CEV Moto2 Valencia Gara 2: vince Odendaal, Fuligni sul podio

CEV Moto2 Valencia Gara 2: vince Odendaal, Fuligni sul podio

Alla terza stagione di fila con AGR nel CEV Moto2, il sudafricano Steven Odendaal si assicura la vittoria davanti ad Alan Techer ed al nostro Federico Fuligni (primo podio), Jacopo Cretaro si impone nella STK600.

Si è affermato in madrepatria nel campionato nazionale Supersport 600 per poi, nell’ultimo lustro, intraprendere una carriera agonistica nel Vecchio Continente tra Mondiale e CEV Moto2. Alla sua terza stagione di fila con l’Argiñano & Ginés Racing Team (la seconda in sella ad una KALEX), finalmente al Circuit de la Comunitat Valenciana Ricardo Tormo il 23enne sudafricano Steven Odendaal si è assicurato la prima vittoria in carriera nel CEV Moto2 a precedere Alan Techer con il nostro Federico Fuligni, terzo in rimonta ed, a sua volta, per la prima volta sul podio nella ‘middle class’ dell’ormai ex-Campeonato de España de Velocidad. Come (e più) di Gara 1, la seconda manche andata in scena a Cheste nel primo pomeriggio è stata caratterizzata da numerosi colpi di scena sin dallo spegnimento del semaforo: fuori gioco Tetsuta Nagashima per la brutta caduta al via di Gara 1, tutto sembrava portare verso una doppietta senza discussioni di Eric Granado.

Il brasiliano, determinato a lasciare Valencia a punteggio pieno, ha abbozzato un tentativo di fuga nelle battute iniziali della contesa, vanificato tuttavia da un rovinoso highside in uscita dalla curva 11 nel corso del secondo giro. Una caduta che ha così spalancato le porte verso la prima affermazione nel CEV Moto2 di Steven Odendaal, bravo nel rispondere alle incursioni al vertice di Alan Techer (2° in gara e campionato con l’inedita NTS T Pro gestita da Bruno Performance) e di Remy Gardner, per diverse tornate in testa prima di un inconveniente che lo ha fatto retrocedere nelle posizioni di rincalzo e ben al di fuori della top-10 (13°). Alla gioia di Steven Odendaal e di tutto il team di Karlos Arguiñano (popolare Chef e star TV in Spagna), risponde con il secondo posto Alan Techer, in un effettivo stato di grazia considerato il podio (all’esordio) di domenica scorsa con F.C.C. TSR Honda alla 24 Heures Moto Le Mans del Mondiale Endurance, 3° e 2° oggi nelle due gare portando avanti lo sviluppo della NTS T Pro già intravista nella serie iridata con Tomoyoshi Koyama alla guida.

Il pilota transalpino vive un gran momento, ma anche e soprattutto i nostri portabandiera ai nastri di partenza. Al culmine di una prodigiosa rimonta con la perla del giro più veloce all’undicesima tornata in 1’37″471, Federico Fuligni ha conquistato il suo primo podio in carriera nel CEV Moto2 sempre con il Team Ciatti, compagine che lo ha accompagnato anche nel precedente biennio. Passato da Suter a KALEX dopo il naufragio del progetto AGP Racing per il Mondiale 2016, ‘Fulazzi’ ha fronteggiato dapprima la concorrenza di Xavier Pinsach (successivamente KO per un inconveniente), salendo così al terzo posto in gara e campionato.

Doppietta per Jacopo Cretaro nella Superstock 600
Doppietta per Jacopo Cretaro nella Superstock 600

A Valencia è Grand’Italia nel CEV Moto2 anche grazie a Jacopo Cretaro, sensazionale 12° assoluto con una Yamaha YZF-R6 Superstock del team Champi-Middem di Manuel ‘Champi’ Herreros, autore di una splendida doppietta di classe STK600. Il giovane pilota italiano ha avvicinato la top-10 assoluta arpionata da Gabriele Ruju (9° al debutto con la Tech 3 Mistral 610 del TargoBank CNS Motorsport), 2 punticini per Samuele Cavalieri (KALEX del Team Stylobike), finito a terra nel corso del secondo giro invece Alex Bernardi con la Suter MMX2 gestita dalla compagine di Oliviero Cruciani.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy