CEV Moto3 Regolamenti 2017, novità ed anomalie

CEV Moto3 Regolamenti 2017, novità ed anomalie

Diversi accorgimenti nel regolamento tecnico e sportivo del CEV Moto3 per la stagione 2017, senza uniformarsi al mondiale di categoria…

Dal 2015, anno del passaggio da “campionato internazionale” a “Mondiale Junior“, il CEV Moto3 ha cercato di dare sempre più una sua impronta di ‘Mundialito‘ a tutti gli effetti. Filosofia, format e regolamenti studiati per avvicinare l’ormai ex-Campeonato de España de Velocidad alla serie iridata, riuscendoci su certi aspetti, mancando di centrare il punto su altri. A questo proposito, alcune delle normative introdotte per la stagione 2017 non sembrano indirizzarsi verso l’uniformità regolamentare tra CEV e Mondiale Moto3, parlando sia sotto l’aspetto tecnico che sportivo.

Partendo da quest’ultimo, la principale novità 2017 riguarda l’abrogazione della regola “dei tre anni“. In origine al CEV Moto3 formato “FIM Junior World Championship” potevano prender parte piloti dai 14 ai 23 anni di età, i quali potevano disputare non più di tre stagioni (non necessariamente consecutive) nella categoria. Una normativa studiata per favorire un costante ricambio di giovani talenti ai nastri di partenza, forzando i “veterani” (si fa per dire…) del CEV Moto3 a puntare successivamente verso altre categorie (in primis la Moto2) della galassia Dorna.

Questa appendice del regolamento è stata abrogata a partire dal 2017, lasciando pertanto liberi i piloti di disputare fino al compimento dei 23 anni tutte le stagioni ritenute congeniali per la loro crescita tecnico-agonistica. Una decisione (ufficiosamente) presa per non comportare difficoltà a piloti di 16-17 anni, loro malgrado obbligati a stravolgere il proprio percorso di carriera una volta disputate 3 stagioni di fila nel CEV Moto3.

Sul piano tecnico, per il secondo anno consecutivo Dorna e FIM hanno deciso di non uniformare il peso minimo del Mondiale Moto3 (152kg moto più pilota) al regolamento vigente del CEV, tuttora con previsto il limite di 149kg. In termini di tempi sul giro, questi 3kg si faranno sentire eccome, tutto a vantaggio del ‘Mundialito‘…

Ultima, ma non ultima, cambia altresì la regolamentazione in merito al numero massimo di rapporti della trasmissione primaria: da 2 a 3, proprio come intrapreso nel Mondiale Moto3 dal 2016. Le squadre dovranno comunicare ad inizio stagione tutti i rapporti del cambio (3 per la trasmissione primaria, 2 per le restanti) e, come nel Mondiale, solo questi potranno essere utilizzati nell’arco del campionato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy