CEV Moto3 Valencia Gara: Binder a sorpresa, Kevin Calia 3° all’esordio con Aspar

CEV Moto3 Valencia Gara: Binder a sorpresa, Kevin Calia 3° all’esordio con Aspar

Fuori gioco Bagnaia ed Antonelli

Commenta per primo!

Colpi di scena in una effettiva gara ad eliminazione hanno contraddistinto l’epilogo dell’inaugurale edizione del CEV Moto3. All’Autodromo Ricardo Tormo di Valencia l’atto conclusivo della stagione 2012 ha visto il successo del 17enne sudafricano Brad Binder, vincitore all’esordio con la Suter Honda MMX3 del World Wide Race che lo accompagnerà del mondiale 2013, il tutto in una serie infinita di cadute che ha stravolto gli equilibri del Campeonato de España de Velocidad. Con 57 piloti iscritti ed uno schieramento di partenza da “tutto esaurito” (44 partenti!), la contesa sin dai primi passaggi non ha mancato di offrire emozioni e spunti d’interessi in ottica 2013 con un “gruppone” di 12 piloti in piena corsa per la vittoria, non il campione 2012 Alex Marquez, fuori gioco per una rovinosa caduta nelle prove del venerdì rimediando un infortunio alla spalla. Senza Marquez Jr, nei primi giri una dozzina di giovani talenti del motociclismo internazionale si sono giocati la leadership, con il sesto giro che ha sancito il primo colpo di scena della corsa: Arthur Sissis, wild card d’eccezione con la KTM M32 ufficiale del Red Bull KTM Ajo Factory Team, cade e coinvolge l’incolpevole scozzese John McPhee, al via con la sperimentale KRP M3-01 del Racing Steps Foundation e futuro pilota Racing Team Germany nella serie iridata. Una caduta che, di fatto, ha spezzato in due il plotone dei pretendenti alla vittoria, consentendo a Binder e al poleman Niccolò Antonelli di fare l’andatura. Proprio il Campione CIV 125 GP 2011, al via con la FTR Honda M312 del Team Gresini già vestita dei colori del nuovo main sponsor Go & Fun, quando sembrava destinato ad una vittoria di prestigio, è incappato in una scivolata nel corso dell’ottavo passaggio lasciando a Brad Binder la prima posizione amministrata e consolidata fino all’esposizione della bandiera a scacchi, il miglior modo per bissare il buon risultato di settimana scorsa nel mondiale (4° con la KALEX-KTM del RW Racing GP) e presentarsi al meglio per la stagione 2013 dove difenderà proprio i colori del World Wide Race. Con l’ex protagonista della Red Bull MotoGP Rookies Cup vincitore, se vogliamo, a sorpresa, alle sue spalle si è assistiti a due rimonte da rimarcare con protagonisti il belga Livio Loi, promosso nel mondiale dal Marc VDS Racing Team dopo una positiva stagione nella Rookies Cup, ed il nostro Kevin Calia. Primo Campione CIV Moto3 della storia, l’imolese ha recuperato dall’undicesima posizione in griglia (nonostante, da regolamento, il 6° crono siglato nel “Gruppo B” di qualificazione) fino al terzo posto finale all’esordio con la KALEX-KTM del pluri-decorato team Aspar riuscendo a batter nel finale il figlio d’arte Phillip Ottl e Adrian Martin, scivolato all’ultimo giro proprio nel tentativo di passare il nostro portabandiera, autore di una prestazione ed un risultato che (si spera) dovrebbe spalancargli le porte del mondiale 2013. Con Binder, Loi e Calia a formare un podio inedito, l’atto conclusivo della stagione 2012 ha visto un finale “thrilling” per quanto concerne la corsa al secondo posto di campionato con un amaro epilogo per il nostro Francesco Bagnaia, grande protagonista nell’ultimo biennio del CEV con il Monlau Competicion di Emilio Alzamora. In sella ad una Honda NSF250R “Standard”, il futuro pilota del Team Italia FMI dopo essersi qualificato in prima fila (3° in griglia, 2° nel “Gruppo A” a 297/1000 dall apole) ha recuperato dalla dodicesima posizione del 1° giro fino a ritrovarsi in terza piazza, in quel momento con Amato nelle retrovie un risultato sufficiente per laurearsi vice-Campione della categoria. Purtroppo per “Pecco”, giusto a 5 giri dal termine, una scivolata alla curva “Doohan” lo ha tolto di scena, mancando per soli 5 punticini un risultato storico per il motociclismo tricolore: in 15 anni del CEV nessun pilota italiano è riuscito a conquistare il secondo posto in campionato. Al 15enne talento di Chivasso resta la 3° posizione in classifica a suggellare un triennio da ricordare con il Monlau Competicion con successi maturati in PreGP e nel CEV, 3° nelle ultime due stagioni tanto con le 125cc 2 tempi da Gran Premio quanto con le Moto3 con due vittorie (Albacete 2011 e Barcellona 2012) all’attivo. Fuori gioco Bagnaia, i colori del team Monlau sono stati difesi egregiamente dal Campione 2011 della Red Bull MotoGP Rookies Cup Lorenzo Baldassarri, 7° e a sua volta autore di una convincente rimonta tenendo testa al vincitore del British 125 GP 2011 Kyle Ryde, Jules Danilo, Marcos Ramirez (alla seconda gara dopo l’europeo con Monlau, ma sempre su FTR) ed il già menzionato Luca Amato, 12° e di conseguenza secondo in campionato. Sempre a proposito dei nostri portabandiera, Andrea Migno con la Honda NSF250R del Speed Master Team chiude con un apprezzabile 13° posto finale, Federico Fuligni (Honda Elle2 Ciatti) è 27°, sfortunato il campione italiano 125 GP 2012 Lorenzo Dalla Porta, scivolato all’ultimo giro quando si ritrovava a ridosso della posizione punti dopo esser scattato 41° in griglia all’esordio in Moto3 con la seconda Suter Honda del World Wide Race. Con questi verdetti per il CEV l’appuntamento è ora rimandato alla stagione 2013 con il primo appuntamento in agenda per fine aprile al Circuit de Catalunya di Barcellona. CEV Buckler Moto3 2012 Autodromo Ricardo Tormo Valencia, Classifica Gara 01- Brad Binder – Tey Racing – Suter Honda MMX3 – 18 giri in 30’51.345 02- Livio Loi – Marc VDS Racing Team – KALEX KTM – + 5.317 03- Kevin Calia – MAPFRE Aspar Team – KALEX KTM – + 7.457 04- Philipp Öttl – Team HP Moto – KALEX KTM – + 7.971 05- Josep Rodriguez – Wild Wolf BST – FTR Honda M312 – + 13.369 06- Julian Miralles – MIR Racing – MIR Racing Moto3 – + 5.832 07- Lorenzo Baldassarri – Monlau Competicion – Honda NSF250R – + 23.327 08- Jorge Navarro – Team Machado – FTR Honda M312 – + 26.324 09- Kyle Ryde – KRP Racing Steps Foundation – KRP M3-01 Honda – + 31.002 10- Jules Danilo – Elle2 Ciatti – Honda NSF250R – + 32.861 11- Marcos Ramirez – Monlau Competicion – FTR Honda M312 – + 32.931 12- Luca Amato – ADAC Stylobike – FTR Honda M312 – + 35.119 13- Andrea Migno – Speed Master Team – Honda NSF250R – + 36.027 14- Alejandro Medina – Eurotradis Racing Team – Honda NSF250R – + 36.068 15- Bradley Ray – MG/FAB Racing – Honda NSF250R – + 36.304 16- Maria Herrera – Monlau Competicion – Honda NSF250R – + 48.771 17- Ana Carrasco – JHK T-Shirt LaGlisse – Honda NSF250R – + 51.820 18- Eduardo Alayon – Team Larresport – Honda NSF250R – + 51.909 19- Remy Gardner – Team Gardner Racing – Moriwaki MD250 GP3 – + 51.997 20- Pedro Rodriguez – Speed Master Team – Honda NSF250R – + 52.482 21- Alexandre Sirerol – J.Costa Competition – Honda NSF250R – + 1’11.956 22- Daniel Saez – JJ Saez – Honda NSF250R – + 1’19.257 23- Marcel Alves – ERTL Junior Team – Honda NSF250R – + 1’20.177 24- Kenta Fujii – CIP TSR – TSR3 Honda – + 1’21.253 25- Gabriel Ramos – Venezuela Racing Team – Honda NSF250R – + 1’22.999 26- Renald Castillon – Equipe de France – Honda NSF250R – + 1’23.879 27- Federico Fuligni – Elle2 Ciatti – Honda NSF250R – + 1’24.369 28- Ryan Watson – KRP Racing Steps Foundation – Honda NSF250R – + 1’34.568 Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy