Caos Silverstone, il BSB ha la soluzione: si correrà sul circuito corto

Caos Silverstone, il BSB ha la soluzione: si correrà sul circuito corto

L’ultimo atto della Main Season BSB 2018 dell’8-9 settembre prossimi si disputerà sul tracciato corto (National) di Silverstone per scongiurare i problemi vissuti con la MotoGP.

di Alessio Piana, @alessiopiana130
Il BSB a Silverstone

In seguito ai (gravi) problemi riscontrati lo scorso fine settimana dalla MotoGP che hanno comportato la cancellazione di tutte le gare in programma, l’imminente nono round del BSB British Superbike in programma proprio a Silverstone nel fine settimana del 7-9 settembre prossimi si disputerà non sul tracciato “Grand Prix” (adottato abitualmente dalla MotoGP), bensì sul circuito corto (“National”).

Una decisione presa in questi giorni dal promoter MSVR (MotoSportVision Racing) e condivisa da MCRCB e Silverstone Circuit, motivata dal voler scongiurare qualsiasi tipo di problematiche relative al nuovo asfalto del tracciato britannico.

Al fine di garantire a squadre, piloti e (soprattutto) spettatore la regolare disputa dell’evento, il promoter MSVR ha spinto verso questa soluzione: il tracciato National di Silverstone di fatto “taglia” gran parte dei settori sotto accusa nel weekend di gara del Motomondiale, tratto dalla 7 (la Stowe che ha visto la maxi-carambola nelle qualifiche MotoGP) alla 11 compreso.

Il circuito “National” di Silverstone, 1.64 miglia (2.640 metri), viene abitualmente utilizzato dal BTCC (British Touring Car Championship) e dai campionati di connotazione nazionale. MSVR ha comunicato che non vi saranno stravolgimenti nel programma di gare: in qualità di decisivo evento della “Main Season” che eleggerà i 6 piloti ammessi allo “Showdown”, si disputeranno sempre 3 gare tra sabato 8 (Gara 1) e domenica 9 settembre (Gara 2 e 3).

Complice il layout del tracciato National, la distanza delle gare prevista è ora di 30 giri ciascuna.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy