CEV Moto3 Jerez Gara 2: trionfo di Maria Herrera, Andrea Migno sul podio

CEV Moto3 Jerez Gara 2: trionfo di Maria Herrera, Andrea Migno sul podio

Quartararo beffato per 11 millesimi

Commenta per primo!

Una corsa già nella storia. La prima stagione “internazionale” del CEV Moto3 si apre a Jerez de la Frontera con il ritorno del’Italia sul podio nel Campeonato de España de Velocidad grazie ad Andrea Migno e con l’affermazione, la terza in carriera, di Maria Herrera. La velocissima motociclista di Toledo, al terzo anno nel CEV sempre con il Monlau Competición di Emilio Alzamora, conquista una sensazionale vittoria in Gara 2 “beffando” in volata per soli 11 millesimi il suo nuovo compagno di squadra e Campione in carica Fabio Quartararo, a sua volta vincitore questa mattinata in Gara 1. Scappati via al giro di boa della contesa facendo valere lo strapotere tecnico delle Honda NSF250RW ufficiali HRC schierate dallo Junior Team Estrella Galicia 0,0, Quartararo e Maria Herrera più volte si sono scambiati il comando delle operazioni con diverse “prove di volata” che hanno giovato alla ex-campionessa della PreMoto3 Series del Campionato Mediterraneo. Con “El Diablo” riportatosi in testa proprio nel corso dell’ultimo giro alla staccata della “Dry Sac”, sapientemente Maria ha tenuto la ruota della gemella Honda NSF250RW #20 aspettando il rettilineo dei box: uscita alla perfezione dall’ultima curva intitolata a Jorge Lorenzo, di accelerazione e scia ha trovato lo spunto giusto per transitare all’esposizione della bandiera a scacchi con soli 11 millesimi di vantaggio, meritandosi doverosamente la standing ovation dei presenti al Circuito de Jerez. Per Maria Herrera è la terza affermazione in carriera nel CEV Moto3 dopo i successi dello scorso anno al Motorland Aragón di Alcañiz e Circuito de Navarra, sempre più la motociclista di riferimento del panorama internazionale, prossima a confrontarsi nuovamente nel Mondiale di categoria con già previste quattro apparizioni da wild card nel corso della stagione 2014 sempre con una Honda del Monlau Competición di Emilio Alzamora accanto ad Alex Rins e Alex Marquez. Andrea Migno Grazie a questa vittoria ora Maria Herrera con 45 punti comanda la classifica di campionato ad ex-aequo con Fabio Quartararo, deciso a rifarsi “in casa” il 18 maggio prossimo a Le Mans per il secondo round in concomitanza (grande novità 2014) con la MotoGP. Se la coppia Honda-Monlau lascia l’Andalusia con una “doppia doppietta”, l’Italia ha di che festeggiare grazie ad Andrea Migno, alfiere della VR46 Riders Academy di Valentino Rossi, terzo assoluto in Gara 2 con la KALEX-KTM del team Aspar. Per il giovane pilota romagnolo, poleman lo scorso anno nell’Europeo Moto3 in prova unica ad Albacete, si tratta del secondo podio in carriera nel Campeonato de España de Velocidad dopo l’exploit sotto la pioggia del 2011 proprio a Jerez (3° assoluto, 2° di classe 125cc), confermando di avere tutto il potenziale per un 2014 da grande protagonista. Con il tricolore che si rivede sul podio nel CEV a distanza di quasi 2 anni dalla splendida stagione 2012 di Francesco Bagnaia (vincitore a Barcellona, 2° a Navarra e Albacete-2), il motociclismo italiano porta altri due rappresentanti nella top-10. All’esordio tra le Moto3 e nel CEV da alfiere della VR46 Riders Academy, Nicolò Bulega (nell’ultimo triennio Campione Italiano MiniGP 50cc, PreGP 125 e 250cc) con la KTM RC 250 R del Team Calvo/LaGlisse è settimo assoluto dopo una sfortunata Gara 1, chiude invece 10° il protagonista della Red Bull MotoGP Rookies Cup Stefano Manzi al primo weekend con la Mahindra MGP3O ufficiale schierata dal Team TMR La Bruixa d’Or. Amaro epilogo per Luca Marini, a terra (con la dinamica dell’accaduto non sincerata dalle immagini televisive) nel finale alla “Dry Sac” quando si ritrovava a confronto per il 4° posto con il rientrante Hiroki Ono, mentre l’esordiente Davide Pizzoli (KTM dVRacing) è 34°. Prossimo round riservato esclusivamente alla classe Moto3 il 18 maggio prossimo al Circuit Bugatti di Le Mans in concomitanza con il Motomondiale. Cronaca di Gara Con qualche minuto di ritardo, alle 14:05 in punto scatta Gara 2 con Maria Herrera nuovamente in testa alla staccata della “Expo 92” sul poleman e vincitore della prima manche Fabio Quartararo, il nostro Andrea Migno, a seguire Rodrigo, Navarro, Kunimine, Ramirez e Luca Marini. Senza cadute e/o contatti va in archivio il primo dei 16 giri previsti, questa volta senza vedere le due Honda NSF250RW ufficiali in fuga: Maria Herrera resiste al comando, ma Quartararo è costretto a subire il sorpasso di Rodrigo alla “Expo 92”, trovando tuttavia dei pronti correttivi per riappropriarsi del secondo posto davanti allo stesso pupillo di Aleix Espargaro, la Ioda TR004 di Navarro, Migno, Kunimine, Ramirez, Ono e Luca Marini a completare il plotone di 9 piloti di testa. Giunti al terzo giro Jorge Navarro in 1’48″872 è sorprendentemente il pilota più veloce in pista tanto da scalzare Rodrigo per il terzo posto, ma là davanti Quartararo sfrutta la scia della Honda NSF250RW gemella di Maria Herrera in uscita dalla “Pons” e, alla staccata della “Dry Sac”, conquista il comando delle operazioni. Nicolò Bulega I due alfieri dello Junior Team Estrella Galicia 0,0 provano a scappar via, ma per il momento Navarro, Rodrigo e Migno riescono a tenere il loro ritmo sull’1’48” basso, indicativamente 1″ più lenti rispetto ai riferimenti monstre di Gara 1. Soltanto nel corso del 6° giro Quartararo e Maria Herrera riescono a metter tra loro e Andrea Migno, passato con grinta e determinazione al terzo posto, 1″ e spiccioli, favoriti dalla bagarre per il terzo gradino del podio che vede protagonisti anche Gabriel Rodrigo, il rientrante Hiroki Ono, Jorge Navarro con poco più staccati Luca Marini e Marcos Ramirez. Giusto al giro di boa della contesa si registra l’effettiva “fuga” della coppia Honda Monlau: Quartararo in 1’48″455 e Maria Herrera in 1’48″463 guadagnano in 1 solo giro 6/10 netti su Andrea Migno, ora terzo ad oltre 3″ dalle due NSF250RW, ma con qualche metro “di respiro” rispetto al formidabile pokerissimo composto da un convincente Ono, Rodrigo, Navarro, Ramirez e Marini. Come nella prima manche, anche in Gara 2 le attenzioni sono così riservate per il doppio-confronto che vale la vittoria ed il podio: nel primo contesto al 9° giro Maria Herrera si riprende la leadership, per la seconda bagarre il nostro Andrea Migno si “stacca” dal quartetto di inseguitori, a caccia di una top-3 conseguita proprio a Jerez nel CEV 125 GP 2011. Si va così verso il “rush finale” di una corsa oggettivamente soporifera, ma pronta a riservare emozioni proprio allo scadere: al penultimo giro, sfruttando la scia della NSF250RW #20 in pieno rettilineo, Maria Herrera è di nuovo al comando con Quartararo ora costretto ad inventarsi qualcosa. “El Diablo” non ci pensa su due volte e, alla “Dry Sac”, all’ultima e decisiva tornata della corsa si riporta al comando, ma non è finita: Maria resta a ruota del proprio team-mate, tiene il contatto all’ultima curva intolata a Jorge Lorenzo (ex-Ducados) e, sfruttando i giochi delle scie, transita sul traguardo con 11/1000 di vantaggio assicurandosi la terza vittoria in carriera nel Campeonato de España de Velocidad. Luca Marini Vince così Maria Herrera che sale al comando della classifica di campionato a quota 45 e ad ex-aequo con Fabio Quartararo, Andrea Migno terzo riporta il tricolore sul podio nel CEV, gran esordio di Nicolò Bulega che si assicura il 7° posto davanti a Stefano Manzi (10°) mentre Luca Marini scivola in 14° posizione, ritrovandosi a terra alla curva “Dry Sac” proprio nelle fasi conclusive di una gara già nella storia. FIM CEV Repsol International Championship 2014 CEV Moto3 Circuito de Jerez, Classifica Gara 2 01- Maria Herrera – Junior Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – 16 giri in 29’06.224 02- Fabio Quartararo – Junior Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – + 0.011 03- Andrea Migno – Aspar VR46 Team – KALEX KTM – + 7.724 04- Hiroki Ono – Honda Team Asia – TSR3 Honda – + 7.793 05- Jorge Navarro – Team Machado – Ioda TR004 – + 8.672 06- Gabriel Rodrigo – RBA Racing Team – KTM RC 250 R – + 10.547 07- Nicolò Bulega – Calvo Team – KTM RC 250 R – + 18.307 08- Albert Arenas – TMR Mahindra – Mahindra MGP3O – + 18.483 09- Takuma Kunimine – PMU 7C – TSR3 Honda – + 18.652 10- Stefano Manzi – TMR Mahindra – Mahindra MGP3O – + 19.161 11- Remy Gardner – Calvo Team – KTM RC 250 R – + 24.115 12- Bo Bendsneyder – Dutch Racing Team – FTR Honda M312 – + 24.485 13- Bradley Ray – KRP/FAB Racing – FTR KTM – + 25.341 14- Luca Marini – Aspar VR46 Team – KALEX KTM – + 28.905 15- Tatsuki Suzuki – PMS CIP – Honda NSF250R – + 28.973 16- Xavi Cardelus – Cardelus BST – KTM RC 250 R – + 29.040 17- Jasper Iwema – Team Machado FMT – FTR Honda M312 – + 29.426 18- Olly Simpson – Olly Simpson Racing – KTM RC 250 R – + 32.580 19- Soushi Mihara – H43 Team Blumaq – KTM RC 250 R – + 35.120 20- Aron Canet – Promoracing – Honda NSF250R – + 35.994 21- Aaron Polanco – Aspar VR46 Team – KALEX KTM – + 36.021 22- Hafiza Rofa – SIC Ajo – KTM RC 250 R – + 41.537 23- Kenta Fujii – F.C.C. TSR Honda – TSR3 Honda – + 45.915 24- Thomas Gradinger – Cofain Racing Team – KTM RC 250 R – + 46.370 25- Jonas Geitner – Freudenberg Racing Team – KTM RC 250 R – + 46.591 26- David Sanchis – Cuna de Campeones – MIR Racing KTM – + 46.711 27- Christoph Beinlich – Eulenstein Beinlich RTG – FTR Honda M312 – + 48.202 28- Ramdan Rosli – Team Petronas AHM Malaysia – KTM RC 250 R – + 51.419 29- Loris Cresson – Team Larresport – FTR Honda M312 – + 52.556 30- Edgar Gallipoli – Venezuela Racing – KALEX KTM – + 1’00.035 31- Makar Yurchenko – RBA Racing Team – KTM RC 250 R – + 1’00.103 32- Adam Norrodin – SIC Ajo – KTM RC 250 R – + 1’00.443 33- Juan Antonio Bellver – Team Brainer – FTR Honda M312 – + 1’06.458 34- Davide Pizzoli – dVRacing BZM – KTM RC 250 R – + 1’09.919 35- Martin Vanhaeren – H43 Team Blumaq Talasur – Honda NSF250R – + 1’20.416 36- Thomas van Leeuwen – 71Workx.com Racing – Honda NSF250R – + 1’24.025 37- Lawson Walters – Top Rider Australia – KTM RC 250 R – + 1’34.454 Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy