CEV Moto3 Jerez Gara 1: dominio Honda con Quartararo e Maria Herrera

CEV Moto3 Jerez Gara 1: dominio Honda con Quartararo e Maria Herrera

Migno 6° primo tra gli italiani

Commenta per primo!

La prima stagione “internazionale” del CEV Moto3 si apre così come si era concluso il campionato 2013: con Fabio Quartararo sul gradino più alto del podio. Da Campione in carica (il più giovane nella storia del Campeonato de España de Velocidad a 14 anni e 221 giorni), alla “prima” da portacolori del Monlau Competición di Emilio Alzamora, “El Diablo” si aggiudica la quarta vittoria consecutiva riuscendo a spuntarla nel confronto diretto con Maria Herrera, sua compagna di squadra allo Junior Team Estrella Galicia 0,0, seconda e costretta ad alzare bandiera bianca nel finale. Scattato dalla pole con un tempo da “mondiale”, il talentuoso pilota nizzardo (15 anni il prossimo 20 aprile) in compagnia della velocissima motociclista di Toledo è “scappato via” sin dalle prime fasi di gara, mettendo in mostra lo strapotere tecnico delle due Honda NSF250RW ufficiali HRC. Scambiatisi più volte il comando della contesa, al 13° giro Quartararo si è riproposto in prima posizione riuscendo nell’ultimo giro a far la differenza con un rimarchevole 1’48″408 contro l’1’49″225 fatto registrare da Maria Herrera, viatico per portare a casa i primi 25 punti dell’anno nuovo con una concreta chance di ripetersi questo pomeriggio alle 14:00 in Gara 2. Con la coppia Honda Monlau in fuga (quasi 2″ di margine dopo soli 2 giri, 6″ all’esposizione della bandiera a scacchi), il confronto-a-quattro per il podio ha premiato Gabriel Rodrigo, alfiere del BOE41 Motorsports/RBA Racing Team di Aleix Espargaro (regolarmente presente al muretto box), terzo con la propria KTM RC 250 R “beffando in volata” Jorge Navarro (4° assoluto con la nuova Ioda TR004 schierata dal Team Machado), il vice-Campione in carica Marcos Ramirez (5° all’esordio con la KTM del Calvo Team LaGlisse) ed il nostro Andrea Migno, sesto con la KALEX-KTM del team Aspar vestita dei colori della VR46 Riders Academy. Il poleman dell’Europeo Moto3 2013 è il primo tra i piloti italiani, non particolarmente fortunati: a tre giri dal termine un contatto alla “Dry Sac” con Wayne Ryan ha tolto di scena Luca Marini (in corsa per il 7° posto con la seconda KALEX-KTM del team Aspar-VR46) coinvolgendo anche Nicolò Bulega, a terra e, una volta ripartito, 16° all’esordio tra le Moto3 e nel CEV dopo aver a lungo lottato per la top-10. Andrea Migno primo tra i piloti italiani Debutto amaro con la Mahindra MGP3O ufficiale del team TMR-La Bruixa d’Or per il protagonista della Red Bull MotoGP Rookies Cup Stefano Manzi, 20° in rimonta dall’ultima posizione a seguito di un contatto al via alla “Michelin” provocato dal vice-Campione All Japan J-GP3 in carica Takuma Kunimine, mentre Davide Pizzoli (KTM RC 250 R del dVRacing) è 29°. Alle 14:00 il via di Gara 2. Cronaca di Gara Da Campione in carica, all’esordio da portacolori Monlau Competición ed in sella alla Honda NSF250RW ufficiale, Fabio Quartararo scatta dalla pole grazie al riferimento cronometrico di 1’46″926 conseguito nel secondo turno di qualifiche affiancato in prima fila da Gabriel Rodrigo (KTM del BOE41 Motorsports di Aleix Espargaro) e Maria Herrera, apre la seconda Andrea Migno (KALEX-KTM del sodalizio Aspar-VR46), miglior italiano in griglia seguito dal compagno di squadra Luca Marini (8°), Stefano Manzi (17°), Nicolò Bulega (18°) e Davide Pizzoli (32°). Alle 11:03 in punto si schierano regolarmente in griglia i 44 piloti ammessi al via, lo spegnimento del semaforo premia Maria Herrera, leader alla “Expo 92” su Quartararo, il nostro Migno, Rodrigo, Marini e Ramirez, resta fermo in griglia invece Bradley Ray. Le due Honda Monlau provano subito a scappar via, decide prontamente di rompere gli indugi il Campione in carica Quartararo alla staccata della “Dry Sac” conquistando la leadership della contesa sulla propria compagna di squadra Maria Herrera, Rodrigo chiude il primo giro in terza piazza, a seguire i nostri Migno, Marini mentre Manzi scivola nelle retrovie a seguito di un contatto provocato da Takuma Kunimine alla “Michelin”. La corsa prosegue e le Honda NSF250RW Monlau scappan via: al secondo giro Fabio Quartararo ferma i cronometri sull’1’47″653 e Maria Herrera in 1’47″677, sono le uniche Moto3 a scender sotto il muro dell’1’48” lasciando in 2 giri il poker formato da Rodrigo, Migno, Ramirez e Navarro già ad oltre 2″. Quartararo e Maria Herrera hanno decisamente tutto un altro passo: Maria ritocca il primato in 1’47″484, Quartararo in 1’47″512, ma “El Diablo” nel corso del quarto giro commette una sbavatura all’uscita della “Expo 92” consegnando il primato della contesa alla velocissima motociclista di Toledo. Ben presto, più precisamente nel corso del 6° passaggio, il nizzardo si riappropria della leadership con Maria Herrera che tiene il passo lasciando il poker formato ora nell’ordine da Rodrigo, Navarro, Ramirez ed il nostro Migno a 3″8, più distanziato Luca Marini (7°), Nicolò Bulega 15° aggancia provvisoriamente la zona punti, prosegue la rimonta di Manzi 30° proprio davanti a Pizzoli (33°). Podio per Gabriel Rodrigo Raggiunto e superato il giro di boa della contesa Maria Herrera, nel corso del 9° giro, attacca-e-passa alla “Nieto” il team-mate Quartararo per la leadership, ma è solo una fase interlocutoria della corsa: all’inizio del 13° giro il talentuoso pilota francese si riporta al comando in pieno rettilineo dei box. Si va verso l’epilogo con due tematiche d’interesse: il duello per la vittoria tra la coppia Honda Monlau formata da Quartararo e Maria Herrera, il confronto per il terzo gradino del podio tra Rodrigo, Ramirez, Navarro e Migno. Purtroppo nel corso del 13° e terz’ultimo giro alla “Dry Sac” un contatto toglie di scena Luca Marini e Wayne Ryan in bagarre per la settima posizione, coinvolgendo in questa carambola Nicolò Bulega: ripartirà per concluder 16°. Tutte le attenzioni sono così riservate al duello per la vittoria che vede Fabio Quartararo, grazie ad un sensazionale 1’48″408 siglato all’ultimo giro, conquistare la quarta affermazione consecutiva nel CEV Moto3 a scapito di Maria Herrera (seconda con un’ultima tornata in 1’49″225), completa il podio Gabriel Rodrigo a precedere Jorge Navarro, Marcos Ramirez ed il nostro Andrea Migno, all’esordio il già menzionato Bulega è 16°, in rimonta Manzi chiude 20° con Pizzoli 29°. FIM CEV Repsol International Championship 2014 CEV Moto3 Circuito de Jerez, Classifica Gara 1 01- Fabio Quartararo – Junior Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – 16 giri in 29’04.658 02- Maria Herrera – Junior Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – + 0.946 03- Gabriel Rodrigo – RBA Racing Team – KTM RC 250 R – + 6.593 04- Jorge Navarro – Team Machado – Ioda TR004 – + 6.665 05- Marcos Ramirez – Calvo Team – KTM RC 250 R – + 6.704 06- Andrea Migno – Aspar VR46 Team – KALEX KTM – + 6.851 07- Albert Arenas – TMR Mahindra – Mahindra MGP3O – + 14.817 08- Hiroki Ono – Honda Team Asia – TSR3 Honda – + 14.940 09- Bo Bendsneyder – Dutch Racing Team – FTR Honda M312 – + 17.015 10- Max Enderlein – Freudenberg ADAC Sachsen LZ – KTM RC 250 R – + 17.573 11- Xavi Cardelus – Cardelus BST – KTM RC 250 R – + 24.202 12- Remy Gardner – Calvo Team – KTM RC 250 R – + 24.338 13- Dani Saez – Salud en Casa Sport Saez Team – Suter Honda MMX3 – + 25.181 14- Jasper Iwema – Team Machado FMT – FTR Honda M313 – + 29.540 15- Takuma Kunimine – PMU 7C – TSR3 Honda – + 33.660 16- Nicolò Bulega – Calvo Team – KTM RC 250 R – + 34.921 17- Tatsuki Suzuki – PMS CIP – Honda NSF250R – + 34.970 18- Olly Simpson – Olly Simpson Racing – KTM RC 250 R – + 35.595 19- Soushi Mihara – H43 Team Blumaq – KTM RC 250 R – + 38.695 20- Stefano Manzi – TMR Mahindra – Mahindra MGP3O – + 38.801 21- Jonas Geitner – Freudenberg Racing Team – KTM RC 250 R – + 39.250 22- Aron Canet – Promoracing – Honda NSF250R – + 39.411 23- Adam Norrodin – SIC Ajo – KTM RC 250 R – + 41.986 24- Ramdan Rosli – Team Petronas AHM Malaysia – KTM RC 250 R – + 42.013 25- Hafiza Rofa – SIC Ajo – KTM RC 250 R – + 50.318 26- Thomas Gradinger – Cofain Racing Team – KTM RC 250 R – + 50.493 27- Kenta Fujii – F.C.C. TSR Honda – TSR3 Honda – + 50.545 28- David Sanchis – Cuna de Campeones – MIR Racing KTM – + 50.906 29- Davide Pizzoli – dVRacing BZM – KTM RC 250 R – + 50.914 30- Aaron Polanco – Aspar VR46 Team – KALEX KTM – + 51.053 31- Juan Antonio Bellver – Team Brainer – FTR Honda M312 – + 52.332 32- Christoph Beinlich – Eulenstein Beilinch RTG – FTR Honda M312 – + 53.494 33- Makar Yurchenko – RBA Racing Team – KTM RC 250 R – + 1’02.196 34- Marlon Velandia – Venezuela Racing – KALEX KTM – + 1’08.423 35- Edgar Gallipoli – Venezuela Racing – KALEX KTM – + 1’16.646 36- Martin Vanhaeren – H43 Team Blumaq Talasur – Honda NSF250R – + 1’21.700 37- Lawson Walters – Top Rider Australia – KTM RC 250 R – + 1’46.284 38- Thomas van Leeuwen – 71Worx.com Racing – Honda NSF250R – + 1’48.444 39- Loris Cresson – Team Larresport – FTR Honda M312 – a 1 giro 40- Maxiliam Kappler – SaxoPrint RTG – FTR Honda M312 – a 1 giro Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy