CEV Supersport Jerez: ancora vittoria per Angel Rodriguez

CEV Supersport Jerez: ancora vittoria per Angel Rodriguez

Imbattibile il pilota LaGlisse

Doveva esser un weekend impegnativo per Angel Rodriguez: si è rivelato una “passeggiata”. Il giovane e talentuoso pilota spagnolo ha conquistato il secondo trionfo su due gare nel CEV Supersport, bissando l’affermazione di Albacete sul tracciato di Jerez de la Frontera. “Rodri”, campione in carica della categoria, ha letteralmente dominato la corsa, chiusa con oltre 8 secondi di vantaggio sul più diretto inseguitore (Kev Coghlan) tanto da permettersi anche l’impennata sul traguardo mostrata nell’immagine. Per Rodriguez, reduce dall’esperienza nel Mondiale 250cc a Le Mans con l’Aprilia del Balatonring Team (squadra di Jorge Martinez), si è trattato di un successo venuto a parziale consolazione della disavventura nella Moto2, classe dove avrebbe dovuto correre nel medesimo weekend di Jerez con la YM2 motorizzata Yamaha proprio del team LaGlisse. La rottura del propulsore (praticamente un motore più “spinto” della R6) dopo due soli giri nelle prove libere ha consigliato a Rodriguez e al team di Jaime Fernandez Aviles di concentrarsi esclusivamente sulla Supersport. Con ragione, verrebbe da dire: seconda vittoria, punteggio pieno in campionato, record di successi nella storia del CEV (tra Supersport e 125), propositi di debutto nella Moto2 rinviati alla prossima gara, dove la YM2 avrà raggiunto un buon livello di sviluppo. Angel Rodriguez, che ci teneva molto a entrare nell’albo d’oro della prima gara della nuova Moto2, si è così potuto consolare con una vittoria mai in discussione, a parte l’avvio dove il colombiano Yonny Hernandez (a podio a Jerez con la Suzuki del team Motorrad) ha tenuto il comando per poche curve. Angel Rodriguez davanti a Javier ForesSono molto felice“, ha detto Rodri. “E’ stata una corsa abbastanza tranquilla, sebbene non sia stato proprio facile vincere. Ho dovuto controllare la moto, l’usura degli pneumatici e non perder la concentrazione: nei primi giri ho accumulato subito un buon vantaggio, e questo mi è bastato per vincere“. La fa più difficile di quanto sia stato realmente, Rodriguez: già al secondo giro è stato in grado di segnare il miglior giro veloce (1’44″767), per poi amministrare il notevole vantaggio sugli inseguitori. Alle sue spalle ha così chiuso Kev Coghlan, britannico su Honda del team Joe Darcey già con esperienze nel mondiale di categoria. Il podio è stato poi completato da Adrian Bonastre, pilota di Yamaha Spain che ha avuto ragione su Jordi Torres e Javier Fores, protagonista della Superstock 1000 internazionale con la ZX-10R del team Pedercini, più in difficoltà nel CEV Supersport dove con la Ninja ZX-6R ufficiale del team Palmeto non è finora riuscito a lottare per la vittoria. Tra gli altri protagonisti si segnala la settima piazza di Daniel Rivas, che al contrario di Rodriguez è sì riuscito a correre sia nella Supersport (con la Suzuki del team Gaviota Simbac) che nella Moto2, vincendo la propria classe chiudendo settimo nella Extreme con la moto del team Blusens BQR. La partenza della Supersport a Jerez Solo decimo invece Ricky Cardus, figlio d’arte che non ha ancora preso la giusta confidenza con la Yamaha YZF R6 della filiale spagnola, mentre la sorpresa Yonny Hernandez è uscito fuori dopo esser riuscito a comandare per poche curve nel primo giro. In campionato Angel Rodriguez è saldamente al vertice a punteggio pieno, precedendo di 14 lunghezze Kev Coghlan. CEV Supersport 2009 Jerez, Classifica Gara 01- Angel Rodriguez – Siemens Gigaset LaGlisse – Yamaha YZF R6 – 29’57.949 02- Kev Coghlan – Honda Joe Darcey – Honda CBR 600RR – 30’06.034 03- Adrian Bonastre – Yamaha Spain – Yamaha YZF R6 – 30’08.284 04- Jordi Torres – Griful MR Team – Honda CBR 600RR – 30’09.293 05- Javier Fores – Kawasaki Palmeto Racing – Kawasaki ZX-6R – 30’09.848 06- Ivan Moreno – Andalucia Cajasol – Yamaha YZF R6 – 30’12.588 07- Daniel Rivas – Gaviota Simbac Team – Suzuki GSX-R 600 – 30’18.533 08- Jose L. Carrion – Team Monlau Competition – Honda CBR 600RR – 30’18.891 09- Jonathan Alabarce – Basoli Competicion – Kawasaki ZX-6R – 30’32.049 10- Ricard Cardus – Yamaha Spain – Yamaha YZF-R6 – 30’32.109 11- Roman Ramos – MS Racing – Yamaha YZF R6 – 30’32.362 12- Jorge Castellanos – Team Ride Motors – Honda CBR 600RR – 30’32.549 13- Eduardo Chaparro – RC Recouso Sport – Yamaha YZF R6 – 30’54.845 14- Paul Veazey – Honda Joe Darcey – Honda CBR 600RR – 30’56.974 15- Amadeo Llados – Almassora Competicion – Yamaha YZF R6 – 31’01.069 16- Josep Pedro Subirats – Siemens Gigaset LaGlisse – Yamaha YZF R6 – 31’03.320 17- Francesc Gamell – Basoli COmpeticion – Kawasaki ZX-6R – 31’05.778 18- Nicolas Ferreira – Suzuki Motorrad – Suzuki GSX-R 600 – 31’07.962 19- Sergio Pastrana – Pastrana Racing – Yamaha YZF R6 – 31’08.345 20- Oscar Climent – Team Climent – Yamaha YZF R6 – 31’08.396 21- Javier Hidalgo – Hidalva Team – Honda CBR 600RR – 31’08.671 22- Enrique Ferrer – Neugrip Racing – Yamaha YZF R6 – 31’26.310 23- David Vazquez – Neugrip Racing – Yamaha YZF R6 – 31’26.609 24- Manuel A. Monto – Motociclista Torrent – Suzuki GSX-R 600 – 31’40.139 25- Joaquin Carrasco – TJF – Honda CBR 600RR – 31’42.860 Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy