CIV: le prime qualifiche di Vallelunga inaugurano la stagione 2016

CIV: le prime qualifiche di Vallelunga inaugurano la stagione 2016

Giornata di prove e delle prime qualifiche ufficiali per il CIV a Vallelunga: ecco i primi protagonisti delle classi Superbike, Supersport, Moto3, PreMoto3, Sport 4T con l’apporto del National Trophy e Yamaha R1 Cup.

Le prime prove libere ed ufficiali andate in scena oggi all’Autodromo ‘Piero Taruffi’ di Vallelunga hanno sancito il battesimo del Campionato Italiano Velocità 2016, offrendo tanti spunti d’interesse nelle competitive categorie al via. Nella top class Superbike da wild card Raffaele De Rosa si è assicurato la pole position provvisoria, discorso analogo per Alessandro Nocco (Supersport), Nicholas Spinelli (Moto3), Gabriele Giannini (PreMoto3 125cc 2 tempi), Matteo Berté (PreMoto3 250cc 4 tempi) mentre Paolo Grassia è il primo poleman 2016 della rinnovata Sport 4T.

SUPERBIKE: ZAMPATA FINALE DELLA WILD CARD DE ROSA – Trentuno piloti al via per uno schieramento di alto profilo combinando affermati specialisti della Velocità tricolore a comprovati protagonisti di livello internazionale. Il CIV Superbike 2016 inizia sotto una buona stella con la graduatoria dei tempi del primo turno di qualifiche ufficiali che ha proposto una top-5 racchiusa in meno di 1″ e con tanti volti noti della specialità in evidenza. Contendente alla Superstock 1000 FIM Cup, da wild card d’eccezione Raffaele De Rosa allo scadere del tempo utile in 1’36″734 si è garantito la pole position provvisoria con la BMW S1000RR dell’Althea Racing riuscendo a spuntarla sul rientrante bi-Campione italiano Matteo Baiocco, 2° a 151 (come il suo numero di gara…) millesimi con la Ducati Panigale R di Motocorsa Racing. In una qualifica che ha proposto diversi avvicendamenti nelle posizioni che contano si è messo in mostra Kevin Calia, 3° con la prima Aprilia RSV4 RF di Nuova M2 Racing, mentre i due rivali della passata stagione hanno incontrato più problematiche del previsto: il collaudatore Ducati MotoGP Michele Pirro (Ducati Panigale R del Barni Racing Team) è quarto, Roberto Tamburini (Aprilia RSV4 RF di Nuova M2 Racing, annullato il suo giro utile per taglio di variante) quindicesimo. Spazio nella top-5 invece per Fabio Massei, convocato all’ultim’ora da Pata Yamaha MotoXRacing e già quinto a precedere Lorenzo Mauri (Ducati Motocorsa Racing), Denni Schiavoni (BMW DMR Racing) ed il suo compagno di squadra Niccolò Canepa, ottavo a sua volta in sostituzione degli infortunati Riccardo Russo e Florian Marino. Nella top-10 spazio per Francesco Ciacci (BMW NB Racing Technology) e Fabio Marchionni (Yamaha Speed Action), traguardo sfuggito di poco ad un poker di piloti attesissimi alla vigilia: da esordiente il Campione Europeo Moto3 2012 Matteo Ferrari (BMW DMR Racing) è undicesimo seguito da specialisti della categoria come Ivan Goi (Ducati Barni Racing), il rientrante Lorenzo Lanzi (BMW TMF) e Luca Salvadori (Aprilia GP Project). Ventesimo tempo per Alex Polita (BMW Tutapista) mentre Alessio Corradi è 16° con la S1000RR di Gomma Racing.

SUPERSPORT: CHE RITORNO DI NOCCO! – Ha vissuto un biennio difficile, ma riabbracciando il Team Velocisti adesso può seriamente ambire al titolo italiano. Alessandro Nocco, tornato alla stessa squadra con la quale si assicurò la prima affermazione in carriera nel CIV 2012, in 1’40″258 è stato autore della pole position provvisoria nelle prime qualifiche ufficiali della classe Supersport a Vallelunga. Vice-Campione Europeo Superstock 600 2013 con il San Carlo Team Italia, Nocco ha avuto ragione per soli 21 millesimi (!) rispetto a Gennaro Sabatino, pilota in costante ascesa con la Kawasaki Renzi Corse con, a seguire, Matteo Ciprietti (Yamaha Bike e Motor Racing) e Luigi Morciano, quarto e passato alla Kawasaki del G.A.S. Racing Team. In una graduatoria che premia alcuni giovani talenti della velocità tricolore Marco Bussolotti (Kawasaki RM Racing Team) è quinto a precedere l’ex Campione CIV Stock 600 Andrea Boscoscuro e Diego Giugovaz, undicesimo è invece Stefano Cruciani (Kawasaki Puccetti Racing) con il Campione in carica Massimo Roccoli (MV Agusta del Laguna Moto Racing) sedicesimo, ma con tutto il potenziale per scalare posizioni in graduatoria domattina nel corso delle qualifiche 2.

MOTO3: SPINELLI PRECEDE ZANNONI, CLASSIFICA CORTA – Alla luce dei verdetti del primo turno di qualifiche ufficiali, il CIV Moto3 non sembra per nulla aver sofferto l’uscita di scena di Marco Bezzecchi e Fabio Di Giannantonio, grandi protagonisti della stagione 2015 rispettivamente promossi al CEV e Mondiale Moto3. Il ricambio generazionale offerto dal ‘serbatoio’ di talenti della PreMoto3 ha proposto subito un avvincente confronto al vertice nelle prime qualifiche con Nicholas Spinelli, pupillo di Michel Fabrizio schierato dal team MF84 PlusTon Althea, autore in 1’45″620 della pole position provvisoria con complessivamente otto piloti racchiusi in meno di 9/10. Già sul podio all’esordio lo scorso anno nel conclusivo round al Mugello (giocandosela proprio con i contendenti al titolo tricolore Bezzecchi e Di Giannantonio), con la KTM RC 250 GP 2014 Spinelli nel finale è riuscito ad avere la meglio rispetto a Kevin Zannoni, 2° a 122 millesimi con la Mahindra Peugeot del Team Minimoto Portomaggiore ereditata dal Campione in carica Bezzecchi. Il pilota cesenate, in evidenza nella Red Bull MotoGP Rookies Cup a Jerez e portacolori del progetto San Carlo Talenti Azzurri FMI, ha preceduto l’alfiere della Sic 58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli (a sua volta impegnato nella RBRC) Mattia Casadei, 3° al rientro nel CIV scontando soli 220 millesimi dalla vetta, poco meglio di un sempre più convincente Edoardo Sintoni, quarto assoluto strappando applausi con la TM Moto3 ufficiale. Nel lotto dei protagonisti c’è spazio anche per il rientrante Campione 2014 Manuel Pagliani, buon quinto con la GEO V2 Prototype su base Honda NSF250RW schierata dal MTR Racing già condotta in testa nel turno di prove libere, tra i legittimi pretendenti alla vittoria in base alla sua esperienza e velocità. ‘Paglia’ ha preceduto Bruno Ieraci (passato alla FTR-TM del Miralux Pos Corse) ed il mattatore della PreMoto3 250cc 4 tempi 2015 Celestino Vietti Ramus, settimo da rookie (e con l’investitura di pilota della VR46 Riders Academy di Valentino Rossi) a soli 483 millesimi dalla vetta con la RMU MM3 ulteriormente aggiornata nel corso dell’inverno. Nel novero della top-10 spazio anche a Tommaso Marcon (FTR-TM di Miralux Pos Corse), Salvatore Vargas (KTM MF84 Pluston Althea) e Nicola Fabio Carraro (Honda del Team Minimoto Portomaggiore), non figura in classifica un atteso protagonista come Stefano Nepa, tradito sin dalle libere da un problema tecnico registratosi sulla Mahindra #81 schierata dal 3570 Racing Team.

PREMOTO3 CON LA SORPRESA GIANNINI, BERTE’ TRA LE 4T – Prima qualifica all’insegna delle sorprese nella ‘classe dei giovani’. La PreMoto3, serie che ha proposto alcuni degli attuali protagonisti della Moto3, ha visto in Gabriele Giannini il poleman provvisorio per quanto concerne l’assoluta e la graduatoria della 125cc 2 tempi. In sella alla Honda RS125GP #119 sul tracciato di casa è stato in grado di fermare i cronometri sull’1’52″047 riuscendo a spuntarla sulla coppia di alfieri dello squadrone RMU Racing formato da Raffaele Fusco (2°) e dal Campione Italiano MiniGP 50cc in carica Elia Bartolini (3°). Quarto assoluto e leader della 250cc 4 tempi Matteo Bertè, poleman provvisorio di categoria con la sperimentale 2WheelsPoliTO 2WP03 frutto della creatività di alcuni studenti del Politecnico di Torino, seguito da Riccardo Rossi a completare la top-5 e 2° tra le 4T con la RMU PM3 250 ufficiale.

POLE DI GRASSIA NELLA SPORT 4T – Ricca giornata di attività per la classe Sport 4T che registra un ‘tutto esaurito’ con ben 46 piloti regolarmente iscritti anche grazie all’abbinamento con i monomarca Yamaha R3 e KTM RC 390 Cup. In sella tuttavia ad una Kawasaki del team GP Project MCS1921 vestita con i colori del Moto Club Spoleto è stato Paolo Grassia, abituale protagonista della European Junior Cup, autore della pole position con l’1’54″279 siglato nella seconda sessione di qualifiche ufficiali a precedere Luigi Montella (Yamaha, 1’54″656), Lorenzo Segoni (Honda, 1’55″181), Alfonso Coppola (Honda, 1’55″190) con l’alfiere del progetto San Carlo Talenti Azzurri FMI Manuel Bastianelli 5° con la seconda Kawasaki del sodalizio GP Project MCS1921. Domani alle 11:30 prevista la ‘Finalina’ riservata ai piloti qualificatisi oggi dalla 22° posizione in giù, in pista per garantirsi i restanti 21 posti in griglia con Gara 1 che scatterà nel tardo pomeriggio alle 17:40.

NATIONAL TROPHY: VELINI TRA LE 1000, LAGONIGRO POLEMAN PROVVISORIO TRA LE 600 – In abbinamento con il CIV a Vallelunga è di scena anche il primo round 2016 del National Trophy, serie promossa ed organizzata dal Moto Club Spoleto affermatasi tra i campionati di maggior successo della Velocità tricolore con complessivamente più di 80 iscritti ripartiti tra le classi 1000 e 600. Partendo proprio dalla 600 Supersport che affronterà un ‘doppio round’ nel fine settimana (Gara 1 sabato alle 18:25, l’indomani la seconda manche alle 11:15) Vincenzo Lagonigro in sella alla propria Yamaha R6 si è assicurato la pole position provvisoria in 1’42″138 a precedere nell’ordine Stevis Bressan (1’42″458) e Marco De Luca (1’42″765), sotto il muro dell’1’43” altri volti noti del motociclismo tricolore come Marcello Brignoli (1’42″925) e Daigoro Toti (1’42″954) a completare la top-5. La 1000 Superbike ha invece visto Alessio Velini, comprovato protagonista delle due ruote a livello nazionale ed internazionale, primeggiare nella doppia sessione di prove libere con un rimarchevole 1’40″110 ottenuto in sella alla propria BMW S1000RR nella FP2 con 175 millesimi di vantaggio rispetto a Tiziano Amicucci (Yamaha R1), 0″255 a scapito di Luca Pini (Ducati). Ben 37 sono i piloti al via di questa classe che disputerà una sola gara domenica 15 maggio a partire dalle 11:55.

MAZZINA PRIMEGGIA NELLE LIBERE DELLA YAMAHA R1 CUP – Vallelunga sancisce il ritorno, ad un lustro di distanza dall’ultima edizione disputatasi nel 2011, della Yamaha R1 Cup. Promosso ed organizzato dalla EMG Eventi e MotoXRacing, il monomarca riservato alle YZF-R1 e YZF-R1M Model Year 2015 e 2016 in configurazione Stock ha visto in Michael Mazzina il primo leader grazie all’1’40″544 conseguito nella FP1. Il più veloce nella graduatoria combinata delle prime due sessioni di prove libere, con la R1 preparata da Carraro Engineering ha preceduto di 195 millesimi un due-volte Campione CIV Superbike come Norino Brignola con, a seguire, altri nomi celebri nel contesto del Campionato Italiano Velocità del calibro di Emanuele Russo, Giovanni Baggi e Luca Pedersoli. Domani alle 12:45 e 19:15 le due sessioni di qualifiche ufficiali.

PROGRAMMA, BIGLIETTI E DIRETTA TV – Domattina a Vallelunga in programma la seconda sessione di prove ufficiali ad anticipare la prima delle due gare in programma. Su Sky Sport MotoGP HD (canale 208 di Sky, visibile per gli abbonati al pacchetto Sport) a partire dalle 13:55 la diretta TV delle gare di Moto3, Superbike, Supersport e PreMoto3. Per assistere dal vivo al 3570 Round 1/2 del CIV 2016 a Vallelunga nella giornata di sabato 14 maggio previsto il biglietto intero di 10 €, ridotto 8 € per donne, under 18, tesserati FMI. Per domenica 15 maggio ingresso intero 15 €, ridotto 10 €, per i due giorni di gare gratis per i tesserati o licenziati del Gentlemen’s Motor Club e gli under 14.

CIV: biglietti, diretta TV e orari del 3570 Round di Vallelunga

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy