CEV Moto3 Aragon Gara: Quartararo in volata su Navarro, Migno sfiora il podio

CEV Moto3 Aragon Gara: Quartararo in volata su Navarro, Migno sfiora il podio

“El Diablo” in fuga campionato

Commenta per primo!

Stando ai responsi emersi dalle prove, l’odierna gara al Motorland Aragón del CEV Moto3 doveva esser una “passerella” per il Campione in carica e capoclassifica di campionato Fabio Quartararo. Ci ha pensato Jorge Navarro, in sella alla Ioda TR004 spinta dal propulsore Honda by Geo Technology schierata dal Team Machado, a tenere aperta fino all’ultimo una corsa che sì visto il talentuoso pilota nizzardo far sua la terza affermazione nelle quattro gare sin qui disputate, ma non senza dover sudare le proverbiali sette camicie per raggiungere questo traguardo. Scattato dalla pole grazie al nuovo primato assoluto del tracciato (Mondiale compreso) in 1’58″551 siglato ieri nel primo turno di qualifiche ufficiali, ai comandi della Honda NSF250RW ufficiale HRC del Monlau Competición di Emilio Alzamora “El Diablo” sin dai primi giri ha dovuto fare i conti con un Jorge Navarro in stato di grazia. Effettivo “veterano” della categoria, il portacolori del Team Machado si è difeso egregiamente con la propria Ioda tanto da presentarsi in testa al quindicesimo e decisivo giro della corsa: quando l’impresa sembrava ormai dietro l’angolo, proprio al photofinish, sfruttando i giochi delle scie ed una migliore uscita dall’ultima curva, ha permesso al pupillo HRC di transitare all’esposizione della bandiera a scacchi in trionfo per l’inezia di 29 miseri millesimi. Per Fabio Quartararo la terza vittoria su quattro gare sin qui disputate (sesta nelle ultime sette), viatico per “scappar via” in classifica a quota 95 (su 100) punti già con 38 lunghezze di vantaggio proprio rispetto a Jorge Navarro, 40 a scapito di Maria Herrera (6°), 41 nei confronti di Gabriel Rodrigo, soltanto ottavo dopo l’ottimo weekend vissuto a Le Mans. Si è invece ripetuto dopo il podio conseguito al Circuit Bugatti il giapponese Hiroki Ono, terzo con la TSR dell’Honda Team Asia, uscito vincitore da un sensazionale-confronto-a-10 per il podio che ha vivacizzato la contesa. Andrea Migno (16) e Luca Marini (97) In questo “plotone” di piloti si è evidenziato nuovamente tra i grandi protagonisti del Campeonato de España de Velocidad il nostro Andrea Migno, quarto con la KALEX-KTM del sodalizio Aspar-VR46 arrivando a soli 113/1000 dal podio al culmine di una gara combattiva con una serie di sorpassi da rimarcare. Il poleman dell’Europeo Moto3 2013 resta a soltanto 7 punti dal secondo posto in campionato difendendo egregiamente i colori italiani e della VR46 Riders Academy insieme a Nicolò Bulega, settimo al traguardo con la KTM RC 250 R del Team Calvo/LaGlisse alla sua quarta gara di presenza nel CEV (e tra le Moto3), in piena corsa per il podio dopo l’eccezionale terzo crono siglato nelle qualifiche ufficiali. In questo gruppo di piloti finito a ridosso della top-3 si segnala in positivo il protagonista della Red Bull MotoGP Rookies Cup Stefano Manzi, decimo con l’unica Mahindra MGP3O schierata dal team TMR complice l’assenza di Albert Arenas (frattura di quattro metacarpi della mano destra per uno sfortunato incidente nelle prove del venerdì), autore di una bella prestazione in gara. Sfortunatissimo weekend completamente da dimenticare invece per Luca Marini, penalizzato tra Qualifiche e Warm Up dal cedimento del motore della KALEX-KTM #97 del Team Aspar-VR46, 15° dopo una scivolata senza conseguenze nel giro di formazione in griglia che non gli ha precluso la possibilità di portare a casa 1 punticino per la classifica. Per completare il novero dei piloti italiani, assente Davide Pizzoli (frattura del calcagno sinistro rimediata a Le Mans), Gabriele Ruiu ha portato a termine la gara in 37° posizione con la Honda NSF250R del Promoracing. Per il CEV Moto3 prossimo appuntamento il 22 giugno al Circuit de Catalunya-Barcelona in Montmelò con ben due gare in programma. Cronaca di Gara Per la quinta distinta occasione negli ultimi sei round Fabio Quartararo, grazie al nuovo primato (assoluto per la classe Moto3) in 1’58″551 scatta dalla pole affiancato in prima fila da Jorge Navarro e Nicolò Bulega (ottimo terzo crono nelle qualifiche ufficiali), dalla decima casella si schiera Andrea Migno, 13° Stefano Manzi, 15° Luca Marini con Gabriele Ruiu qualificatosi 44°. Al giro di formazione in griglia si registra subito un primo colpo di scena: Luca Marini, tradito questa mattina nel Warm Up dal cedimento del propulsore della propria KALEX-KTM, si ritrova a terra per una scivolata, ma fortunatamente riuscirà a schierarsi regolarmente in griglia di partenza. Settimo Nicolò Bulega Allo spegnimento del semaforo il poleman Quartararo non si fa sorprendere e conserva il comando delle operazioni alla staccata della curva 1 su Rey Gardner, Nicolò Bulega e Jorge Navarro, quest’ultimo riesce ancor prima al termine del primo settore a sfilare le due KTM LaGlisse e presentarsi a ridosso della Honda NSF250RW #20. Il primo dei 15 giri previsti va così in archivio con Quartararo e Navarro a stretto contatto, terzo è Remy Gardner seguito nell’ordine da Marcos Ramirez, Andrea Migno (già 5°), Nicolò Bulega, Gabriel Rodrigo, Maria Herrera con Stefano Manzi 11° e Luca Marini 13°. La coppia di testa riesce in un lampo a guadagnare un discreto margine nei confronti del plotone di inseguitori con Navarro, a sorpresa, che sferra subito il primo attacco su Quartararo in fondo al rettilineo da oltre 1.1 kilometro verso la curva 16, ma il Campione CEV Moto3 risponde salvo dover subire un nuovo sorpasso alla curva 4° nel corso del terzo giro. La corsa assume così la propria fisionomia con Navarro e Quartararo a far l’andatura, a oltre 4″ il gruppo in corsa per il podio formato nell’ordine da Ramirez, Ono, Migno, Gardner, Maria Herrera, Rodrigo e Bulega. Giunti al sesto giro è proprio il nostro Andrea Migno a farsi notare in positivo con un brillante doppio-sorpasso che vale il terzo posto: alla curva 1 su Hiroki Ono, alla 3 a scapito di Marcos Ramirez. Il portacolori della VR46 Riders Academy ha tuttavia il suo bel daffare per resistere al folto gruppo di piloti con lui in corsa per il terzo gradino del podio: la lotta accesissima per questo piazzamento favorisce il riaggancio di altri inseguitori, tra questi anche Manzi con ora addirittura 10 piloti in lizza per questo piazzamento. Il primo a “subire” la bagarre è Remy Gardner, finito a terra per un proprio errore alla curva 1 nel corso dell’ottavo giro, parallelamente là davanti Fabio Quartararo in 1’59″699 fa registrare il best lap e si rifà sotto alla Ioda motorizzata Honda by Geo Technology di Navarro. I due si scambiano il comando delle operazioni in pieno rettilineo all’undicesimo giro, viatico per studiare la strategia giusta per la (prevedibile) volata finale. Si pensa così all’epilogo della contesa anche nel “gruppone” di piloti in corsa per il podio: Ono ora è davanti a Migno, Maria Herrera (che si prende un rischio niente male alla curva 3 restando in sella per miracolo), Gabriele Rodrigo più i nostri Nicolò Bulega e Stefano Manzi. Top 10 per Stefano Manzi Si torna nelle posizioni di vertice al 13° delle 15 tornate previste: alla curva 1 nuovamente Navarro attacca Quartararo, ma ormai si guarda già all’ultimo giro. Mentre Andrea Migno si presenta in terza posizione, “El Diablo” le prova tutte a passare Navarro e ci riuscirà soltanto con i giochi di scie (ed una miglior percorrenza dell’ultimo veloce curvone) del rettilineo dei box per un’inezia: 29 millesimi. Il pilota francese si aggiudica così la terza vittoria nelle quattro gare sin qui disputate, Jorge Navarro è secondo, completa il podio Hiroki Ono per 1/100 in volata sul nostro Migno con Bulega 7°, Manzi 10°, Marini 15° e Ruiu 37°. FIM CEV Repsol International Championship 2014 CEV Moto3 Motorland Aragón, Classifica Gara 01- Fabio Quartararo – Junior Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – 15 giri in 30’08.526 02- Jorge Navarro – Team Machado Fau 55 Racing – Ioda TR004 – + 0.029 03- Hiroki Ono – Honda Team Asia – TSR3 Honda – + 15.327 04- Andrea Migno – Team Aspar-VR46 – KALEX KTM – + 15.440 05- Marcos Ramirez – Calvo Team – KTM RC 250 R – + 15.488 06- Maria Herrera – Junior Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – + 15.956 07- Nicolò Bulega – Calvo Team – KTM RC 250 R – + 16.073 08- Gabriel Rodrigo – RBA Racing Team – KTM RC 250 R – + 16.106 09- Bradley Ray – KRP/FAB Racing – FTR KTM – + 16.163 10- Stefano Manzi – TMR Mahindra – Mahindra MGP3O – + 16.747 11- Bo Bendsneyder – Dutch Racing Team – FTR Honda M312 – + 23.126 12- Takuma Kunimine – PMU 7C – TSR3 Honda – + 23.384 13- Loris Cresson – KRP – FTR Honda M312 – + 23.495 14- Wayne Ryan – Calvo Team – KTM RC 250 R – + 23.683 15- Luca Marini – Team Aspar-VR46 – KALEX KTM – + 24.268 16- Aron Canet – Promoracing – Honda NSF250R – + 24.512 17- Remy Gardner – Calvo Team – KTM RC 250 R – + 36.736 18- Ramdan Rosli – Petronas AHM Malaysia – KTM RC 250 R – + 36.825 19- Maximilian Kappler – SaxoPrint RTG – FTR Honda M313 – + 38.523 20- David Sanchis – Cuna de Campeones – MIR Racing KTM – + 38.556 21- Adam Norrodin – SIC Ajo – KTM RC 250 R – + 38.957 22- Xavi Cardelus – Cardelus BST – KTM RC 250 R – + 40.770 23- Hafiza Rofa – SIC Ajo – KTM RC 250 R – + 42.892 24- Daniel Saez – Salud en Casa Sport Saez Team – Suter Honda MMX3 – + 43.064 25- Olly Simpson – Olly Simpson Racing – KTM RC 250 R – + 43.133 26- Aaron Polanco – Team Aspar Proto Tech – KALEX KTM – + 46.392 27- Simon Danilo – Cygnet Racing – KALEX KTM – + 46.452 28- Thomas Gradinger – Cofain Racing Team – KTM RC 250 R – + 46.722 29- Lawson Walters – Top Rider Australia – KTM RC 250 R – + 54.466 30- Kenta Fujii – F.C.C. TSR Honda – TSR3 Honda – + 56.431 31- Thomas van Leeuwen – 71Workx.com Racing – Honda NSF250R – + 59.254 32- Marlon Velandia – Venezuela Racing Team – KALEX KTM – + 1’01.852 33- Christoph Beinlich Eulenstein Beinlich RTG – FTR Honda M312 – + 1’01.999 34- Borja Quero – Team Larresport – Honda NSF250R – + 1’08.102 35- Martin Vanhaeren – H43 Team Blumaq Talasur – Honda NSF250R – + 1’12.729 36- Juanjo Nunez – Team Machado Fau 55 Racing – FTR Honda M312 – + 1’27.452 37- Gabriele Ruiu – Promoracing – Honda NSF250R – + 1’38.733 Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy