale Endurance, 6° nel World Superbike a Misano e 3° nella Superstock 1000 FIM Cup a Donington Park) con questo podio tricolore distanziando un positivo Lorenzo Lanzi, quarto in volata con la BMW del Team Mezzo Forte a scapito di Kevin Calia (Aprilia Nuova M2 Racing) con quest’ultimo ora a -47 da Pirro nella generale. Bella rimonta dalla sedicesima casella dopo il podio di Gara 1 per Matteo Ferrari (BMW DMR Racing) seguito da due ex-Campioni del calibro di Alex Polita (BMW Tutapista) e Ivan Goi (Ducati Barni Racing), niente da fare invece per Fabio Massei e Denni Schiavoni, giunti al contatto alla San Donato nel corso del terzo giro mentre Alessandro Nocco è scivolato in questo suo esordio nel CIV Superbike con i colori Nuova M2 Racing.

Campionato Italiano Velocità 2016
Autodromo Internazionale del Mugello
CIV Superbike, Classifica Gara 2

01- Michele Pirro – Barni Racing Team – Ducati Panigale R – 14 giri
02- Matteo Baiocco – Motocorsa Racing – Ducati Panigale R – + 4.353
03- Niccolò Canepa – Pata Yamaha Official STK Team – Yamaha YZF R1 – + 8.508
04- Lorenzo Lanzi – Team Mezzo Forte – BMW S1000RR – + 10.010
05- Kevin Calia – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – + 10.185
06- Matteo Ferrari – DMR Racing – BMW S1000RR – + 11.809
07- Alex Polita – Tutapista Racing Team – BMW S1000RR – + 15.731
08- Ivan Goi – Barni Racing Team – Ducati Panigale R – + 17.271
09- Luca Conforti – Broncos Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 25.759
10- Alessio Corradi – BMW Gomma Racing – BMW S1000RR – + 28.827
11- Simone Saltarelli – Team L.R. Corse – Aprilia RSV4 RF – + 28.984
12- Lorenzo Mauri – Motocorsa Racing – Ducati Panigale R – + 29.627
13- Francesco Ciacci – Team NB Racing Technology – BMW S1000RR – + 35.077
14- Giovanni Baggi – Avio Bike – Yamaha YZF R1 – + 35.088
15- Marco Muzio – The Black Sheep Team – Yamaha YZF R1 – + 35.270
16- Fabio Marchionni – Speed Action – Yamaha YZF R1 – + 37.303
17- Letizia Marchetti – Crazy Old Men – BMW S1000RR – + 1’28.148

SUPERSPORT: DOPPIETTA DI ILARIO DIONISI – Sei piloti in lizza per la vittoria, ma a vincere è un ritrovato e rigenerato Ilario Dionisi. Archiviato un problematico esordio stagionale in casa a Vallelunga, al Mugello il Campione CIV Supersport 2011 e 2012 ha dato prova del proprio valore coadiuvato da una competitiva MV Agusta F3 675 schierata dall’Ellan Vannin Motorsport. Rimasto sornione nel gruppetto di testa formato anche da Nicola Morrentino (nuovamente 2° dopo la pole con la Yamaha del Team Rosso e Nero), Marco Bussolotti (tornato sul podio con la Kawasaki del RM Racing Team), Gennaro Sabatino (4 su Kawasaki Renzi Corse), Massimo Roccoli (5° e nuovo capoclassifica di campionato) più Michael Canducci (fuori gioco al terz’ultimo giro sul più bello), con una perentoria staccata alla San Donato il pilota capitolino si è portato in testa nel corso della penultima tornata prevista effettuando da lì a poco lo “strappo” decisivo verso la vittoria che rilancia le sue quotazioni in campionato. Ora Dionisi è infatti terzo nella generale a quota 54 punti preceduto dai soli Massimo Roccoli (leader con 67 punti all’attivo) e da Stefano Cruciani (60), su Kawasaki Puccetti sesto sul traguardo vincendo la volata con Stefano Casalotti e Luigi Morciano a seguire.

Campionato Italiano Velocità 2016
Autodromo Internazionale del Mugello
CIV Supersport, Classifica Gara 2

01- Ilario Dionisi – Ellan Vannin Motorsport – MV Agusta F3 675 – 14 giri
02- Nicola Morrentino – Team Rosso e Nero – Yamaha YZF R6 – + 0.335
03- Marco Bussolotti – RM Racing Team – Kawasaki ZX-6R – + 1.065
04- Gennaro Sabatino – Renzi Corse – Kawasaki ZX-6R – + 1.456
05- Massimo Roccoli – Laguna Moto Racing – MV Agusta F3 675 – + 1.465
06- Stefano Cruciani – Puccetti Racing Team – Kawasaki ZX-6R – + 7.411
07- Stefano Casalotti – Team Rosso e Nero – Yamaha YZF R6 – + 7.735
08- Luigi Morciano – GAS Racing Team – Kawasaki ZX-6R – + 11.064
09- Lorenzo Gabellini – Nuovo MCR Pasolini – Kawasaki ZX-6R – + 13.318
10- Davide Stirpe – Extreme Racing Team – MV Agusta F3 675 – + 13.517
11- Anthony Groppi – Renzi Corse – Kawasaki ZX-6R – + 16.273
12- Kevin Manfredi – Phoenix Racing – Suzuki GSX-R 600 – + 16.514
13- Riccardo Caruso – GAS Racing Team – Kawasaki ZX-6R – + 17.563
14- Ivan Clementi – The Black Sheep Team – Yamaha YZF R6 – + 17.999
15- Andrea Boscoscuro – Team MP Racing – Yamaha YZF R6 – + 20.380
16- Gabriele Cottini – Speed Action – Yamaha YZF R6 – + 21.168
17- Luigi Brignoli – Broncos Racing Team – Kawasaki ZX-6R – + 21.870
18- Lorenzo Cintio – Terra e Moto – Yamaha YZF R6 – + 28.940
19- Andrea Bolognesi – Team Green Speed – Kawasaki ZX-6R – + 33.329
20- Alex Radman – Rs Racing Team – Kawasaki ZX-6R – + 33.351
21- Loris Cresson – RPM84 – Yamaha YZF R6 – + 37.533
22- Luca Pasqualotto – Bike Center – Yamaha YZF R6 – + 37.585
23- Marco Malone – E&E Racing Team – Honda CBR 600RR – + 47.842
24- Agostino Santoro – Laguna Moto Racing – MV Agusta F3 675 – + 50.772
25- Edoardo Mazzuoli – Team BR Corse – Kawasaki ZX-6R – + 51.100
26- Matteo Ciprietti – Bike e Motor Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’04.096

PREMOTO3: GIANNINI (2T) E TACCINI (4T) IN UNA VOLATA A 4 – Un poker di giovani promesse del motociclismo tricolore formato da una ‘doppia-coppia‘ a 2 e 4 tempi. Questo è stato il leit motiv di Gara 2 del CIV PreMoto3 al Mugello Circuit che ha ribadito lo stato di grazia di Gabriele Giannini, vincitore in volata nell’assoluta e tra le 2 tempi con la Honda RS125GP del Flash Motor Racing Team a precedere Leonardo Taccini (Speed Up SF.PM316 del VL Team), a sua volta in trionfo tra le 4 tempi ed entrambi capoclassifica nelle rispettive graduatorie di appartenenza. La corsa ha riservato sin dallo spegnimento del semaforo un primo colpo di scena con Giannini scattato malissimo tanto da concludere il primo giro addirittura in undicesima posizione, favorendo di conseguenza là davanti l’avanzata dello stesso Taccini, Riccardo Rossi e di uno scatenato Elia Bartolini. Ben presto il mattatore di Vallelunga ha trovato lo slancio per ricongiungersi al terzetto in fuga, dovendo tuttavia fare i conti con il giovanissimo Bartolini, promosso da RMU Racing Team dopo il titolo italiano MiniGP 50cc conquistato lo scorso anno, grande rivelazione da rookie della contesa. Il cesenate ce l’ha messa davvero tutta per conquistare la vittoria, ma soltanto in volata Giannini ha avuto la meglio assicurandosi la quarta affermazione in quattro gare viaggiando a punteggio pieno in testa alla generale complice la giornata poco esaltante per il suo più diretto inseguitore Raffaele Fusco (RMU ufficiale), soltanto tredicesimo assoluto e sesto tra le 2 tempi preceduto anche da Pasquale Alfano salito sul podio. Se una 125cc transita per prima e terza sul traguardo grazie a Giannini e Bartolini, nella 250cc 4 tempi l’alfiere del progetto San Carlo Talenti Azzurri FMI Leonardo Taccini fa felice il suo mentore Simone Corsi e con l’inedita Speed Up del VL Team conquista vittoria e leadership a scapito di Riccardo Rossi con l’altro alfiere RMU Davide Baldini a completare il podio di categoria.

Campionato Italiano Velocità 2016
Autodromo Internazionale del Mugello
CIV PreMoto3, Classifica Gara 2

01- Gabriele Giannini – Flash Motor Racing Team – Honda RS125GP – 11 giri (2T)
02- Leonardo Taccini – VL Team – Speed Up SF.PM316 – + 0.063 (4T)
03- Elia Bartolini – RMU Racing Team – RMU PGP 125 – + 0.108 (2T)
04- Riccardo Rossi – RMU Racing Team – RMU PM3 250 – + 0.199 (4T)
05- Davide Baldini – RMU Racing Team – RMU PM3 250 – + 7.373 (4T)
06- Thomas Brianti – Rotek Factory Racing – Rotek PM3 – + 7.405 (4T)
07- Omar Bonoli – Mazzotti Racing – RMU PM3 250 – + 7.522 (4T)
08- Manuel Mazzullo – Mazzotti Racing – RMU PM3 250 – + 7.829 (4T)
09- Matteo Bertè – 2WheelsPoliTO – 2WheelsPoliTO 2WP03 – + 8.344 (4T)
10- Pasquale Alfano – Team Biagioli Corse – Honda RS125GP – + 8.973 (2T)
11- Matteo Ripamonti – Moto Club Vittuone – Honda RS125GP – + 8.994 (2T)
12- Devis Bergamini – Sic 58 Squadra Corse – Honda RS125GP – + 9.044 (2T)
13- Raffaele Fusco – RMU Racing Team – RMU PGP 125 – + 15.554 (2T)
14- Benedetto Rasa – RMU Racing Team – RMU PGP 125 – + 19.193 (2T)
15- Thomas Rossi – RMU Racing Team – RMU PGP 125 – + 19.250 (2T)
16- Nikolas Marfurt – 2C Racing – RMU PGP 125 – + 19.606 (2T)

PROSSIMO APPUNTAMENTO – Il Campionato Italiano Velocità tornerà in azione nel fine settimana del 30-31 luglio prossimi al Misano World Circuit Marco Simoncelli, teatro del Round 5-6 della stagione 2016.

VIDEO CIV Sintesi TV Mugello Round 3 Il tris Pirro e molto altro

La Cronaca delle Gare del sabato

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy