CEV Superbike Aragon Gara 2: Morales batte Scheib per 0”043

CEV Superbike Aragon Gara 2: Morales batte Scheib per 0”043

Soltanto in volata Carmelo Morales ha ragione di Maximilian Scheib in Gara 2 del CEV Superbike al MotorLand Aragon, Barragan completa il podio.

Doveva rimediare allo zero subito (non per proprie colpe) a Valencia, lo ha fatto con gli interessi. Al MotorLand Aragón di Alcañiz il ‘Re‘ della categoria nonchè Campione in carica Carmelo Morales mette a segno una perentoria doppietta e rilancia le proprie quotazioni in campionato ritrovandosi già a -11 dal capoclassifica Maximilian Scheib, in Gara 2 battuto, beffato all’esposizione della bandiera a scacchi per un’inezia: 43 millesimi di secondo! Vincitore nella mattinata della prima manche, ‘Carmelito‘ ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per fronteggiare la concorrenza del talentuoso pilota cileno (20 anni), l’unico in grado di tenere il suo passo nei 15 giri di gara. Ben presto in grado di scappar via a scapito del terzo incomodo Santiago Barragan (nuovamente sul gradino più basso del podio), Morales e Scheib hanno dato vita ad un avvincente duello risoltosi soltanto alla quindicesima e decisiva tornata della contesa.

Uscito male dall’infinito curvone sinistrorso che immette sul rettifilo dei box nel corso del penultimo giro, Morales ha dovuto rimediare a questa sbavatura inventandosi un sorpasso-capolavoro alla staccata della curva 7, trovando una porta (inspiegabilmente) spalancata dalla BMW #7 del rivale. Per il 37enne pilota catalano arriva così la seconda affermazione stagionale, la 38esima in carriera nelle più disparate classi del CEV: 5 delle quali in Moto2 (titolo nel 2010, 2° nel 2011), ma ben 33 nell’attuale classe Superbike precedentemente riconosciuta come Stock Extreme e, ancor prima, Formula Xtreme. In virtù di questa doppietta l’alfiere del Team LaGlisse si porta a -11 dal cileno Maximilian Scheib, confermatosi capoclassifica di campionato a precedere Santiago Barragan, con il terzo posto ora secondo nella generale a quota 52.

Morales (31) a confronto con Barragan (51) e Scheib (7)
Morales (31) a confronto con Barragan (51) e Scheib (7)

Quarto in gara (per la terza manche su tre…) ed in campionato si conferma ad alti livelli il quattro volte Campione del Mondo Endurance Anthony Delhalle, baluardo Suzuki con la GSX-R 1000 ottimamente preparata dal JEG Racing di Juan-Eric Gomez distanziando Oscar Climent (Yamaha CRT Motorsport), in virtù dell’errore di Niko Makinen (a terra nel corso del terzo giro) in trionfo nella classifica riservata ai piloti ‘Privados‘ ed ora con 15 lunghezze di vantaggio proprio sul pilota del Team Stratos. Aspettando il terzo round in gara unica del 12 giugno prossimo a Montmelò, nella top-10 da segnalare Pierre Texier (Kawasaki TEX Racing, 6°), Ole Bjørn Plassen (Ducati Panigale del proprio Plassen Roadracing Team, 7°), Eeki Kuparinen (a terra in Gara 1, 8° con la Kawasaki Motomarket Racing) con, a seguire, Guillermo Llano (Leopard Yamaha Stratos) e Thierry Mulot (Ducati Panigale del JEG Racing).

FIM CEV Superbike European Championship 2016
MotorLand Aragón
Classifica Gara 2

01- Carmelo Morales – Yamaha LaGlisse – Yamaha YZF R1 – 15 giri
02- Maximilian Scheib – TargoBank EasyRace SBK – BMW S1000RR – + 0.043
03- Santiago Barragan – TargoBank EasyRace SBK – BMW S1000RR – + 17.929
04- Anthony Delhalle – JEG Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 32.720
05- Oscar Climent – CRT Motorsport – Yamaha YZF R1 – + 38.377
06- Pierre Texier – TEX Racing – Kawasaki ZX-10R – + 50.751
07- Ole Bjørn Plassen – Plassen Roadracing Team – Ducati Panigale – + 52.902
08- Eeki Kuparinen – Motomarket Racing – Kawasaki ZX-10R – + 56.244
09- Guillermo Llano – Leopard Yamaha Stratos – Yamaha YZF R1 – + 1’00.525
10- Thierry Mulot – JEG Ducati Motor – Ducati Panigale – + 1’07.410
11- Tiago Magalhaes – Oneundret Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1’10.043
12- Chris Cotton – JEG Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’18.171
13- Michael Møller Pedersen – Chronos Corse – Aprilia RSV4 – + 1’47.113
14- Roberto Blazquez – ARC Competicion – BMW S1000RR – + 1’52.640
15- Valter Patronen – Motomarket Racing – BMW S1000RR – + 1’53.704
16- Mika Höglund – Leopard Yamaha Stratos – Yamaha YZF R1 – a 1 giro
17- Philippe Le Gallo – Yamaha LaGlisse – Yamaha YZF R1 – a 1 giro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy