CEV Moto2 Aragon Gara 1: ancora Pons, Fuligni in evidenza

CEV Moto2 Aragon Gara 1: ancora Pons, Fuligni in evidenza

Chiude 4°, fuori gioco Marini

Commenta per primo!

Rispettando appieno il medesimo copione di Montmelò, Edgar Pons ha dominato la scena nella prima gara in programma del CEV Moto2 al MotorLand Aragón di Alcañiz, terzo appuntamento stagionale del Campionato Europeo da quest’anno ufficialmente riconosciuto da FIM Europe. Scattato per il secondo evento di fila dalla pole position, il figlio (e fratello) d’arte ha tenuto il comando delle operazioni dal primo all’ultimo giro gestendo al meglio moto, pneumatici e vantaggio acquisito rispetto ai suoi più diretti inseguitori, all’esposizione della bandiera a scacchi distanti 3″7 dal sempre più capoclassifica di campionato. Per Pons si tratta della terza affermazione in quattro gare (quinta in carriera nel CEV Moto2) in una corsa, a tratti oggettivamente soporifera, che ha visto sul podio rispettivamente in seconda e terza posizione Steven Odendaal (KALEX dell’Argiñano & Ginés Racing Team) e Xavi Vierge, con la Tech 3 Mistral 610 del TargoBank CNS Motorsport ora distanziato di ulteriori 9 lunghezze rispetto al leader Pons. La corsa ha inoltre riservato un bilancio in chiaroscuro per i nostri portabandiera. Scattato per la terza volta consecutiva dalla prima fila, Luca Marini è finito a terra nel corso del quarto giro quando si ritrovava in quinta posizione dopo aver scontato una partenza non propriamente esaltante. Fuori il “Maro”, il testimone di miglior italiano è passato ad uno scatenato Federico Fuligni, con la Suter MMX2 del Team Ciatti quarto sul traguardo riuscendo a rispondere ad un tentativo di sorpasso all’ultimo giro di Eric Granado (KALEX Promoracing, quinto), ottenendo così il suo miglior piazzamento in carriera nel CEV Moto2. “Fulazzi”, alla seconda stagione consecutiva nella categoria sempre con il Team Ciatti, una volta superato all’ottavo giro Alan Techer (non al meglio della forma fisica per la brutta caduta di ieri nelle Qualifiche) ha recuperato persino rispetto a Odendaal e Vierge passando da 3″ a meno di 2″ di svantaggio, ma non abbastanza per conquistare un podio sempre più vicino. Oltre alla prestazione di Fuligni, da rimarcare l’ottavo posto del quindicenne Gabriele Ruiu, confermatosi ad alti livelli dopo il brillante podio all’esordio in quel di Montmelò, pronto a ripetersi questo pomeriggio alle 15:00 in Gara 2. Cronaca di Gara Allo spegnimento del semaforo Edgar Pons ha il miglior spunto, tiene testa alla prima curva a Odendaal, Vierge, Granado, Techer e Marini (partenza non esaltante) mentre l’argentino Andres Gonzales con la MVR-M2 del MR Griful Team finisce a terra. Non si registrano particolari stravolgimenti alla conclusione del primo dei quindici giri previsti con sempre il capoclassifica di campionato a condurre e, al termine della seconda tornata, a consolidare ulteriormente il proprio vantaggio: 1″4 sulla coppia formata da Odendaal e Vierge frutto di un impressionante 1’54″489, il giro più veloce della contesa. Prova a riagganciarsi in questo gruppetto Luca Marini, ma al quarto giro si ritrova a terra all’altezza della curva 9, fortunatamente senza apparenti conseguenze fisiche. La corsa perde così uno degli attesi protagonisti, ma l’Italia è difesa egregiamente da Federico Fuligni, quinto ed in rimonta su Alan Techer (4° e non al meglio della forma fisica). “Fulazzi” ci mette poco a recuperare terreno sulla Tech 3 #89 e, nel corso dell’ottavo giro, attacca-e-passa l’ex protagonista della Red Bull MotoGP Rookies Cup conquistando una rimarchevole quarta posizione. Il nostro portabandiera di punta (l’altro, Gabriele Ruiu, è buon nono) in questo frangente è distante dal duo in lizza per la seconda posizione composta da Steven Odendaal e Xavi Vierge, a loro volta a 2″7 dall’imprendibile Edgar Pons. Quando le posizioni sembrano ormai definite, proprio Fuligni si inventa una serie di tornate veloci che gli consentono di sognare: in tre giri porta da 3″ a 1″9 il gap tra Odendaal e Vierge con, di fatto, tutto ancora in gioco. Mentre Eric Granado al tredicesimo giro sorpassa un acciaccato Alan Techer per la quinta posizione con Tetsuta Nagashima poco distante, alla penultima tornata della contesa Vierge rompe gli indugi e sfila Odendaal per il secondo posto. Il sudafricano riuscirà a riprendersi la posizione proprio all’inizio dell’ultimo giro transitando sul traguardo a 3″7 dal vincitore Edgar Pons, chiude quarto invece Federico Fuligni che, all’ultima curva, ha risposto ad un sorpasso di Eric Granado. Buon ottavo posto invece di Gabriele Ruiu al suo secondo gettone di presenza nella categoria. FIM CEV Repsol 2015 MotorLand Aragón CEV Moto2, Classifica Gara 1 01- Edgar Pons – Paginas Amarillas HP 40 Junior Team – KALEX Moto2 – 15 giri in 28’52.888 02- Steven Odendaal – AGR Team – KALEX Moto2 – + 3.769 03- Xavi Vierge – TargoBank Motorsport – Tech 3 Mistral 610 – + 4.016 04- Federico Fuligni – Team Ciatti – Suter MMX2 – + 6.726 05- Eric Granado – Promoracing – KALEX Moto2 – + 6.834 06- Tetsuta Nagashima – Teluru TSR – KALEX Moto2 – + 8.639 07- Alan Techer – TargoBank Motorsport – Tech 3 Mistral 610 – + 8.775 08- Gabriele Ruiu – Team Ciatti – Suter MMX2 – + 27.981 09- Ramdan Rosli – Petronas AHM Motorsports – KALEX Moto2 – + 29.417 10- Thibaut Bertin – JEG Racing – Suter MMX2 – + 29.615 11- Alejandro Medina – Team Stratos – Ariane2 – + 30.203 12- Thomas Gradinger – Cofain Racing Team – FTR Moto M212 – + 30.529 13- Xavi Cardelus – Promoracing – KALEX Moto2 – + 46.088 14- Miquel Pons – dVRacing – Inmotec Moto2 – + 47.010 15- Maximilian Scheib – Team Stratos – Ariane2 – + 47.100 16- Corey Turner – Champi Team – Suter MMX2 – + 48.520 17- Nikki Coates – Team Stratos – Ariane2 – + 53.049 18- Adrien Pittet – Swiss Junior Team Moto2 – Suter MMX2 – + 53.880 19- Julian Miralles – Bullit Cuna de Campeones – MIR Racing Moto2 – + 54.597 20- Max Enderlein – dVRacing – KALEX Moto2 – + 57.008 21- Marc Buchner – H43 Team Nobby Blumaq Talasur – KALEX Moto2 – + 58.854 22- Stephane Frossard – Swiss Junior Team Moto2 – Suter MMX2 – + 1’10.050 23- Marcel Brenner – H43 Team Talasur Blumaq – H43 Moto2 – + 1’14.478 24- Damien Raemy – JEG Racing – Suter MMX2 – + 1’46.178 25- Alexandre Soguel – Swiss Junior Team Moto2 – Suter MMX2 – + 1’50.694 26- Abian Santana – Fricar Team – Yamaha YZF R6 – a 1 giro (STK600) Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy