CEV Moto3, Valencia: Sergio García vince una Gara 2 interrotta dalla bandiera rossa

CEV Moto3, Valencia: Sergio García vince una Gara 2 interrotta dalla bandiera rossa

Il neo vice-campione Sergio García vince l’ultima gara del 2018 davanti ad Ai Ogura ed a Can Öncü, 7° Celestino Vietti.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Sergio García riesce ad assicurarsi la quarta vittoria stagionale ed il vice-campionato nell’ultima gara del CEV Moto3, una competizione interrotta a tre giri dalla fine per un incidente. Secondo gradino del podio per il vincitore di Gara 1, Ai Ogura, terza piazza per Can Öncü (ad appena una settimana dal successo mondiale come wild card proprio su questa pista), miglior italiano ancora Celestino Vietti, nuovamente settimo.

Gara 2 che scatta con entrambi i giapponesi al comando, ma è Ogura ad avere lo scatto migliore piazzandosi davanti a Kunii, mentre seguono Fernández, Alcoba, Montella e García (Pizzoli invece non è al via). Si annuncia già da subito una gara molto più combattuta della prima, con un gran numero di piloti in aperta battaglia fin da subito e senza esclusione di colpi. Finisce nel modo peggiore l’anno di Booth-Amos, che dopo lo zero per problemi tecnici in Gara 1 chiude questa seconda gara con una caduta. Seconda caduta di giornata per Montella, mantenutosi nel gruppo di testa fino a 7 giri dalla fine, mentre prima di lui Paasch si era fermato per conseguenze fisiche in seguito alla caduta in Gara 1, oltre ad avere altri incidenti senza conseguenze.

A tre giri dalla fine viene esposta la bandiera rossa per una violenta caduta all’uscita della curva 4, con i 2/3 di gara completati e quindi la competizione ormai conclusa. La vittoria finale viene assegnata a Sergio García, che chiude per la quarta volta in questa stagione sul gradino più alto del podio. Nuovamente sul podio Ai Ogura, 2°, mentre Can Öncü conquista un nuovo podio grazie al terzo posto finale davanti al campione in carica Raúl Fernández.

La classifica

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy