CEV 125: la carica dei 47 per Valencia, 5 italiani, wild card dal mondiale

CEV 125: la carica dei 47 per Valencia, 5 italiani, wild card dal mondiale

Penultimo atto della stagione 2011

Commenta per primo!

Archiviata la “doppia” ad Albacete dove si toccavano a malapena i 30 iscritti, l’Autodromo Ricardo Tormo di Valencia per il penultimo appuntamento stagionale del CEV 125 aprirà le porte a non meno di 47 iscritti: 40 con le “immortali” 125cc 2t, 7 con le inedite Moto3 250cc 4 tempi. Numeri che hanno imposto a Dorna Sports e RFME di riproporre la formula a gruppi per le qualifiche ufficiali in uno schieramento di partenza assolutamente competitivo e, buona notizia, con ben 5 italiani attesi al via. Valencia, in attesa del gran finale di Jerez de la Frontera del 20 novembre prossimo, risulterà pertanto una tappa quasi decisiva per il confronto che vale la conquista del prestigioso titolo iberico 125 GP. Sulla carta oggettivamente tre piloti sono in piena corsa per la vittoria finale, pronti a succedere nell’albo d’oro ad un talento (fenomeno) del calibro di Maverick Vinales: stiamo parlando del terzetto del Monlau Competicion (oggi Team CatalunyaCaixa Repsol) di Emilio Alzamora, tutti dotati di competitive Derbi RSW 125. Nonostante la “sconfitta” subita ad Albacete nella prova unica del Campionato Europeo Velocità, parte con i favori del pronostico Alex Rins, vincitore a Jerez e Barcellona, leader con 86 punti a +16 da Alex Marquez, fratellino di Marc, in trionfo tra Aragon e Albacete-1. Con 50 punti ancora in palio riserva concrete chance di centrare la conquista del titolo nella stagione d’esordio tra le 125 GP il nostro Francesco Bagnaia, 14enne di Chivasso (provincia di Torino), portato nel circus del CEV proprio da Emilio Alzamora. “Pecco” è reduce dalla prima affermazione conseguita ad Albacete, sufficiente a limitare il gap dal proprio team-mate Alex Rins a soli 23 punti: come si suol dire, se la gioca. Oltre a Bagnaia, a Valencia altri quattro italiani compaiono nella entry list divulgata dall’organizzatore: da Massimo Parziani (Faenza Racing) ad Alessandro Giorgi (VFT Racing) passando per Andrea Migno (MGP Racing 2B) ed il campione italiano 2011 Niccolò Antonelli con la Aprilia del Team Italia Gabrielli. Volti noti del movimento motociclistico tricolore chiamati a ben figurare anche “in trasferta”. I nostri dovranno tuttavia vedersela con una vasta schiera di pretendenti a qualcosa di buono in quel di Cheste. Da protagonisti consolidati del CEV come Jorge Navarro (Team Curvacero) ed il promettente Juanfran Guevara (Team Murcia Pramac, impegnato settimana scorsa proprio a Valencia da wild card nella serie iridata), a presenze “spot” d’eccezione direttamente dal Motomondiale. Questo il caso di Niklas Ajo (un grande “ex” del CEV, al via lo scorso anno con la Derbi Monlau) e del vice-campione della Red Bull Rookies Cup Arthur Sissis, entrambi schierati dall’Ajo Motorsport; gara-test invece per Joan Perello con Andalucia Banca Civica, mentre il nuovo acquisto del BQR Team Josep Rodriguez proseguirà l’avventura con il Wild Wolf RACC MS. Senza scordarci di pretendenti alle posizioni di vertice come il britannico John McPhee (punti mondiali a Silverstone e Valencia con il Racing Steps Foundation KRP), il talentuoso ceco Miroslav Popov (sul podio quest’anno a Barcellona con ElleGi Racing senza scordarci degli apprezzabili risultati nel CIV) e la giovane motociclista Ana Carrasco (dotata di una Aprilia RSA), a Valencia ci saranno ben 7 Moto3 al via per una pattuglia capeggiata da due piloti di livello “mondiale” in ottica 2012: il campione All Japan Kenta Fuji (Honda del Technomag CIP), ma soprattutto il vice-campione del CEV 125 in carica Miguel Oliveira, chiamato da Emilio Alzamora per sviluppare la Honda NSF250R nel campionato spagnolo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy