CIV Misano Round 3 Michele Pirro cala il tris Ducati

CIV Misano Round 3 Michele Pirro cala il tris Ducati

CIV Misano Round 3 Michele Pirro cala il tris Ducati Ma Lorenzo Zanetti secondo non molla In Moto3 domina il 14enne Raffaele Fusco

Commenta per primo!

Il maltempo di Misano non ferma Michele Pirro che sulla pista umida azzecca la scelta di gomme (intermedie) e firma il terzo successo (in tre gare) per Ducati Barni in questo trionfale inizio di stagione.

SCOMMESSA – La pioggia del mattino aveva congelato lo schieramento emerso dalla prima qualifica di venerdi con pole di Alessandro Andreozzi che però ha rischiato la gomma da asciutto affondando in decima posizione. L’esperienza ha  premiato Michele Pirro che ha puntato sulle intermedie finendo per dominare la scena davanti ad un Lorenzo Zanetti (Ducati Motocorsa) che, con la stessa tipologia di coperture, non si è mai dato per vinto, finendo il scia al dominatore. “Non avevo mai girato con le Pirelli  in queste condizioni nè asciutto nè bagnato, la gara era molto lunga e all’inizio sono stato cauto per capire le condizioni d’aderenza” ha commentato Michele Pirro. ” Dedico questo successo a Simone Mazzola e Nicky Hayden che purtroppo stanno soffrendo nello stesso ospedale di Cesena“.

BAIOCCO OK – Il podio è stato completato da Matteo Baiocco che dopo le disavventure di Imola ha optato per una scelta conservativa (rain) perdendo contatto con la testa della corsa. Baiocco ha indossato un casco dedicato a Michele Scarponi, l’ex vincitore del Giro d’Italia vittima di un tragico incidente stradale l’aprile scorso. L’ex tricolore ha preceduto l’altro pilota di Aprilia Nuova M2, Andrea Mantovani. Bellissima la rimonta di Eddi La Marra, incappato però in una innocua scivolata che non gli ha impedito di finire quinto. In campionato Pirro (75 punti) ha già preso il largo su Zanetti 49 punti e La Marra 36.

MOTO 3 – Si è disputata sul bagnato anche la gara Moto3 dominata dal quattordicenne  Raffaele Fusco (Geo Moto3) autore di una rimonta strepitosa. Il pilota del team MTR MotoGP team ha poi tagliato il traguardo su Alex Fabbri e Nicola Fabio Carraro, entrambi su Mahindra Team Minimoto, che si sono giocati in volata la piazza d’onore. Occasione sprecata per Davide Pizzoli (Mahindra Team Biaggi) e Anthony Groppi (Honda) finiti nell’ordine ai piedi del podio. “Sono partito male, ero un pò scoraggiato, ma poi ho visto che sull’acqua andavo forte” ha raccontato Raffaele Fusco. “Ne ho passati tanti, quando sono andato in testa mi sono calmato. E’ una gioia pazzesca!”  In campionato Moto3  comanda Edoardo Sintoni, soltanto nono sul bagnato, con 52 punti. Seguono Fusco 45, Spinelli 44 e Groppi 42.

SUPERSPORT 600 –  L’ha spuntata Lorenzo Gabellini. Il giovane pilota su Yamaha (Gas Racing Team) ha messo in mostra un buon potenziale, resistendo all’attacco finale di Morrentino e portandosi a casa una gran prima vittoria. Il pilota Renzi Corse si consola però con la seconda posizione in gara e con la targa da leader di Campionato. Più distaccato dai primi due ha chiuso Ilario Dionisi. Il pilota romano su MV Ellan Vannin ha preceduto Marco Bussolotti (Gas Racing Team Yamaha). In classifica generale Morrentino è in testa con 55 p. ma le distanze sono cortissime. Gabellini è 2° a 52 p. con Stirpe 3° a 5,1 ma solo 10° oggi in gara.

PRE MOTO3 – Ancora una prima vittoria nella Premoto3 125 2t, con Matteo Patacca che ha portato la sua Honda SIC58 al trionfo davanti a Matteo Bertelle (Team Minimoto Honda). A chiudere una grande giornata per il Team SIC58 c’è stato anche il 3° gradino del podio conquistato da Devis Bergamini. Out Nikolas Marfurt (Honda) per una caduta. In classifica generale al 1° posto c’è Bertelle (65 p.) seguito da Patacca (50 p.) con Marfurt 3° a 45 p. Nella 250 4t è stato Thomas Brianti a trionfare. L’alfiere 2Wheels Polito ha conquistato la sua prima vittoria in questa stagione e approfittando delle cadute di Bartolini (RMU VR46 Riders Academy) e Surra (VL Team Speed Up) ottiene la prima posizione in Campionato (61 p.). Il Team RMU si rifà però con Lorenzo Bartalesi che ha ottenuto la seconda posizione davanti a Fioravante Prisco, primo podio per lui con il VL Team Speed UP. In classifica generale, ad inseguire Brianti c’è Bartalesi (46 punti) con Surra a chiudere il podio (45 punti).

SUPERSPORT 300 – Dopo la pole position arriva anche la vittoria per Marco Carusi. Il pilota GP Project Kawasaki, parte del progetto 3570 Talenti Azzurri FMI, ha condotto una gara in solitaria, imponendo il suo ritmo e andando a trionfare con un gran margine sugli avversari. Prima vittoria anche per lui. Dietro di lui hanno chiuso il podio Francesco Pastore (CH4 by Bottega della Moto) e Luca Bernardi, entrambi su Yamaha. In classifica generale la leadership provvisoria è ancora per Simone Mazzola (50 p.) con Bernardi a 48 p. e Lee Doti (KTM) a 38 p. ma solo 7° in gara.

PROGRAMMA – Domenica 21 maggio dalle 12:50 le gare del round 4.

Foto: Marco Lanfranchi

Incidente Simone Mazzola Il bollettino dei medici

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy