CEV: restrizioni ai test privati nel corso della stagione 2016

CEV: restrizioni ai test privati nel corso della stagione 2016

Massimo 14 giornate di test per il piloti della Moto3, 13 per Moto2 e Superbike

Una delle (storiche) consuetudini del CEV è la possibilità di provare, senza alcuna restrizione in materia, in prossimità di ogni evento del calendario. Un vantaggio non da poco per squadre e, soprattutto, piloti, in parte minimizzato a partire da questa stagione con una serie di accorgimenti adottati per ridimensionare il fenomeno. Mutuando alcune normative in vigore nel Motomondiale, da quest’anno ciascun pilota iscritto a tempo pieno al campionato potrà provare per un massimo di 14 giornate di Test per quanto concerne la classe Moto3, 13 per Moto2 e Superbike.

I piloti saranno chiamati a dover informare il Direttore di gara del FIM CEV Repsol di date e circuito dei test entro le 72 ore che precedono la disputa dei medesimi. Non sarà possibile provare sui tracciati ospitanti di un evento del calendario in prossimità del weekend di gara, eccezion fatta per il giovedì della vigilia sui seguenti tracciati: Valencia (in data 17 aprile ad anticipare il round inaugurale della stagione), Montmelò, Albacete, Portimao e Albacete.

Non sono previste giornate di prove libere il giovedì pre-evento a Le Mans (round esclusivo del CEV Moto3 in concomitanza con il Motomondiale), MotorLand Aragon e Valencia il 20 novembre, atto conclusivo della stagione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy