CIV Imola Zanetti in pole provvisoria tra le Superbike, Sintoni in Moto3

CIV Imola Zanetti in pole provvisoria tra le Superbike, Sintoni in Moto3

Prime qualifiche del CIV ad Imola, pole position provvisorie per Zanetti (Superbike), Gamarino (Supersport), Sintoni (Moto3), Bartolini (PreMoto3 4T) e Marfurt (PreMoto3 2T).

Commenta per primo!

All’Autodromo Internazionale ‘Enzo e Dino Ferrari’ di Imola è scattata ufficialmente la stagione 2017 dell’ELF CIV. Il Campionato Italiano Velocità, in costante ascesa con diverse categorie (in primis la Superbike) che stanno vivendo una costante espasione, ha prodotto i primi verdetti nell’inaugurale sessione di qualifiche ufficiali con Lorenzo Zanetti (Superbike), Christian Gamarino (Supersport), Edoardo Sintoni (Moto3), Elia Bartolini (PreMoto3 250cc 4 tempi), Nikolas Marfurt (PreMoto3 125cc 2 tempi) e Marco Carusi (Supersport 300) in pole position provvisoria nelle rispettive classi di appartenenza.

SUPERBIKE: LORENZO ZANETTI SUBITO AL TOP DAVANTI A PIRRO E LA MARRA – Nella classe Superbike più competitiva degli ultimi anni nel contesto del CIV, tanti interessanti verdetti sono emersi nelle prime qualifiche ufficiali. Lorenzo Zanetti, al via del Campionato Italiano Velocità dopo anni di Mondiale ed una vittoria (emozionante…) proprio ad Imola in Supersport, con la Ducati Panigale R del Motocorsa Racing in 1’49″508 si è garantito la pole position provvisoria a precedere due Campioni italiani della categoria: Michele Pirro, 2° con la Panigale del Barni Racing Team, ed uno straordinario Eddi La Marra, già 3° con la seconda Ducati proprio del Motocorsa Racing. Al tris Ducatista in prima fila provvisoria risponde con il 4° tempo Alessandro Andreozzi con la Yamaha R1 iscritta sotto le insegne del Team Speed Action, meglio rispetto a Florian Marino (Pata Yamaha, reduce dal podio nell’Europeo STK1000 ad Aragon) con Samuele Cavalieri (Barni Ducati) 6° al debutto. Da wild card il leader dell’Europeo Superstock 1000 Michael Rinaldi (Aruba.it Junior Team) è settimo, 9° Roberto Tamburini (Pata Yamaha) con Matteo Baiocco provvisoriamente 13° con la Aprilia RSV4 RF gommata Dunlop di Nuova M2 Racing preceduto anche da Lorenzo Lanzi, 12° con la BMW Tutapista.

SUPERSPORT: GAMARINO LEADER DA WILD CARD – Eccezionalmente al via del CIV in qualità di wild card, Christian Gamarino con la Honda CBR 600RR dell’Evan Bros Racing Team in 1’53″050 si è preso la soddisfazione di conquistare la pole position provvisoria nel CIV Supersport. Il talentuoso pilota genovese ha avuto la meglio rispetto a Nicola Morrentino (Kawasaki Renzi Corse) e Marco Bussolotti, terzo con la nuova Yamaha R6 schierata dal G.A.S. Racing Team. Scorrendo la classifica seconda fila provvisoria nell’ordine per Ilario Dionisi (MV Agusta Ellan Vannin Motorsport), Lorenzo Gabellini (Yamaha G.A.S. Racing Team) e Luigi Morciano (MV Agusta AS Motorsport), 8° il pluri-Campione italiano Stefano Cruciani passato alla Honda del Floramo Monaco Racing Team.

Edoardo Sintoni (Team 3570 MTA) in pole provvisoria nel CIV Moto3
Edoardo Sintoni (Team 3570 MTA) in pole provvisoria nel CIV Moto3

MOTO3: EDOARDO SINTONI VELOCISSIMO – In una classe Moto3 dai grandi nomi al muretto box e di giovani talenti in pista, il ravennate Edoardo Sintoni ha impressionato nell’inaugurale sessione di qualifiche ufficiali. Con la Mahindra MGP3O #30 del Team 3570 MTA, struttura impegnata negli ultimi anni nel Mondiale Moto3 con i colori del Team Italia FMI, il promettente “Talento Azzurro” in 1’59″139 si è assicurato la pole position provvisoria a scapito di Alessandro Delbianco, portacolori del Max Racing Team di Max Biaggi con lo stesso ‘Corsaro’ presente ai box. Completa la prima fila provvisoria un contendente al titolo 2016 come Nicholas Spinelli (passato alla KTM del Pro Racing Team) con Kevin Zannoni (KTM MF84 Pluston Althea), Anthony Groppi (Honda Gresini Junior Team) e la TM ufficiale di Bruno Ieraci a seguire. Nei 10 spazio anche per Tommaso Marcon (Honda Gresini), Manuel Mazzullo (con la sperimentale GEO Honda del MTR Racing), Nicola Fabio Carraro (Mahindra Team Minimoto Portomaggiore) e Raffaele Fusco (GEO Honda MTR), undicesimo Kevin Sabatucci con la seconda di tre Mahindra del Team 3570 MTA a precedere l’esordiente Thomas Rossi con la KTM del sodalizio RMU-VR46.

PREMOTO3: PRIMEGGIA ELIA BARTOLINI – Inizia bene la stagione 2017 di Elia Bartolini. Il giovane pilota già Campione Italiano MiniGP 50cc, passato sempre insieme a RMU dalle 2 alle 4 tempi, ha comandato le prime qualifiche del CIV PreMoto3 250cc 4 tempi portando la RMU PM3 250 ufficiale in cima al monitor dei tempi in 2’09″00 a precedere di 1/2 secondo Alberto Surra, ingaggiato dal VL Team ereditando la Speed Up Campione in carica con Leonardo Taccini. Scorrendo la classifica della 4T in 3° piazza figura provvisoriamente l’ex stella delle Pit Bike Thomas Brianti (con l’originale 2WheelsPoliTo realizzata dal gruppo di studenti del Politecnico di Torino) e gli altri due alfieri RMU VR46, Lorenzo Bartalesi (prossimamente impegnato nella Red Bull MotoGP Rookies Cup) e lo yankee Damian Jigalow. Nella 125cc 2 tempi primato di Nikolas Marfurt che ha avuto ragione di Matteo Bertelle (prodotto del CIV Junior) e Devis Bergamini, quest’ultimo con i colori della Sic 58 Squadra Corse.

SUPERSPORT 300: SVETTA MARCO CARUSI – Esportata la categoria nel contesto del WSBK dopo il successo della Sport 4T nell’ambito del CIV 2016, la Supersport 300 ha visto oltre 40 piloti regolarmente presenti nelle qualifiche ufficiali con un nome inedito davanti a tutti. Marco Carusi, con la Kawasaki Ninja 300 del Team GP Project (presente al WorldSSP300 con i colori 3570 #madeinCIV), in 2’11″772 si è garantito la pole position provvisoria a precedere Simone Mazzola, dai trascorsi in Moto3 oggi nella Supersport 300 con una Yamaha R3 schierata da ProGP. Nel novero dei protagonisti non mancano Luca Bernardi (3°), Francesco Prioli (4°) e Giovanni Grianti (5°), mentre inseguono i figli di Noriyuki Haga: Akito è 24°, Ryota 38°.

Servizio Fotografico: Marco Lanfranchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy