BSB: Tommy Hill spera di rientrare in tempo per Croft

BSB: Tommy Hill spera di rientrare in tempo per Croft

Un mese di stop, ma conta di recuperare in 15 giorni

Vedendo i risultati delle prove, Tommy Hill era indubbiamente il grande favorito per le due gare di Oulton Park. Pole position, un vantaggio di mezzo secondo sul passo rispetto agli avversari, tutto volgeva per il meglio con la possibilità di allungare in campionato a seguito della vittoria conseguita in Gara 2 a Brands Hatch Indy. Purtroppo per il pilota di casa Swan Yamaha, una caduta nel Warm Up lo ha messo fuori gioco, tratto in inganno dalla presenza di olio in pista all’altezza della curva “Hiltop” per la precedente scivolata di Loris Baz. Nell’impatto ha rimediato la lesione della spalla sinistra, più precisamente si è “strappato” un tendine, scongiurando l’eventualità di una frattura della clavicola. Per un infortunio del genere i tempi di recupero sono, quantomeno, di un mese, anche se per la completa guarigione bisognerà attendere 5-6 settimane. Tommy Hill, che vanta già 5 podium credits per lo Showdown, spera di poter correre addirittura tra 15 giorni a Croft: il team Swan Yamaha ha deciso di non effettuare sostituzioni in corsa, aspettando il recupero del suo principale portacolori. “Dopo le qualifiche ero molto fiducioso, ma tutto è andato per il peggio“, ha detto Tommy Hill. “Stavo percorrendo nel Warm Up la curva “Shell” senza problemi, poi verso la “Britten” ho visto con la coda dell’occhio una bandiera gialla: neanche il tempo di accorgermen che mi sono ritrovato a terra, perdendo aderenza con il pneumatico posteriore. E’ stato davvero un colpo di sfortuna, non c’è nient’altro da dire. Purtroppo l’infortunio, sebbene non sia particolarmente serio, richiede almeno 5-6 settimane per recuperare la piena forma fisica: era quasi meglio una frattura… Mi farò visitare da uno specialista perchè il mio obiettivo è quello di correre a Croft. La ragione è molto semplice: con l’attuale regolamento posso scartare due risultati in vista dello Showdown, e sono quelli di Oulton Park. Un altro doppio-zero mi penalizzerebbe non poco“. Ricordiamo che lo “Showdown” che assegnerà il titolo 2011 comprende le ultime tre tappe di Donington Park, Silverstone e Brands Hatch GP: per quell’occasione saranno ammessi i primi sei piloti della “Main Season”, tutti portati a 500 punti (più gli addizionali podium credits), con la possibilità di scartare i due peggiori risultati delle prime 9 tappe stagionali.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy