CEV Moto3 Le Mans Gara: vince Dalla Porta, Manzi 3°, 1-3 Italia!

CEV Moto3 Le Mans Gara: vince Dalla Porta, Manzi 3°, 1-3 Italia!

L’Italia del CEV Moto3 protagonista davanti al pubblico della MotoGP: a Le Mans Lorenzo Dalla Porta conquista la vittoria, Stefano Manzi è 3°!

Il CEV Moto3 (o Mondiale Junior FIM che dir si voglia) è sempre più una questione tutta “Made in Italy“. Davanti al pubblico e agli addetti ai lavori della MotoGP, nel secondo appuntamento stagionale andato in scena al Circuit Bugatti di Le Mans Lorenzo Dalla Porta si assicura la prima affermazione in carriera nel ‘Mundialito’ al culmine di un avvincente confronto sul piano velocistico con Kaito Toba (2°) mentre sul più basso gradino del podio fa festa Stefano Manzi, 3° a completare l’1-3 tutto tricolore.

PRIMO SUCCESSO DI LORENZO DALLA PORTA – Scattato dalla pole position per il secondo round consecutivo dopo Valencia, questa volta Lorenzo Dalla Porta non ha mancato l’appuntamento con la prima, perentoria affermazione in carriera nel CEV Moto3. Ritrovatosi in testa già alla conclusione del primo giro, per tutte e diciassette le tornate seguenti il talentuoso pilota toscano ha gestito la situazione controllando il giapponese Kaito Toba, primo Campione della Asia Talent Cup (2014), protagonista della Red Bull MotoGP Rookies Cup e già vincitore di Gara 2 a Cheste. Il baby All Japan, monitorato ai box da Alberto Puig (Responsabile operativo dell’Asia Talent Team per conto della HRC) e Hiroshi Aoyama (in qualità di ‘Coach’), le ha provate tutte, persino un sorpasso impossibile al celebre ‘Raccordement’, ma nulla ha potuto nel gran giorno di Dalla Porta. Il portacolori del Team LaGlisse, squadra con la quale ha preso parte alla metà stagione 2015 del Mondiale Moto3 (e doveva proseguire l’avventura quest’anno, programma sfumato per problemi di natura economica della squadra), centra così la prima vittoria in carriera nel Mondiale Junior FIM, il terzo italiano a riuscirci nel CEV Moto3 (2012-2016) dopo Francesco ‘Pecco’ Bagnaia ed il Campione in carica Nicolò Bulega. Un successo ampiamente meritato che rilancia le sue quotazioni in campionato in virtù del risultato conseguito dal capoclassifica Marcos Ramirez (KTM del sodalizio tra il Team Stratos e Leopard Racing), con il potenziale per giocarsela nuovamente a fine mese in quel di Alcañiz scontando più soltanto 6 punti dalla vetta.

PODIO SUPER (CON MAHINDRA…) DI STEFANO MANZI – Non c’è il solo Lorenzo Dalla Porta a far festa a Le Mans. Sul terzo gradino del podio gioia meritata per Stefano Manzi, classe ’99 con già una stagione all’attivo nel Mondiale Moto3 (lo scorso anno con il Team Italia, 15° proprio al Circuit Bugatti), ripresentatosi al via del CEV per decisione di Mahindra Racing in virtù di un contratto pluriennale siglato con la stessa casa indiana. Con la MGP3O dello ‘Junior Team’ Mahindra il pilota riminese si è resto protagonista di una brillante partenza dall’ottava casella ritrovandosi subito in quarta posizione, ingaggiando da lì in avanti un bel duello con Marcos Ramirez. I due si sono dati battaglia con proprio Manzi, dando prova di grinta e determinazione, a spuntarla nonostante un evidente gap motoristico, regalando uno storico podio per la Mahindra ed a titolo personale: dal 2012 nel CEV Moto3 è l’ottavo italiano a centrare un simile risultato dopo Francesco Bagnaia, Kevin Calia, Andrea Migno, Nicolò Bulega, Stefano Valtulini, Lorenzo Dalla Porta e Dennis Foggia.

Primo podio nel CEV Moto3 per Stefano Manzi (Mahindra Junior Team)
Primo podio nel CEV Moto3 per Stefano Manzi (Mahindra Junior Team)

GLI ALTRI ITALIANI – Entrambi meritevoli di ripetere l’esperienza Mondiale dopo quanto di buono espresso nella passata stagione, Lorenzo Dalla Porta (Husqvarna LaGlisse) e Stefano Manzi (Mahindra Junior Team) festeggiano sul tracciato della Sarthé in una corsa che ha proposto altri nostri portabandiera nelle posizioni di alta classifica. Nonostante una partenza non esaltante Dennis Foggia, reduce dal sensazionale podio di Gara 1 al debutto in quel di Valencia, ha rimontato fino alla quinta posizione finale con la KTM della VR46 a precedere Jeremy Alcoba (Honda Monlau) ed il sorprendente thailandese di scuola Asia Talent Cup Nakarin Atiratphuvapat con Kazuki Masaki (Honda Asia Talent Team), Raul Fernandez (Husqvarna LaGlisse) e Ayumu Sasaki (Honda Asia Talent Team) a completare la top-10. In questo gruppetto si era difeso egregiamente anche Tony Arbolino, 14° complice una scivolata proprio nel finale quando si ritrovava in lotta per la 5° posizione con la prima delle due Honda NSF250RW della Sic 58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli, mentre la seconda condotta da Yari Montella ha concluso 26° con una sosta ai box nel corso del secondo giro. Completano il novero dei piloti italiani Marco Bezzecchi (Mahindra Junior Team, 18° e partito ultimo per una penalità), Stefano Nepa (Mahindra 3570 Racing Team, 22°), suo malgrado fuori gioco Fulippo Fuligni per una carambola al via causata dal proprio compagno di squadra Alex Ruiz che ha visto coinvolto anche Walid Soppe. Forfait ampiamente annunciato per lo sfortunato Davide Pizzoli, fuori gioco per la frattura all’astragalo rimediata nei giorni scorsi.

APPUNTAMENTO IN ARAGONA – Per il CEV Moto3 prossimo appuntamento dal 27 al 29 maggio al MotorLand Aragón di Alcañiz con una sola gara in programma, due ciascuna per le classi Moto2 e Superbike assenti in questo weekend disputatosi in concomitanza con il Motomondiale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy