CEV Moto2 Aragon Gara 1: vittoria senza discussioni di Jesko Raffin

CEV Moto2 Aragon Gara 1: vittoria senza discussioni di Jesko Raffin

Domina Gara 1 ad Alcañiz

Commenta per primo!

Travolto a pochi metri dal traguardo da Sebastian Porto nel primo appuntamento stagionale disputatosi lo scorso mese di aprile a Jerez, oggi in Gara 1 del CEV Moto2 al Motorland Aragón di Alcañiz Jesko Raffin, talentuoso pilota elvetico alla terza stagione di presenza nella 600cc 4 tempi “prototipo” del Campeonato de España de Velocidad, si è assicurato una vittoria oggettivamente mai messa in discussione nei 15 giri di gara. Autore ieri di una sensazionale pole in 1’54″882 lasciando a oltre 1″ i suoi più diretti inseguitori, il portacolori del Pons Racing con la KALEX #10 ha dominato la scena scappando via sin dallo spegnimento del semaforo fino all’esposizione della bandiera a scacchi. In trionfo proprio ad Aragon lo scorso anno in Gara 2, il pilota sotto contratto con il Grand Prix Team Switzerland realizza un “grand chelem” con pole, vittoria, giro più veloce e comando della corsa detenuto dal primo all’ultimo giro con il potenziale per ripetersi questo pomeriggio alle 15:00 nella seconda corsa in programma nell’ambito del secondo appuntamento stagionale. Con Raffin dominatore, Gara 1 ha riproposto sul podio Alan Techer, prodotto del vivaio Red Bull MotoGP Rookies Cup con un biennio di esperienza nel Mondiale Moto3, secondo assoluto con la Tech 3 Mistral 610 del TargoBank CNS Motorsport dopo il sensazionale esordio di Jerez (3°). Il giovane pilota transalpino conquista il secondo podio in due presenze tra le Moto2 distanziando il trio in bagarre per la terza posizione formato dal vincitore di Jerez Edgar Pons (5° con la seconda Pons KALEX), l’ex Campione della Red Bull MotoGP Rookies Cup Florian Alt (4° su KALEX del Team Stylobike) ed il sudafricano Steven Odendaal, terzo con un deciso attacco nel finale arpionando un prestigioso piazzamento sul podio con la Speed Up SF13 dell’Argiñano & Ginés Racing Team, compagine con la quale ha preso parte al Mondiale di categoria lo scorso anno. Secondo podio di fila per Alan Techer Distante dalla lotta per il podio Sebastian Porto, passato dal TSR Motorsport al Team Stylobike sempre in sella ad una KALEX con i colori dell’Argentina, chiude sesto a precedere Miroslav Popov (Suter MMX2 del Montaze Broz Racing Team), Angel Poyatos (Suter MMX2 del Team Ciatti) e Dakota Mamola, nono all’esordio con una Suter del sodalizio tra Aspar ed il GRT Racing Team. In zona punti per la seconda gara di fila chiude il portacolori della VR46 Riders Academy Federico Fuligni, buon 13° con la Suter MMX2 #22 del Team Ciatti, non altrettanto fortunati i nostri altri due portabandiera: al dodicesimo giro un contatto alla curva 5 con Bertin Thibaut ha tolto di scena Mirko Giansanti (pilota e team manager del GRT Racing Team), fuori dai giochi alla curva 16 a tre giri dal termine Luca Vitali (Ariane2 del Team Stratos), fino a quel momento protagonista di una bella gara. Per entrambi possibilità di riscatto alle 15:00 in Gara 2. Cronaca di Gara Per la terza volta in carriera (e seconda consecutiva in due round) il giovane pilota elvetico Jesko Raffin scatta dalla pole in sella alla Pons KALEX #10 affiancato in prima fila dall’ex Campione della Red Bull MotoGP Rookies Cup Florian Alt (KALEX del Team Stylobike) e dal compagno di squadra (vincitore a Jerez) Edgar Pons, in seconda un giovane trio formato da Miroslav Popov (Suter MMX2 del Montaze Broz Racing Team), Alan Techer (Tech 3 Mistral 610 del TargoBank Motorsport) e Steven Odendaal (Speed Up dell’AGR Team), più staccati i nostri portabandiera: 11° Luca Vitali (Ariane2 del Team Stratos), 20° Mirko Giansanti (Suter MMX2 del proprio GRT Racing Team), 23° l’alfiere della VR46 Riders Academy Federico Fuligni (Suter MMX2 del Team Ciatti). Allo spegnimento del semaforo di Gara 1 Raffin conserva la pole alla staccata della curva 1 su Pons, Techer, Alt e Odendaal, diversi piloti (nello specifico Arroyo, Palao, Woodbine e White) finiscono a terra proprio quando Techer, in pieno ingresso della curva 7, forza l’attacco su Edgar Pons per la seconda posizione. Buon momento per il transalpino dai trascorsi nel Mondiale Moto3 con CIP Moto, non altrettanto fortunato invece il suo compagno di squadra Xavi Vierge, incappato in una rovinosa caduta in piena curva 7 demolendo la seconda Tech 3 del TargoBank Motorsport. La corsa prosegue con Jesko Raffin che, prevedibilmente, fa il vuoto: 1″ netto di vantaggio su Techer al termine del primo giro, più staccati nell’ordine Pons, Alt, Odendaal, Popov ed il nostro Vitali, partito benissimo e già 7°, figura in 15° posizione Giansanti, 19° Fuligni. Raffin ha tutto un altro passo tanto, grazie ad un giro in 1’55″456 (primo ed unico a scendere sotto il muro dell’1’56”), da ritrovarsi prontamente con oltre 2″ di margine su Techer, secondo in solitaria distanziando il quartetto formato da da Pons, Alt, Odendaal e Popov a confronto per il terzo gradino del podio. Nel corso del quarto giro il sudafricano Odendaal rompe gli indugi alla curva 7 su Alt per la quarta piazza, suo malgrado costretto anche a subire l’attacco di Popov in piena curva 11 passando in un sol colpo dalla quarta alla sesta posizione. Punti preziosi per Federico Fuligni Senza ulteriori emozioni si arriva al giro di boa della contesa con Raffin che rafforza a 3″9 il proprio vantaggio su Techer, a 8″ si evidenzia il trio Pons, Odendaal e Alt in piena bagarre per il più basso gradino del podio senza più Miroslav Popov, scivolato in settima piazza preceduto anche da Sebastian Porto, sesto in rimonta con la KALEX vestita con i colori dell’Argentina ora schierata dal Team Stylobike. Gli italiani? Vitali fa parte del “terzo gruppo” a confronto per il settimo posto con l’esordiente figlio d’arte Dakota Mamola, Angel Poyatos ed il già menzionato Popov, figura in 18° posizione invece Federico Fuligni proprio davanti a Mirko Giansanti, 19°. Si va verso il “rush finale” della contesa con Raffin che porta a 6″ il gap su Techer, ma purtroppo con due brutte notizie per i nostri colori: al dodicesimo giro in piena curva 5 Mirko Giansanti e Bertin Thibaut giungono al contatto con il primo fuori gioco, cade invece alla curva 16 nel corso del penultimo passaggio Luca Vitali. Doppia-sfortuna per i nostri portabandiera, Gara 1 trionfale per Jesko Raffin che si aggiudica la seconda vittoria in carriera nel CEV Moto2 distanziando Alan Techer (nuovamente sul podio dopo l’esordio nella categoria a Jerez) mentre la bagarre per il terzo posto premia Steven Odendaal a scapito di Florian Alt e Edgar Pons. FIM CEV Repsol International Championship 2014 CEV Moto2 Motorland Aragón, Classifica Gara 1 01- Jesko Raffin – Pons Racing – KALEX Moto2 – 15 giri in 29’08.195 02- Alan Techer – TargoBank Motorsport – Tech 3 Mistral 610 – + 4.765 03- Steven Odendaal – AGR Team – Speed Up SF13 – + 9.192 04- Florian Alt – Stylobike Team Bohle Gruppe – KALEX Moto2 – + 9.499 05- Edgar Pons – Pons Racing – KALEX Moto2 – + 9.729 06- Sebastian Porto – Team Argentina Stylobike – KALEX Moto2 – + 15.298 07- Miroslav Popov – Montaze Broze Racing Team – Suter MMX2 – + 20.713 08- Angel Poyatos – Team Ciatti – Suter MMX2 – + 20.822 09- Dakota Mamola – Aspar GRT Racing Team – Suter MMX2 – + 26.828 10- Bastien Chesaux – Cardelus BST – Suter MMX2 – + 31.421 11- Miquel Pons – dVRacing Grup Pons – Inmotec Moto2 – + 32.381 12- Diego Perez – Griful Team – MVR M2 – + 35.993 13- Federico Fuligni – Team Ciatti – Suter MMX2 – + 43.140 14- Diego Pierluigi – Team Argentina Stylobike – FTR Moto M212 – + 43.739 15- Ferran Casas – Team Torrentò – Yamaha YZF R6 – + 44.187 (STK600) 16- Javier Hidalgo – Bruno Performance – TSR 6 – + 49.424 17- Christoffer Bergman – Alstare Junior Team – Bimota HB4 – + 49.424 18- Toni Finsterbusch – SaxoPrint RTG – AJR Moto2 – + 49.824 19- Jan Buhn – H43 Team Blumaq – AJR Moto2 – + 53.452 20- Thibaut Gourin – MMX Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’05.032 (STK600) 21- Pedro Rodriguez – MR Griful – MVR M2 – + 1’07.302 22- Andres Gonzales – MR Griful – MVR M2 – + 1’08.585 23- Alejandro Medina – Team Stratos – Ariane2 – + 1’21.168 24- Santiago Mangas – PL Racing Moto2 – Suter MMX2 – + 1’29.131 25- John Simpson – Quelch Afterdark Motorsport – Kawasaki ZX-6R – + 1’29.271 (STK600) 26- Jesus Alconchel – Macisa – Kawasaki ZX-6R – + 1’31.511 (STK600) 27- Anton Eremin – Motorrika – FTR Moto M212 – + 1’31.594 28- Bertin Thibaut – Bertin Thibaut – Yamaha YZF R6 – + 1’37.238 (STK600) 29- Corey Turner – Rock Oil Racing – FTR Moto M212 – + 1’38.587 30- Abian Santana Pastrana Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 1’48.328 (STK600) 31- Melissa Paris – Team Stratos – Kawasaki ZX-6R – + 1’52.877 (STK600) 32- Jorge Arroyo – Pastrana Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 2’31.883 (STK600) Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy