CEV Moto3 Aragon Gara: Amato in volata su Marquez e Guevara

CEV Moto3 Aragon Gara: Amato in volata su Marquez e Guevara

A terra Bagnaia, 11° Baldassarri

Commenta per primo!

Per la seconda volta in tre gare, un pilota tedesco batte i talenti della “Cantera” spagnola nel CEV Moto3. Al Motorland Aragon di Alcaniz Luca Amato, ex-campione IDM 125 schierato dal team Stylobike (patrocinato dall’ADAC, la federazione tedesco) con una competitiva FTR Honda M312, si è aggiudicato la vittoria in volata per soli 46 millesimi a scapito del nuovo capo-classifica di campionato e vice-campione in carica Alex Marquez, 52 sul poleman Juanfran Guevara 3° a completare il podio con la FTR Honda del Wild Wolf BST. Questo terzetto, affiancato da altri due giovani talenti come Marcos Ramirez (FTR Honda di Andalucia Cadiz, 4°) e Josep Rodriguez (FTR Honda del Wild Wolf BST, 5°), ha dato vita ad una contesa spettacolare risolta prevedibilmente soltanto all’ultimo giro. Guevara, 3° in quel momento, ha abbozzato un doppio-sorpasso nella staccata in fondo al rettilineo opposto ai box: all’interno ha resistito all’attacco Alex Marquez, ma Amato di scia e con un pizzico di fortuna si è aggiudicato la prima vittoria in carriera nel CEV Moto3, la seconda per un pilota tedesco in questa stagione dopo l’exploit del figlio d’arte Phillip Öttl (7° oggi) a Jerez de la Frontera. Con Luca Amato in trionfo, grazie alla seconda posizione Alex Marquez, da questo week-end in sella ad una Suter Honda MMX3 del Monlau Competicion (la stessa a disposizione domenica prossima a Barcellona per la terza wild card nel mondiale Moto3), sale al comando della classifica di campionato a quota 45 punti, seguito a 3 lunghezze proprio da Öttl, a -6 dal britannico John McPhee, poco staccati Amato (-7) e Ramirez (-11). Perde terreno invece il nostro Francesco Bagnaia, sfortunato protagonista di una scivolata quando, dalla 6° posizione, stava per riagganciare il quintetto di testa. Fuori gioco “Pecco”, il migliore italiano è il campione Red Bull MotoGP Rookies Cup in carica Lorenzo Baldassarri, 11esimo con una delle 4 Honda Monlau, seguito in 19esima piazza da Andrea Migno (Honda Motorrad Competicion). Gara da dimenticare infine per le quattro rappresentanti del motociclismo “in rosa” del CEV Moto3: Ana Carrasco sfiora la zona punti in 16esima posizione, a terra alla prima curva per un contatto Yui Watanabe, Montserrat Costa e la sfortunatissima Maria Herrera, al rientro dopo la frattura alla scapola rimediata a Navarra. Cronaca di Gara Alle 13:00 in punto scatta la terza prova stagionale del CEV Moto3 al Motorland Aragon di Alcaniz, il poleman Juanfran Guevara conserva la pole alla staccata della prima curva dove si registra il classico “botto”: a terra Marcel Alves Rodriguez, ma anche tre delle quattro motocicliste in gara, Yui Watanabe, Montserrat Costa e Maria Herrera, davvero sfortunata ripensando alla frattura alla scapola rimediata nell’ultimo round a Navarra. La corsa prosegue con posizioni sostanzialmente invariate: Guevara chiude il primo giro in testa davanti a Marquez Jr, a seguire Rodriguez (ma sbaglia alla curva che immette sul rettilineo dei box lasciando 3 posizioni), Ramirez, Amato, Vierge ed il nostro Bagnaia 7°, 11° è il capoclassifica di campionato Ottl, 13° Baldassarri, recupera 5 posizioni al via Migno. Niente da fare invece per Alejandro Medina, protagonista di una scivolata all’altezza della curva 14 in discesa. Subito la gara assume la propria fisionomia: Guevara e Marquez a confronto per il primato, dietro lotta-a-tre per il terzo posto tra Amato, Ramirez e Rodriguez, recupera qualcosa anche Bagnaia ora in 6° posizione ed in chiara rimonta. Tornando al duello che vale la leadership, Marquez ha qualche problema di troppo nel tenere la scia della FTR di Guevara nel lungo rettilineo opposto ai box; prevedibilmente questo duello duello consente al terzetto di inseguitori di dar vita all’atteso “riaggancio” nel corso del 5 giro, con Marquez Jr che comprende il momento e rompe gli indugi alla curva 5, spalancando le porte anche ad Amato per la seconda piazza alla variante in discesa 8-9. Bella lotta per il primato, amaro epilogo per il nostro Francesco Bagnaia: nel tentativo di ricongiungersi al gruppo dei test sbaglia-e-paga all’altezza della curva 12, salutando anzitempo la compagnia con Baldassarri (14°) ora il migliore dei piloti italiani. Si torna subito nelle posizioni di testa con Amato addirittura in grado di portarsi al comando alla staccata della curva 1, ma la classifica è oggettivamente in continua evoluzione: Marquez si riporta al comando a 4 giri dal termine, ma a stretto contatto ci sono Amato, Guevara e Ramirez, non Rodriguez passato per la quinta posizione dalla MIR Racing Moto3 di Julian Miralles. Si arriva al rush finale della contesa: a -2 Amato è il nuovo leader con un chirurgico sorpasso su Marquez al rettilineo che immette sul rettilineo dei box, ma è il curvone finale in fondo al rettilineo opposto dei box a decretare vincitori e vinti. Guevara dà vita ad un doppio sorpasso, ma in uscita Amato di scia conquista la vittoria per 46 millesimi su Marquez, 52 proprio su Guevara. Baldassarri 11° è il primo dei piloti italiani, fuori dalla zona punti Andrea Migno (16°). CEV Buckler Moto3 2012 Motorland Aragon, Classifica Gara 01- Luca Amato – ADAC Stylobike – FTR Honda M312 – 14 giri in 28’34.358 02- Alex Marquez – Monlau Competicion – Suter Honda MMX3 – + 0.046 03- Juanfran Guevara – Wild Wolf BST – FTR Honda M312 – + 0.052 04- Marcos Ramirez – Andalucia Cadiz – FTR Honda M312 – + 0.644 05- Julian Miralles – MIR Racing – MIR Racing Moto3 – + 4.872 06- Josep Rodriguez – Wild Wolf BST – FTR Honda M312 – + 4.925 07- Philipp Ottl – Team HP Moto – KALEX KTM – + 13.435 08- Jorge Navarro – Project µ 7C HARC Larresport – Honda NSF250R – + 13.551 09- John McPhee – KRP Racing Steps Foundation – KRP M3-01 Honda – + 13.608 10- Hyuga Watanabe – Project µ 7C HARC Larresport – Honda NSF250R – + 13.774 11- Lorenzo Baldassarri – Monlau Competicion – Honda NSF250R – + 17.759 12- Albert Arenas – Motorrad Competicion – Honda NSF250R – + 18.472 13- Xavi Vierge – Team RACC Honda – Honda NSF250R – + 18.898 14- Fraser Rogers – KRP Racing Steps Foundation – KRP M3-01 Honda – + 19.269 15- Wayne Ryan – KRP Racing Steps Foundation – KRP M3-01 Honda – + 32.064 16- Ana Carrasco – JHK T-Shirt LaGlisse – Honda NSF250R – + 48.340 17- Pedro Rodriguez – Speed Master Team – Honda NSF250R – + 52.169 18- Dani Saez – Motorrad Competicion – Honda NSF250R – + 52.228 19- Andrea Migno – Motorrad Competicion – Honda NSF250R – + 52.266 20- Gabriel Ramos – Venezuela Racing Team – Honda NSF250R – + 52.298 21- Samuel Rankin – H43 Team Nobby – Honda NSF250R – + 52.586 22- Fausto Granton – Team RACC Honda – Honda NSF250R – + 52.906 23- Edgar Gallipoli – Venezuela Racing Team – Honda NSF250R – + 1’09.828 24- Agusti Levy – MR Griful Team – Honda NSF250R – + 1’24.466 25- Alexandre Sirerol – J.Costa Competition – Honda NSF250R – + 1’32.079 26- Aitor Cremades – Team Quinto – Honda NSF250R – + 1’43.432 27- Alejandro Medina – Eurotradis Racing Team – Honda NSF250R – a 2 giri Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy