CEV Moto3: talenti italiani in trasferta, inseguendo un sogno

CEV Moto3: talenti italiani in trasferta, inseguendo un sogno

Dopo il trionfo di Nicolò Bulega dello scorso anno, nel CEV Moto3 tanti giovani talenti italiani andranno a caccia di gloria nel Mondiale Junior FIM

Diciassette anni di attesa per vedere un pilota italiano conquistare un titolo nel CEV, oltretutto nell’inaugurale edizione del Mondiale Junior Moto3 ufficialmente riconosciuto dalla Federazione Motociclistica Internazionale. Di questo è stato capace lo scorso anno Nicolò Bulega, laureatosi Campione nel CEV Moto3 grazie ad un travolgente epilogo di stagione (pole e vittoria a Jerez, piazzamenti preziosissimi ai fini-campionato nella “finalissima” di Valencia) portando il tricolore nell’olimpo della serie originariamente riconosciuta come ‘Campeonato de España de Velocidad’ per poi, complice la volontà Dorna Sports, tramutarsi in un ‘Mundialito’.

Il successo del nuovo portacolori dello Sky Racing Team VR46 ed, ancor prima, i risultati di Francesco Bagnaia (3° nel CEV 2011 e 2012 tra 125cc e Moto3) hanno aperto la strada a diversi talenti italiani, da tempo schieratisi in gran numero al via del FIM CEV Repsol trovando nella classe Moto3 un’opportunità di mettersi in mostra dopo aver maturato la giusta esperienza su scala nazionale nel CIV, Minimoto e MiniGP (racchiusi da un biennio nel ‘contenitore’ del CIV Junior).

Ribadendo questo trend che ha visto l’Italia la nazione maggiormente rappresentata per numero di piloti nella passata stagione, anche il 2016 del CEV Moto3 prospetta già una massiccia presenza tricolore ai nastri di partenza. Con l’obiettivo di riaffermarsi ai vertici dopo il successo di Bulega valorizzando nel contempo i talenti della propria Academy, la VR46 sarà nuovamente della partita con una propria squadra (lo Junior Team VR46 Riders Academy) ed una KTM RC 250 GP affidata a Dennis Foggia, alla seconda esperienza nella penisola iberica: nel 2013 concluse infatti a pari-punti in testa alla graduatoria della MiniGP 80cc spagnola. Oltre a Foggia, la VR46 Riders Academy sarà rappresentata dal Campione CIV Moto3 in carica Marco Bezzecchi, confermato dal Team Aspar (e Mahindra) dopo aver preso parte ai cinque conclusivi round 2015 con risultati decisamente apprezzabili.

Tony Arbolino

Impegnato nei collaudi della Mahindra MGP3O ufficiale, il pilota riminese cercherà di farsi largo nel competitivo schieramento tricolore del CEV Moto3 che può nuovamente vantare la presenza della Sic 58 Squadra Corse. Rinnovata la fiducia a Tony Arbolino (2015 penalizzato dal drammatico incidente di Le Mans, concluso in ascesa con splendide performance tra Aragon e Valencia), promosso dal CIV Moto3 Yari Montella, la compagine di Paolo Simoncelli lascerà le KTM ex-Gresini (“dirottate” nel CIV) per accogliere due missilistiche Honda NSF250RW per ambire al massimo risultato ed al successivo approdo al Mondiale 2017.

Ha tutto il potenziale per emergere anche Davide Pizzoli, con il Team LaGlisse lo scorso anno (con una prima fila al MotorLand Aragón di Alcañiz da rimarcare), passato al Procercasa 42Motorsport insieme a Filippo Fuligni, già con la squadra di Rafa ed Alex Rins tra Jerez e Valencia. Esordirà a tempo pieno nel CEV invece Walter Sulis con il rientrante Team Pileri, struttura pluri-Campione del Mondo nei primi anni ’90 nuovamente in attività nel motociclismo che conta.

Davide Pizzoli

Tra le presenze ancora da confermare, si registra la partecipazione ‘spot’ alla serie di Stefano Nepa: il giovanissimo (14 anni) alfiere del progetto “San Carlo Talenti Azzurri FMI” della Federazione Motociclistica Italiana salirà in sella alla Mahindra del 3570 Racing Team in occasione degli eventi di Valencia (primo ed ultimo round), Aragon, Montmelò e Jerez con il fine unico di far esperienza parallelamente al prioritario programma nel CIV.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy