CEV Moto3: Red Bull KTM Ajo continua con Deniz Öncü nel 2019

CEV Moto3: Red Bull KTM Ajo continua con Deniz Öncü nel 2019

La squadra di Aki Ajo continuerà a competere nel CEV Moto3, rinnovando la fiducia al giovane talento turco Deniz Öncü.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Dopo una prima stagione positiva in FIM CEV Moto3 Junior World Championship, il team Red Bull KTM Ajo si prepara ad una seconda annata nel ‘mondialino’ con Deniz Öncü. Portato nel Mondiale Moto3 il gemello Can, la squadra di Aki Ajo continua a seguire anche il secondo talento di casa Öncü, parte del progetto “Road to MotoGP”. Il quindicenne turco realizzerà anche alcune wild card mondiali una volta compiuti 16 anni, vale a dire dopo il 26 luglio.

Deniz Öncü ha iniziato a muovere i primi passi a livello internazionale nel 2016 in Asia Talent Cup, campionato vinto l’anno successivo grazie a due vittorie e cinque podi, oltre a finire al quarto posto in Red Bull Rookies Cup. Quest’anno ha corso nuovamente in quest’ultimo campionato, chiudendo secondo dietro al gemello Can grazie a tre vittorie e cinque podi, debuttando anche in CEV Moto3 con Red Bull KTM Ajo, sempre accanto al fratello: con una tappa ancora da disputare questo fine settimana, Deniz è 13° con 39 punti.

“Sono contento di continuare con questa squadra per un altro anno” ha dichiarato. “Voglio ringraziare il team per la fiducia. Quest’anno abbiamo svolto un buon lavoro, ma durante l’inverno dovremo pensare a prepararci per la prossima stagione. Una motivazione in più è sapere che disputerò qualche wild card una volta raggiunta l’età minima. Quest’anno ho imparato soprattutto a guidare in maniera intelligente, ma dovrò lavorare sul mio stile di guida, visto che il livello cresce ogni anno. L’obiettivo è cercare di vincere il titolo.”

“Siamo lieti di continuare questo progetto con i gemelli Öncü” ha aggiunto il Team Manager Aki Ajo. “L’anno scorso abbiamo esordito nel CEV con tutti e due e, anche se c’è ancora del lavoro da fare, siamo rimasti colpiti dal comportamento di Deniz durante le qualifiche e le gare. Si è comportato molto bene nel corso della stagione, lavorando come un pilota professionista, un aspetto che gli ha permesso di crescere. Il suo atteggiamento poi è sempre positivo e concentrato, è un piacere lavorare con lui. Questi aspetti, assieme al talento ed alla passione, sono garanzia di un gran futuro per lui nelle due ruote.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy