BSB Thruxton Prove Libere 2: Leon Camier domina

BSB Thruxton Prove Libere 2: Leon Camier domina

Easton è secondo, seguito da vicino da Ellison

Commenta per primo!

E’ stata una sessione molto equilibrata sul circuito di Thruxton, dalla seconda posizione a scendere. Ben quattordici piloti infatti sono racchiusi in un solo secondo, a cominciare dallo scozzese Stuart Easton con la Honda del team Hydrex che precede di soli 18 millesimi la YZF-R1 del team Airwaves di James Ellison. Buona la prestazione del pilota di Lancaster, se non fosse che il suo compagno di team, Leon Camier, è davanti a tutti con un vantaggio imbarazzante: appena più di un secondo sui due sopra citati e sul centauro del team MSS Colchester Kawasaki Simon Andrews, sempre più in forma a bordo della sua ZX-10R.

Il dominio assoluto del pilota di Ashford, attuale capoclassifica del British Superbike è netto ed indiscutibile, fa davvero paura e se non fosse stato per i problemi tecnici avuti la scorsa settimana a Donington, si potrebbe parlare di stagione già segnata. L’altissimo pilota inglese sembra fare un altro sport, mentre il primo classificato delle prove della mattina, Karl Harris, è soltanto quinto con anche una caduta (senza conseguenze sul piano fisico) che lo ha visto protagonista alla curva Segrave che ha costretto l’esposizione della bandiera rossa. Per “Bomber”, dopo un buon inizio di weekend, ecco arrivare le difficoltà che lo hanno limitato in questo inizio di stagione, relegandolo sesto in classifica generale a ben 57 punti da Camier, dopo i numerosi proclami di vittoria di inizio anno.

Sesto è l’irlandese Ian Lowry con la prima Suzuki in classifica, quella del team Relentless By Tas, seguito dalla Honda HM Plant di Glen Richards e dalla Suzuki “ufficiale” di Michael Rutter, sostituto dello sfortunato Sylvain Guintoli per il team Worx Crescent. Ancora difficoltà per l’altro australiano del team HM Plant Josh Brookes, tredicesimo in classifica, in quella che è la peggiore stagione della sua carriera, se confrontata con i propositi e le aspettative verso l’ex pilota World Supersport.

ViSK British Superbike Championship in association with Pirelli 2009
Thruxton, Classifica Prove Libere 2

01- Leon Camier – Airwaves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’15.306
02- Stuart Easton – Hydrex Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.029
03- James Ellison – Airwaves Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.047
04- Simon Andrews – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 1.062
05- Karl Harris – Hydrex Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.215
06- Ian Lowry – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.316
07- Glen Richards – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.500
08- Michael Rutter – Worx Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.526
09- John Laverty – Buildbase Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 1.577
10- Chris Walker – Motorpoint/Henderson Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.742
11- Gary Mason – Quay Garage – Honda CBR 1000RR – + 1.778
12- Graeme Gowland – Motorpoint/Henderson Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.786
13- Joshua Brookes – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.805
14- Tristan Palmer – Buildbase Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 1.823
15- David Johnson – Team Maxxis – Yamaha YZF R1 – + 1.837
16- Aaron Zanotti – Red Viper Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.052
17- Peter Hickman – Ultimate Racing – Yamaha YZF R1 – + 2.083
18- Atsushi Watanabe – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.144
19- Tom Tunstall – Hardinge Doodson Motorsport – Honda CBR 1000RR – + 2.247
20- Alastair Fagan – Red Viper Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.374
21- Martin Jessopp – Riders Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.443
22- Julien Da Costa – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 2.649
23- Kenny Gilbertson – JX Fuelcards Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 2.669
24- Victor Cox – STP/JHS Racing – Honda CBR 1000RR – + 3.011
25- Jason O’Halloran – SMT Honda – Honda CBR 1000RR – + 3.027
26- Malcom Ashley – MAR Racing – Kawasaki ZX 10R – + 4.672
27- Matt Bond – MIST Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 5.402

Valerio Piccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy