CEV Quale futuro per squadre e piloti della Superbike?

CEV Quale futuro per squadre e piloti della Superbike?

Dopo 15 stagioni di attività il CEV Superbike ha chiuso i battenti: squadre e piloti migrano in altre categorie, ma nel CEV non sarà colmato questo vuoto…

La fine di un’era. Per scelta del promoter Dorna Sports (e di conseguenza FIM e FIM Europe), quest’anno nel contesto del CEV sparirà dopo tre lustri di militanza la classe Superbike. Precedentemente riconosciuta (con differenti regolamentazioni) come Formula Extreme e Stock Extreme, la categoria dell’ormai ex-Campeonato de España de Velocidad ha chiuso i battenti venendo accorpata all’attuale Superstock 1000 FIM Cup, prossimamente Campionato Europeo riconosciuto da FIM Europe. Una scelta dovuta all’esiguo numero di iscritti registratosi nell’ultimo biennio (mediamente inferiore alle 20 unità), lasciando di conseguenza un vuoto nei weekend di gara del CEV.

Con la riconferma delle sole classi Moto3 (Mondiale Junior più European Talent Cup), Moto2 (Campionato Europeo) e Kawasaki Z Cup (monomarca organizzato da Kawasaki España), molti team e piloti dell’ormai defunta Superbike si sono ritrovati a dover intraprendere strade alternative per il futuro. Non un problema per Maximilian Scheib, ingaggiato da Aprilia Nuova M2 Racing per l’Europeo Superstock 1000, così come per tanti under-28 passati alla STK1000 continentale, ma pur sempre un numero esiguo rispetto all’abituale platea di iscritti del CEV Superbike.

Senza più questo campionati, la stra-grande maggioranza delle squadre ha già annunciato il passaggio al RFME CEV Superbike, a tutti gli effetti “Campionato Spagnolo”, che grazie alla sparizione della categoria promossa da Dorna Sports ha registrato un considerevole numero di iscritti. Emblematico il caso di Carmelo Morales, Campionissimo del CEV Superbike, migrato al RFME CEV ritrovandosi quasi costretto a cambiare team (da LaGlisse a easyRace) dopo 11 anni di sodalizio.

Ai più può sembrare un autogol non di poco conto per il FIM CEV Repsol, ma di fatto la sparizione della Superbike è stato un passo inevitabile. Con la serie sempre più ‘Mundialito‘, la categoria delle derivate dalla serie nell’ultimo quadriennio è sembrata un pesce fuor d’acqua, senza mai registrare numeri di iscritti in linea con il suo effettivo potenziale…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy