CEV Moto3 Aragon Gara La prima di Masia, ma Foggia conquista il titolo

CEV Moto3 Aragon Gara La prima di Masia, ma Foggia conquista il titolo

La lotta per la vittoria si conclude con il primo successo stagionale di Jaume Masia, ma con il secondo posto Dennis Foggia è il nuovo campione.

Non è sicuramente una gara priva di emozioni quella a cui ci fanno assistere i giovanissimi piloti del CEV Moto3: è Jaume Masia a tagliare il traguardo davanti a tutti per la prima volta in questa stagione, ma il titolo di campione del FIM CEV Moto3 Junior World Championship 2017 va a Dennis Foggia, il terzo pilota italiano in tre anni dopo Nicolò Bulega (2015) e Lorenzo Dalla Porta (2016). Ottiene il terzo posto il fresco campione della Red Bull Rookies Cup Kazuki Masaki, al terzo piazzamento sul podio nelle ultime quattro gare disputate.

Forte di un vantaggio di ben 60 punti sui principali inseguitori, Jeremy Alcoba e Vicente Perez (partiti rispettivamente in diciassettesima ed undicesima posizione), Foggia si è reso protagonista di un ottimo scatto alla partenza, mantenendo il comando per buona parte della gara. Ha resistito inizialmente all’assalto del vice campione della Red Bull Rookies Cup Aleix Viu (partito dalla seconda posizione in griglia grazie ad una penalità inflitta ad Alonso Lopez), la cui gara però è finita anzitempo per una caduta in pieno rettilineo del traguardo. La battaglia vera e propria però però si accende poco dopo, grazie a Masia, Polanco, Masaki e Lopez che recuperano sul leader in gara.

Assistiamo così ad un’intensa lotta tra questi cinque piloti, tutti determinati a tagliare il traguardo sul gradino più alto del podio. Il fotofinish decreta il successo in gara di Jaume Masia, davanti al nuovo campione Dennis Foggia ed a Kazuki Masaki. Chiude giù dal podio Aaron Polanco, che precede Apiwath Wongthananon, Jeremy Alcoba e Vicente Perez. Taglia il traguardo in ottava posizione il vincitore di gara 2 a Jerez, Ai Ogura, davanti ad un retrocesso Alonso Lopez (cinque secondi aggiunti al tempo finale per essere andato troppe volte oltre i limiti della pista), mentre chiude la top ten Andi Farid.

Per quanto riguarda gli altri italiani, Brunopalazzese Ieraci si piazza appena fuori dalle prime dieci posizioni, Yari Montella è quindicesimo, Stefano Nepa è diciottesimo davanti a Mattia Casadei, Lorenzo Petrarca (penalizzato in griglia con la retrocessione di 12 posizioni) è ventunesimo, Andrea Cavaliere è ventottesimo, Riccardo Rossi è trentunesimo (al tempo finale sono stati aggiunti cinque secondi per aver tagliato troppo spesso i limiti della pista), mentre Celestino Vietti Ramus chiude con una caduta proprio quando si stava portando in zona podio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy