CEV Moto2: si anima il campionato, in 5 per il titolo

CEV Moto2: si anima il campionato, in 5 per il titolo

Solo 14 punti nei primi 5

Commenta per primo!

Alla luce del quarto appuntamento stagionale, con tre ancora da disputarsi, il CEV Moto2 si è rivelato un campionato più aperto e competitivo del previsto. In soltanto 14 punti ci sono cinque piloti in corsa per la vittoria del titolo in quattro differenti squadre con altrettanti diversi telai.

In testa è rimasto Daniel Rivas, campione “virtuale” del 2009 (quando correva con la BQR), oggi al team MR Griful con la stessa Harris adottata nel mondiale del team Jack & Jones by Antonio Banderas. Nonostante non sia ancora riuscito a vincere una gara comanda a quota 65, facendo della propria costanza di rendimento l’arma vincente.

Segue a cinque lunghezze Kev Coghlan, vincitore con la FTR Moto del Monlau Competicion/Joe Darcey ad Albacete e, settimana scorsa, al Motorland Aragon. Lo scozzese campione spagnolo ed europeo Supersport in carica paga la squalifica di Jerez, escluso dalla classifica per irregolarità tecnica.

Stessi punti per Ivan Moreno, che dispone di un’ottima Moriwaki MD600 dell’Andalucia Cajasol, tre volte sul podio e secondo ad Alcaniz: con questo ruolino di marcia può davvero conquistare il titolo.

Ha pagato il pauroso incidente nel mondiale a Barcellona invece Carmelo Morales, attualmente a quota 55 con la Suter sviluppata in proprio dal team Laglisse. L’esperto pluri-campione Europeo Superstock 1000 e CEV Extreme ha già vinto a Jerez e alla luce dei risultati delle ultime stagioni può rivelarsi il grande favorito per la conquista del campionato.

A quota 51 c’è invece Jordi Torres, anche lui su Harris del MR Griful, vincitore della prima assoluta della categoria a Barcellona. A questa vittoria è seguito soltanto il podio del Motorland Aragon, perdendo punti importanti per la classifica.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy