CIV: a Vallelunga scatta una super stagione 2016

CIV: a Vallelunga scatta una super stagione 2016

Con il 3570 Round 1/2 all’Autodromo Piero Taruffi di Vallelunga scatta la stagione 2016 del CIV: griglie gremite nelle classi Superbike, Supersport, Moto3, PreMoto3, Sport 4T con l’apporto del National Trophy e Yamaha R1 Cup.

Dove tutto ha inizio“. Con questo claim scatta nel fine settimana del 13-15 maggio all’Autodromo ‘Piero Taruffi’ di Vallelunga la stagione 2016 del Campionato Italiano Velocità, tra le serie nazionali più complete del motociclismo internazionale combinando più classi (Superbike, Supersport, Moto3, PreMoto3, la rinnovata Sport 4T con l’apporto del National Trophy e Yamaha R1 Cup) per offrire un prodotto sempre più appetibile per piloti, squadre, case e aziende. Nel primo ‘doppio round’ intitolato al main sponsor 3570 (la Cooperativa RadioTaxi più grande d’Europa) non mancheranno gli spunti d’interessi nelle due gare in programma per ciascuna categoria del CIV partendo dalla top class Superbike.

SUPERBIKE DI VALORE – Introdotta nel 2013, la regolamentazione Superstock 1000 con gomma libera di anno in anno ha prodotto l’effetto di rilanciare il CIV Superbike con una griglia di partenza polivalente tra piloti abitualmente impegnati a livello internazionale e comprovati protagonisti della Velocità tricolore. Laureatosi lo scorso anno Campione, il collaudatore e pilota ufficiale Ducati MotoGP Michele Pirro punterà al bis sempre con una Ducati Panigale R Michelin del Barni Racing Team, incontrando tuttavia una vasta schiera di avversari nel proprio cammino. Aprilia in simbiosi con Nuova M2 Racing ha deciso, come per la Superstock 1000 internazionale, di puntare sul vice-Campione in carica Roberto Tamburini ed il riconfermato Kevin Calia, torneranno a tempo pieno nella serie tricolore un pluri-Campione della serie quale Matteo Baiocco (Ducati Motocorsa Racing) e Lorenzo Lanzi (BMW del Team Mezzo Forte). Aspettando il Tourist Trophy sarà della partita Alex Polita (BMW Tutapista Racing), tra i veterani ed ex-Campioni del CIV insieme ad Ivan Goi (nuovamente con Ducati Barni Racing) mentre la vasta schiera di outsider presenta un Campione Europeo Moto3 del calibro di Matteo Ferrari (su BMW DMR Racing, in evidenza al debutto nella STK1000 internazionale ad Imola), Luca Salvadori (Aprilia GP Project), Alessio Corradi (BMW Gomma Service) e Luca Conforti (Kawasaki Broncos Racing). Oltre a Letizia Marchetti, a Vallelunga ci saranno due protagonisti in più: Raffaele De Rosa da wild card correrà con Althea BMW mentre Niccolò Canepa sarà uno dei due piloti Pata Yamaha MotoXRacing in sostituzione degli infortunati Riccardo Russo e Florian Marino.

LA SUPERSPORT TRA VECCHIE VOLPI E GIOVANI LEONI – Confermando la regolamentazione tecnica Superstock 600 con monogomma Pirelli, il CIV Supersport sarà nuovamente il palcoscenico del confronto generazionale tra le ‘vecchie volpi’ ed i ‘giovani leoni’ del motociclismo tricolore. Tra i primi non mancherà all’appello il Campione in carica e recordman della serie Massimo Roccoli, nuovamente ai nastri di partenza con la MV Agusta F3 675 del Laguna Moto Racing, a confronto con un altro pluri-campione tricolore quale Stefano Cruciani (Kawasaki Puccetti Racing), Ilario Dionisi (MV Agusta Ellan Vannin Motorsport) e Diego Giugovaz (Honda Scuderia Improve). Sulla carta tanti saranno i contendenti al podio con il gradito ritorno del vice-Campione Europeo Superstock 600 2013 Alessandro Nocco (tornato al Team Velocisti in sella ad una Kawasaki a lui conosciuta), i propositi ambiziosi di un pilota dai trascorsi nel Motomondiale come Luigi Morciano (passato alla Kawasaki del G.A.S. Racing Team), l’impegno di Nicola Morrentino (Team Rosso e Nero), Kevin Manfredi (Suzuki Phoenix Racing) e Marco Bussolotti (RM Racing).

La Moto3 del CIV in costante ascesa
La Moto3 del CIV in costante ascesa

MOTO3 DALLE MOLTEPLICI TEMATICHE D’INTERESSE – Promossi al palcoscenico internazionale tre dei protagonisti della stagione 2015 come Marco Bezzecchi (Campione in carica ora nel CEV con Aspar Mahindra), Fabio Di Giannantonio e Fabio Spiranelli (entrambi al Mondiale Moto3 rispettivamente con Honda Gresini e Mahindra CIP), i volti nuovi ai nastri di partenza del CIV Moto3 non mancheranno per un costante ricambio generazionale di buon auspicio per il futuro del motociclismo italiano. Dalla PreMoto3 salirà Celestino Vietti Ramus, mattatore del CIV PreMoto3 250cc 4 tempi 2015, oggi atteso al debutto nella serie con la RMU MM3 ufficiale e l’investitura di portacolori della VR46 Riders Academy di Valentino Rossi. ‘Celin’ dovrà tuttavia vedersela con alcuni dei suoi ‘storici’ rivali della PreMoto3 a cominciare Campione 2014 della 250cc 4 tempi Stefano Nepa, quattordicenne abruzzese che ha definito con la Federazione Motociclistica Italiana un progetto a lungo termine sotto le insegne del 3570 Racing Team e la disponibilità di una Mahindra MGP3O, discorso analogo per Kevin Zannoni (3° nella PreMoto3 250cc 4T 2015) che erediterà da Marco Bezzecchi la Mahindra Peugeot del Team Minimoto Portomaggiore. Oltre ai piloti supportati dalla VR46 e FMI, punta in alto una ‘Academy’ tutta capitolina frutto dell’impegno di Michel Fabrizio, il quale insieme ad Althea ha messo insieme l’ambizioso Team MF84 Plus Ton con tre KTM per Salvatore Vargas, Emanuele Tonassi e Nicholas Spinelli, altro prodotto della PreMoto3 capace nel conclusivo round 2015 di giocarsela subito al debutto nel CIV Moto3 con Bezzecchi e Di Giannantonio al Mugello. Prosegue inoltre l’impegno della Sic 58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli questa volta con moto KTM destinate a Mattia Casadei e Simone Serinaldi, da seguire l’impegno della TM: la propria squadra ufficiale (TM Factory Racing) resta confermata al via con il talentuosissimo ravennate Edoardo Sintoni a cui si affiancherà il Miralux Pos Corse con Bruno Ieraci e Tommaso Marcon. L’impegno delle case è ribadito dalla presenza di Kymco Oral con Simone Mazzola (di casa a Vallelunga) e dall’inedito progetto Geo Technology V0 Prototype su base Honda del MTR Racing che ha deciso di affidarsi ad un ritorno dell’ultim’ora: Manuel Pagliani, Campione CIV Moto3 2014, al rientro nel CIV dopo la parentesi Mondiale con il Team Italia e reduce da un promettente test al MotorLand Aragón di Alcañiz.

PREMOTO3 LA PALESTRA DEI BABY-CAMPIONI – Il serbatoio di talenti della Velocità tricolore. Il rifiorire del motociclismo italiano è frutto del del successo della PreMoto3, serie mutuata (e migliorata su più aspetti) dalla categoria promozional-propedeutica per eccellenza della penisola iberica, diventata nell’arco di un triennio uno dei fiori all’occhiello del CIV raggiungendo un doppio-obiettivo: ‘svecchiare’ il paddock del CIV, consentendo nel contempo ai baby talenti dai 13 anni d’età in sù (con speciali deroghe per meriti sportivi ad alcuni dodicenni) di far esperienza in un contesto più grande, professionale e su piste da Gran Premio. La PreMoto3, tra le classi 125cc 2 tempi e 250cc 4 tempi, ha formato alcuni dei giovani italiani oggi impegnati con successo tra CIV, CEV, Supersport e Mondiale Moto3 quali Nicolò Bulega, Fabio Di Giannantonio, Stefano Manzi, Dennis Foggia, Axel Bassani, Alessandro Zaccone fino ai recenti casi di Celestino Vietti Ramus, Stefano Nepa, Kevin Zannoni e Nicholas Spinelli, poker d’assi della Moto3 tricolore 2016. Promossi i migliori tre interpreti della passata stagione, nel CIV PreMoto3 250cc 4 tempi è caccia aperta a nuovi volti a cominciare da Leonardo Taccini, ‘pupillo’ di Simone Corsi e Campione lo scorso anno della 2 tempi, passato alla 4T portando all’esordio l’inedita Speed Up SF.PM316 schierata dal VL Team. Il pilota capitolino dovrà vedersela con lo squadrone RMU Racing formato da Davide Baldini, Riccardo Rossi e Lorenzo Bartalesi, punteranno a mettersi in mostra con progetti inediti Matteo Bertè (con la 2WheelsPolito frutto del genio degli studenti del Politecnico di Torino) e Omar Bonoli, parallelamente impegnato nella Red Bull MotoGP Rookies Cup. Passando alla PreMoto3 125cc 2 tempi, RMU Racing punta a riappropriarsi del titolo puntando sul Campione Italiano MiniGP 50cc in carica Elia Bartolini, Raffaele Fusco, Gianluca Sconza e Benedetto Rasa, proseguirà l’impegno della Sic 58 Squadra Corse con Devis Bergamini punta di diamante del progetto senza scordarci dell’impegno del team Rossocromo Racing su Metrakit con Emanuele Vocino.

La PreMoto3 vetrina d'eccellenza per i giovanissimi
La PreMoto3 vetrina d’eccellenza per i giovanissimi

UNA SPORT 4T DA TUTTO ESAURITO – Non chiamatela più ‘Sport Production’! La classe Sport 4T è un concetto completamente rinnovato e… migliorato dalla Commissione Sportiva Nazionale della FMI, trovando grandi consensi sincerati da numeri da capogiro: griglie al completo in termini di iscrizioni addirittura dallo scorso mese di gennaio (!) frutto anche dell’abbinamento con i monomarca Yamaha R3 Cup e KTM RC 390 Cup. Destinata prevalentemente ai giovani talenti del motociclismo tricolore (una sorta di anello di congiunzione tra il CIV Junior e l’approdo al CIV PreMoto3 e/o Moto3), la Sport 4T per assecondare l’elevato numero di iscritti ha dovuto rivedere nei giorni scorsi la propria formula di gara: in ciascun weekend del calendario si disputeranno infatti due turni di prove ufficiali con i primi 21 classificati che saranno ammessi direttamente alle due gare in programma, mentre i restanti piloti prenderanno invece parte ad una ‘Finalina’ con i classificati dal 1° al 21° posto di questa corsa che andranno a completare, dalla 22° alla 42° casella, lo schieramento di partenza delle due gare in programma.

L’APPORTO DEL NATIONAL TROPHY – Affermatosi da anni tra i campionati di maggior successo del panorama nazionale della Velocità, il National Trophy promosso ed organizzato dal Moto Club Spoleto ha trovato conferma nell’ambito del CIV introducendo una serie di novità ampiamente apprezzate dai piloti, tesi ribadita da un elenco iscritti pregevole sotto l’aspetto qualitativo e quantitativo: sono infatti, tra i cosiddetti ‘amatori’ e comprovati specialisti della specialità, addirittura 87 i centauri iscritti, quasi equamente ripartiti tra la top class 1000 Superbike (43) e la 600 Supersport (44). Per la stagione 2016 il National Trophy conserva le peculiarità regolamentari del recente passato con specifiche tecniche Open, gomma libera (massimo 5 pneumatici per pilota a weekend, 6 in occasione delle gare doppie), il tutto annoverando diverse sottoclassi riservate agli under 23, Over 35, Lady e Amatori. Una formula di successo impreziosita da un montepremi finale complessivo di 15.000 euro riservando, al vincitore di ciascuna classe di appartenenza, uno scooter 50cc a fine stagione.

RITORNA IN UNA VESTE RINNOVATA LA YAMAHA R1 CUP – Gradito ritorno nei weekend di gara del Campionato Italiano Velocità. A distanza di un lustro torna protagonista la Yamaha R1 Cup, monomarca riservato alle maxi-sportive di Iwata (nello specifico le YZF-R1 e YZF-R1M Model Year 2015 e 2016 in configurazione Stock), riproposto nel contesto del CIV grazie all’impegno della EMG Eventi e MotoXRacing, squadra ufficiale dei Tre Diapason con i colori Pata Yamaha nella Superstock 1000 FIM Cup. Per questa rinascita la Yamaha R1 Cup offre uno schieramento comprensivo di 25 iscritti a tempo pieno al calendario articolato su sei round, introducendo una formula decisamente appetibile: costo d’iscrizione di 5.300 euro più IVA comprensivo di un ‘Kit Racing‘ indispensabile per preparare a puntino la propria R1 e concorrere al montepremi finale complessivo superiore ai 20.000 euro. Al vincitore finale spetterà una Yamaha MT-07 mentre il miglior classificato della graduatoria Under 27 potrà coronare il sogno di cimentarsi, con il team ufficiale Pata Yamaha MotoXRacing, in un round della Superstock 1000 FIM Cup in qualità di wild card.

IL PROGRAMMA – Per il quarto anno consecutivo il CIV… raddoppia: due gare in programma per ogni weekend del calendario tra sabato e domenica per ciascuna delle classi al via. All’Autodromo ‘Piero Taruffi’ di Vallelunga si scenderà in pista venerdì per le prove libere ed il primo turno di qualifiche, sabato mattina la seconda sessione di prove ufficiali ad anticipare la prima delle due gare in programma.

Programma e orari del CIV 2016 Round 1-2 a Vallelunga

BIGLIETTI – Per assistere dal vivo al 3570 Round 1/2 del CIV 2016 a Vallelunga nella giornata di sabato 14 maggio previsto il biglietto intero di 10 €, ridotto 8 € per donne, under 18, tesserati FMI. Per domenica 15 maggio ingresso intero 15 €, ridotto 10 €, per i due giorni di gare gratis per i tesserati o licenziati del Gentlemen’s Motor Club e gli under 14.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy