CEV Moto2 Albacete Gara: Vierge torna alla vittoria, Marini sfiora il podio

CEV Moto2 Albacete Gara: Vierge torna alla vittoria, Marini sfiora il podio

Pons e Odendaal nella top 3

Commenta per primo!

Si è presentato al Circuito de Albacete per la quarta tappa del CEV Moto2 ormai promosso a tempo pieno nel Mondiale di categoria con la Tech 3 ufficiale, ma soprattutto con una missione: battere Edgar Pons per riaprire i giochi-campionato. Un traguardo raggiunto con pieno merito e titolo da Xavi Vierge, uscito vincitore da un acceso duello con il capoclassifica di campionato dando prova di grinta, determinazione e… testa. Scattato dalla pole position e convincente in termini di costanza di rendimento sul passo per tutto l’arco del weekend, il diciottenne alfiere del TargoBank CNS Motorsport per i primi 15 di 20 giri previsti è stato seguito come un’ombra da Pons, entrambi con un ritmo-gara a tratti sull’1’33” risultato inavvicinabile per tutto il plotone degli inseguitori. Proprio nel ‘rush finale’ della contesa il diciottenne pilota catalano ha dovuto subire l’attacco di Pons in fondo al rettilineo dei box, ma al momento più opportuno ha trovato lo spunto per una decisa replica nel corso del diciottesimo giro alla curva 4: perentoria staccata, sorpasso e, con due giri di pregevole fattura gestendo al meglio gli pneumatici, costruito un margine di poco inferiore ai 2″ indispensabile per centrare la vittoria. Per Vierge matura così la seconda affermazione stagionale dopo Gara 2 a Portimão, la terza in carriera nel CEV Moto2 ripensando al trionfo dello scorso anno nella seconda manche al Circuito de Navarra, prossima meta della categoria ad inizio ottobre dove si presenterà con 34 punti di svantaggio rispetto ad Edgar Pons con ancora 125 in palio nelle restanti cinque gare del calendario. Tutto pertanto ancora in gioco nella serie da quest’anno Campionato Europeo riconosciuto da FIM Europe che annovera una vasta schiera di protagonisti tra i quali diversi nostri portabandiera. Questo il caso di Luca Marini, uscito benissimo sulla distanza di gara difendendosi egregiamente nel secondo gruppetto di testa con la Pons KALEX #10, arrivando ad un soffio (164 millesimi) dal terzo gradino del podio conquistato da Steven Odendaal. Prova d’orgoglio per l’alfiere della VR46 Riders Academy atteso settimana prossima alla wild card Mondiale al Misano World Circuit Marco Simoncelli, in evidenza nel gruppetto formato da piloti di comprovata esperienza nella 600cc ‘prototipo’ come Odendaal (3°), Techer (5°) distanziando nel finale anche Alejandro Medina (6° con la Ariane2 del Team Stratos) e l’altro plotoncino degli inseguitori composto da Eric Granado, settimo in rimonta dopo un problematico avvio riuscendo ad avere la meglio nei confronti di Federico Fuligni, con la Suter MMX2 2014 del Team Ciatti ottavo a precedere Ramdan Rosli e Miquel Pons. Non è stato altrettanto fortunato Gabriele Ruiu, fuori gioco a tre tornate dal termine archiviando un weekend difficile, si conferma invece imbattibile nella classe Superstock 600 l’ex vice-Campione CEV Moto3 Marcos Ramirez, 14° assoluto con la Yamaha R6 dell’Autos Arroyo Pastrana Racing Team confermando l’ottimo feeling con le ‘derivate della serie’ come testimoniato dai risultati in costante ascesa nel Mondiale Supersport. Per il CEV Moto2 prossimo appuntamento ad inizio ottobre al Circuito de Navarra. Cronaca di Gara La pioggia ha lasciato chiazze d’umido lungo la pista, ma di fatto la traiettoria ideale è ormai completamente asciutta invitando i piloti a schierarsi in griglia con gomme slick a cominciare dal poleman Xavi Vierge affiancato in prima fila dal capoclassifica di campionato Edgar Pons e dalla seconda Tech 3 condotta da Alan Techer, in settima casella figura Luca Marini (il più veloce nel Warm Up disputatosi su asfalto bagnato), in decima Federico Fuligni con Gabriele Ruiu che prenderà il via dalla venticinquesima posizione. Allo spegnimento del semaforo Vierge conserva la pole alla staccata della curva 1 su Pons, Medina, Techer, Odendaal ed il nostro Marini, via via tutto il gruppone senza cadute e/o scivolate. Il primo giro va in archivio senza registrare alcun stravolgimento di classifica, l’unico riguarda Techer che attacca-e-passa Medina per la terza piazza favorendo l’avanzata di Vierge e Pons, già in grado di costruire un consistente vantaggio superiore al 1″5. La corsa prosegue con Medina che perde progressivamente terreno, tra il terzo ed il quarto giro si vede sfilare da Odendaal e Marini ritrovandosi ora braccato dal sorprendente malese Ramdan Rosli, tutti con un passo decisamente più lento rispetto al duo di testa che mantiene una proverbiale costanza di rendimento sull’1’33” portando il proprio vantaggio intorno ai 4″ una volta raggiunto e superato 1/3 della distanza di gara. Per la risoluzione di questo duello bisognerà attendere la parte decisiva della contesa, prosegue invece la bagarre alle loro spalle con Techer, Odendaal, Marini e Medina a stretto contatto, dietro a loro si nota Fuligni ora 9° riuscendo ad avere la meglio su Nagashima e Granado in apparente difficoltà. L’alfiere del Team Ciatti al giro di boa della corsa riesce a portarsi fino alla 7° piazza a comandare il terzo gruppetto in un buon momento per i nostri portabandiera con Luca Marini il più veloce degli inseguitori, 5° ed ormai a ridosso di Techer e Odendaal nel confronto che vale un posto sul podio. Mentre Adrien Pittet finisce a terra, e per un’incomprensione Dimas Ekky Pratama centra in pieno il doppiato Juan Luis Ortiz (iscritto alla classe Superstock 600), là davanti si infiamma la lotta che vale la vittoria: all’inizio del 15° giro in fondo al (breve) rettifilo dei box Edgar Pons forza l’attacco su Xavi Vierge e conquista il comando delle operazioni. L’alfiere TargoBank CNS Motorsport non ci sta e tiene la ruota della KALEX #57 riuscendo nell’intento di riportarsi davanti nel corso del diciottesimo dei 20 giri in programma con una perentoria staccata alla curva 4, guadagnando al contempo qualche metro di vantaggio. Questa, di fatto, è la manovra che risulta decisiva per l’assegnazione della vittoria con il diciottenne catalano alla seconda affermazione stagionale e ora a -34 da Pons in campionato, completa il podio Steven Odendaal di un soffio nei confronti di Luca Marini, 4° preceduto di soli 164 millesimi, ma pur sempre davanti ad Alan Techer, Alejandro Medina, Eric Granado con Federico Fuligni 8°, Marcos Ramirez (14°) vincitore della classe Superstock 600 e Gabriele Ruiu suo malgrado fuori dai giochi a quattro tornate dal termine. FIM CEV Repsol 2015 Circuito de Albacete CEV Moto2, Classifica Gara 01- Xavi Vierge – TargoBank Motorsport – Tech 3 Mistral 610 – 20 giri in 31’17.001 02- Edgar Pons – Paginas Amarillas HP 40 Junior Team – KALEX Moto2 – + 1.949 03- Steven Odendaal – AGR Team – KALEX Moto2 – + 10.138 04- Luca Marini – Paginas Amarillas HP 40 Junior Team – KALEX Moto2 – + 10.302 05- Alan Techer – TargoBank Motorsport – Tech 3 Mistral 610 – + 10.752 06- Alejandro Medina – Team Stratos – Ariane2 – + 17.887 07- Eric Granado – Promoracing – KALEX Moto2 – + 19.847 08- Federico Fuligni – Team Ciatti – Suter MMX2 – + 21.707 09- Ramdan Rosli – Petronas AHM Malaysia – KALEX Moto2 – + 33.875 10- Miquel Pons – DV Racing – Inmotec Moto2 – + 34.995 11- Marco Nekvasil – Interwetten Fritze Tuning – FTR Moto M212 – + 35.099 12- Bertin Thibaut – JEG Racing – Suter MMX2 – + 36.530 13- Tetsuta Nagashima – Teluru TSR – KALEX Moto2 – + 38.002 14- Marcos Ramirez – Autos Arroyo Pastrana Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 50.643 (STK600) 15- Juan Manuel Solorza – Swiss Junior Team Moto2 – Suter MMX2 – + 54.436 16- Xavi Cardelus – Promoracing – KALEX Moto2 – + 54.588 17- Maximilian Scheib – Team Stratos – Ariane2 – + 56.098 18- Marcel Brenner – H43 Team Talasur Blumaq – H43 Moto2 – + 56.243 19- Julian Miralles – Bullit Cuna de Campeones – MIR Racing Moto2 – + 1’03.720 20- Thomas Gradinger – Cofain Racing Team – FTR Moto M212 – + 1’10.322 21- Bartolomé Sanchez – H43 Team Talasur Blumaq – H43 Moto2 – + 1’12.220 22- Pedro Nuno Romero – Team Target Yamaha FMP Unixira – Yamaha YZF R6 – + 1’13.654 (STK600) 23- Corey Turner – Champi Team – Suter MMX2 – + 1’18.379 24- Nikki Coates – Team Stratos – Ariane2 – + 1’26.521 25- Lachlan Epis – Alba Racing – Kawasaki ZX-6R – a 1 giro (STK600) 26- Stephane Frossard – Stef Racing Team – Suter MMX2 – a 1 giro 27- Daniel Torreno – PPRT Speed Motos Estepona – Honda CBR 600RR – a 1 giro (STK600) 28- Gabriele Ruiu – Team Ciatti – Suter MMX2 – a 4 giri Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy