CIV: Imola Gara 1, vittorie di Arbolino, Pirro, Manfredi e Taccini

CIV: Imola Gara 1, vittorie di Arbolino, Pirro, Manfredi e Taccini

Prime gare del CIV ad Imola, chi sono i vincitori nelle classi Moto3, Superbike, Supersport, PreMoto3 250cc 4 tempi e PreMoto3 125cc 2 tempi.

Commenta per primo!

La prima giornata di gare del Round 7-8 del CIV (Campionato Italiano Velocità) all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola ha proposto vecchi e nuovi protagonisti sul gradino più alto del podio. In risposta alla squalifica per irregolarità tecnica dei giorni scorsi, Michele Pirro ha monopolizzato la scena nella top class Superbike, mentre nelle altre categorie in gara si sono imposti Kevin Manfredi (Supersport), Tony Arbolino (Moto3), Leonardo Taccini (PreMoto3 250cc 4 tempi) e Matteo Ripamonti (PreMoto3 125cc 2 tempi).

MOTO3: RITORNO VINCENTE DI TONY ARBOLINO – Due volte Campione Italiano PreMoto3/PreGP 125cc 2 tempi, al ritorno nel contesto del CIV Tony Arbolino non ha sbagliato un colpo. Convocato dalla Sic 58 Squadra Corse in sostituzione di Simone Serinaldi lasciando la Honda NSF250RW con la quale milita abitualmente nel CEV (già 1 podio a Barcellona) per correre con una KTM RC 250 GP, Arbolino ha dominato la scena conquistando la vittoria a precedere il proprio compagno di squadra Mattia Casadei, secondo a completare la doppietta della compagine di Paolo Simoncelli conquistando la leadership in campionato per il forfait (infortunio) di Bruno Ieraci. A sole 3 lunghezze è ora secondo nella generale Manuel Pagliani (GEO V0 Prototype del MTR Racing), quarto sul traguardo lasciando il terzo gradino del podio all’alfiere del progetto San Carlo Talenti Azzurri FMI Kevin Zannoni (Mahindra Peugeot del Team Minimoto Portomaggiore) all’esordio quest’anno in Moto3. Da segnalare il positivo quinto posto di Edoardo Sintoni (Mahindra 2015 di MTA Italia) con Stefano Nepa (KTM del 3570 Racing Team) sesto. Chiude settimo in rimonta Simone Mazzola (Kymco Oral) mentre Celestino Vietti Ramus (RMU Racing) è stato costretto al ritiro per un problema tecnico.

SUPERBIKE: SIGNIFICATIVA VITTORIA DI MICHELE PIRRO – La risposta del Campione. Di fatto costretto ad abbandonare i sogni di bis dopo il trionfo-titolato del 2015 per la ben nota squalifica per irregolarità tecnica ratificata giovedì scorso, Michele Pirro ha messo a segno l’ennesimo trionfo per una vittoria particolarmente significativa per se e per tutto il Barni Racing Team. Complice la scivolata di Riccardo Russo (suo unico avversario lungo il cammino), il pilota di San Giovanni Rotondo ha distanziato di 10″ Kevin Calia (Aprilia Nuova M2 Racing) con Fabio Massei (Pata Yamaha MotoXRacing) a completare il podio. In campionato Matteo Baiocco (Ducati Motocorsa Racing) conserva la leadership a quota 98, a seguire Calia (86) e Matteo Ferrari (81), suo malgrado scivolato alla Variante del Tamburello nelle prime fasi di gara.

SUPERSPORT: KEVIN MANFREDI VINCE UNA VOLATA A 4 – Non sono mancate le emozioni nel CIV Supersport con un spettacolare confronto-a-4 per la vittoria che ha visto Kevin Manfredi spuntarla. Portacolori del Phoenix Racing Team e baluardo Suzuki nelle posizioni di testa, il pilota dai trascorsi nel Mondiale Supersport non si è risparmiato nella bagarre avendo ragione per una manciata di centesimi su Massimo Roccoli (MV Agusta F3 675 del Laguna Moto Racing) e Marco Bussolotti (Kawasaki RM Racing Team) con Michael Canducci quarto complice un azzardato tentativo di sorpasso nel finale. In virtù di questi risultati il pluri-Campione della serie Roccoli conduce ora la generale a quota 103 punti seguito dallo stesso Manfredi (89) e Bussolotti (85).

PREMOTO3: TACCINI (4T) E RIPAMONTI (2T) IN TRIONFO – Pole position, vittoria assoluta e di classe e primo tentativo di fuga in campionato. Una giornata da sogno quella vissuta da Leonardo Taccini, in trionfo nel CIV PreMoto3 e per quanto concerne la 250cc 4 tempi, portando la Speed Up del VL Team nuovamente sul gradino più alto del podio. Il pupillo di Simone Corsi nonché alfiere del progetto San Carlo Talenti Azzurri FMI è riuscito a spuntarla sul sempre più convincente Thomas Brianti (vincitore al debutto al Mugello) con più staccato Lorenzo Bartalesi (RMU) a completare il podio nella 4T. Dopo una prima parte di gara dominata dal giovanissimo Campione Italiano MiniGP 50cc 2015 Elia Bartolini (suo malgrado scivolato alla “Variante Bassa”), la classe 125cc 2 tempi ha invece proposto il primo successo di Matteo Ripamonti, su Honda in grado di precedere Pasquale Alfano e Riccardo Fusco (RMU), quest’ultimo ora a -8 in campionato da Gabriele Giannini (5°).

Servizio Fotografico: Marco Lanfranchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy