STP Motorsport annuncia i piani per il 2009

STP Motorsport annuncia i piani per il 2009

STP Motorsport svela i piani con MV Agusta per il 2009

di Redazione Corsedimoto

Il team STP Motorsport ha annunciato che prenderà parte alla prossima stagione del British Superbike schierando due piloti e che punterà alla vittoria della Daily Star Cup, la competizione riservata a team indipendenti e senza supporto di alcun tipo dalle case costruttrici. La squadra diretta da Jon Strike schiererà le nuove MV Augusta F4 312R, che promettono di essere molto più potenti e leggere rispetto a quelle usate nella scorsa stagione. Sul fronte piloti i designati sono Chris Burns e Victor Cox: il primo (ex-WCM in MotoGP) ha già ottenuto quattro vittorie nella competizione e collezionato ben 13 podi. Il quasi 23enne Cox invece proverà, dopo una stagione costellata di numerosi infortuni, a ben figurare nel BSB, dopo 3 anni passati nel campionato britannico Superstock.

“E’ stato un inverno lungo e ho lavorato duramente in palestra”, ha dichiarato Chris Burns. “Voglio davvero tornare a testare sul serio, così successivamente potrò analizzare quali miglioramenti sono riuscito a compiere sulla moto dall’anno scorso. Da quanto mi è stato detto la MV Augusta sarà completamente rinnovata rispetto allo scorso anno sia in termini di maggiore potenza che di riduzione del peso, quindi tutto ciò è molto positivo. Con il livello di competitività nella Superbike Cup in questa stagione, avere un compagno di squadra come Vic (Victor Cox. ndr) renderà la mia vita molto più facile per quanto riguarda la messa a punto della moto, e non penso che si dovrà aspettare molto prima di vedere un 1-2 della MV nel podio della Cup e mettere in campo una sfida seria per andare a punti in modo consistente nel campionato”.

Victor Cox invece pensa al suo imminente ingresso nella categoria principe, dopo aver accumulato una discreta esperienza nel British Superstock.

“Non vedo l’ora di iniziare a testare. Ho guidato la MV Augusta F4 in passato, ma recentemente la visita al workshop mi ha fatto capire che si tratta di una “bestia” completamente differente e che questa dovrebbe essere a posto per il round di apertura. Ho speso molto tempo in palestra per migliorare la parte alta del corpo e la resistenza per essere sicuro di essere pronto per la sfida. E’ un’opportunità fantastica e sono determinato a tirare fuori il meglio da questa sfida”.

Valerio Piccini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy