CEV Moto2 Albacete, Gara 1: Hector Garzó trionfa sotto la pioggia

CEV Moto2 Albacete, Gara 1: Hector Garzó trionfa sotto la pioggia

Hector Garzó conquista il successo in Gara 1 su pista bagnata, precedendo al traguardo Xavier Cardelús e Dimas Ekky Pratama.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

La situazione in gara si presenta completamente diversa a causa della pioggia: in queste condizioni si esprime al meglio Hector Garzó, secondo in griglia e capace di gestire al meglio la competizione fino a cogliere la prima vittoria del 2018. Secondo gradino del podio per un ottimo Xavier Cardelús, per la prima volta in top 3, mentre completa il terzetto Dimas Ekky Pratama. Quinto Jesko Raffin davanti a Edgar Pons: lo svizzero avrà una nuova occasione nel pomeriggio per assicurarsi il titolo, visti i 48 punti di margine. Miglior italiano in questa Gara 1 è Alessandro Zaccone, che chiude la top ten. Gara 2 al via alle 14.00 sul tracciato di Albacete.

La pioggia inizia a cadere copiosa prima che i piloti inizino il giro di ricognizione e la partenza viene posticipata per le condizioni della pista, oltre a ridurre la distanza in gara da 20 a 13 giri. Manca alla partenza Marcel Brenner, protagonista di una violenta caduta nel corso delle qualifiche e quindi non presente in griglia. Con un quarto d’ora di ritardo, si parte: ottimo lo scatto di Pons, ma è Raffin ad avere lo spunto migliore, portandosi al comando dopo la prima curva davanti al poleman ed a Garzó. Quest’ultimo però sembra trovarsi a suo agio in queste condizioni e risale prendendo presto la testa della corsa e accumulando subito un ampio margine sugli inseguitori.

La situazione si stabilizza dopo pochi giri, con Garzó, Cardelús (il più veloce in pista), Tulovic ed Ekky ad occupare le prime quattro posizioni davanti a Raffin e Pons, apparsi più in difficoltà sotto la pioggia. L’andorrano però è determinato ad approfittare di condizioni che sembrano essergli congeniali, recuperando terreno sul leader fino a superarlo a 6 giri dalla fine, prima di essere ripreso. Non manca anche il duello per il terzo gradino del podio, con Tulovic che cerca di resistere agli assalti di Ekky, per poi essere costretto a cedere.

Assistiamo ad un ultimo giro non privo di emozioni, con Hector Garzó, Xavier Cardelús e Dimas Ekky Pratama stabilmente sul podio ma molto vicini tra loro. Alla fine sarà il valenciano del team WIMU CNS ad assicurarsi la prima vittoria in campionato, seguito dall’andorrano e dal pilota indonesiano. Lukas Tulovic chiude quarto, seguito a distanza dal leader in classifica Jesko Raffin, che incrementa ancora in classifica generale su Edgar Pons, sesto al traguardo seguito da Dani Valle, Miquel Pons e Marc Alcoba. Chiude la top ten il primo degli italiani, Alessandro Zaccone, mentre Tommaso Marcon non va oltre il 13° posto finale e precipita anche in classifica generale, perdendo contatto con i primi.

La classifica

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy