BSB Snetterton Qualifiche: Brookes in pole per 1 millesimo!

BSB Snetterton Qualifiche: Brookes in pole per 1 millesimo!

Beffati Laverty e Hill, 9° Scassa, fuori al Q1 Polita

Commenta per primo!

Tre piloti in rappresentanza di tre differenti case costruttrici in 34 millesimi, la pole decisa per l’inezia di 0″001. Questo lo spettacolare epilogo delle qualifiche ufficiali ad eliminazione “Roll for Pole” del British Superbike sul tracciato “300” di Snetterton con Joshua Brookes, ai comandi della Suzuki GSX-R 1000 del TAS Racing, alla sesta pole in carriera (seconda stagionale dopo Brands Hatch Indy) grazie al crono di 1’48″490, sufficiente per relegare in 2° posizione Michael Laverty per 1/1000 di secondo. Nella qualifica più combattuta di sempre nella storia della categoria non poteva mancare nemmeno il campione in carica e capo-classifica di campionato Tommy Hill, terzo a 0″034, con la prospettiva domani di assistere a due avvincenti manche per questo quarto appuntamento stagionale dopo aver visto ben 6 differenti vincitori (Jon Kirkham, Ian Lowry, Joshua Brookes, Tommy Hill, Chris Walker e Shane Byrne) nelle sei gare già andate in archivio. Con Brookes (Suzuki), Laverty (Honda) e Hill (Yamaha), in prima fila si ritrova anche il “campione morale” della classe Evo 2011 Graeme Gowland, 4° con la Fireblade del Team WFR a precedere il proprio compagno di squadra Alex Lowes (entrambi impegnati settimana scorsa in una produttiva sessione di test su questo tracciato) e Noriyuki Haga, 6° allo scadere riuscendo a spuntarla rispetto alle PBM Kawasaki di Shane Byrne e Stuart Easton. Per i nostri colori Luca Scassa, per la terza volta nel “Q3” in quattro round, aprirà la terza fila con il 9° crono su Padgett’s Honda seguito da Tommy Bridewell, protagonista nell’arco del week-end con la BMW del Supersonic Racing Team (3° nel Q1), incappato in una scivolata nei decisivi 8 minuti finali all’altezza del tornantino “Montreal”. Amaro epilogo anche per Alex Polita, 25esimo in griglia con tutte e quattro le Ducati 1199 Panigale dello schieramento di partenza fuori al primo “taglio”. Giornata da dimenticare anche per il secondo alfiere Ian Lowry, a terra nel “Q2”, tra gli esclusi nella top-10 insieme a nomi eccellenti del calibro di Jon Kirkham (13° al rientro dopo lo stop forzato di Oulton Park), Michael Rutter (14° e reduce dalla vittoria in Superstock alla NW200), Alastair Seeley (15° dopo il pauroso volo di ieri) e Chris Walker, 16°. Domani alle 12:45 locali la prima di due gare in programma con il pronostico, secondo copione, oggettivamente impossibile. Q1: Hill il più veloce davanti a Lowry e Bridewell, fuori Polita I 30 piloti iscritti al quarto round del BSB 2012 scendono in pista sul tracciato “300” di Snetterton con condizioni climatiche ottimali (22° la temperatura atmosferica, 43° l’asfalto) per la prima di tre sessioni ad eliminazione “Roll for Pole” delle qualifiche ufficiali. Il primo pilota a far registrare un riferimento cronometrico significativo è Noriyuki Haga in 1’50″476, ben presto battuto dal proprio compagno di squadra Tommy Hill in 1’49″681. Il Campione in carica e capo-classifica di campionato si migliora ulteriormente arrivando ad un buon 1’49″191, crono che resterà imbattuto nell’arco dei 20 minuti di attività. Con Hill che si assicura un posto nel Q2, non è da meno Tommy Bridewell, subito 2° con la BMW Supersonic, riuscendo a ridurre successivamente il gap da 6 a 3 decimi seppur preceduto dalla Padgett’s Honda di Ian Lowry. A cinque minuti dal termine la classifica propone così Hill al comando su Lowry, Bridewell, Byrne e Brookes, Scassa si ritrova in 14esima posizione, Haga 15esimo, a rischio “taglio” Mason (21°) ed il nostro Polita (24°), tutti con distacchi superiori ai 2″, circa 0″5 rispetto al 20° (Quigley). Non cambia infatti la situazione, l’unico che avvicina di un soffio alla top-20 è proprio il secondo alfiere di GBmoto Racing Tristan Palmer, primo tra gli esclusi per soli 25 millesimi, affiancato da Gary Mason, Scott Smart, Aaron Zanotti, Polita (25°), John Laverty, Florian Marino, Jenny Tinmouth, Abdulaziz Binladin e Tom Tunstall. Ancora una volta tutte e quattro le Ducati 1199 Panigale al via escono di scena al Q1… Q2 a terra Lowry, Scassa nei 10 allo scadere, fuori Seeley, Rutter e Walker Venti piloti in pista, 12 minuti a disposizione per tentare l’assalto ad uno dei 10 posti del “Q3”. Inevitabilmente tutti danno il massimo sin dai primi istanti, lo testimonia l’1’48″983 siglato al primo giro da Tommy Hill, ma anche ad una doppia caduta: alla “Murrays” sbaglia Dan Linfoot, ma soprattutto Ian Lowry al 2° giro di pista all’ingresso della “Montreal” vola a terra con il risultato di ritrovarsi già fuori dai 10 piloti ammessi alla decisiva sessione Q3. Un protagonista in meno (sarà costretto a scattare dalla 19esima posizione in griglia), ma la classifica si conferma in continua evoluzione: Alex Lowes si porta al comando in 1’48″818, meglio ancora Shane Byrne che ferma i cronometri sull’1’48″814 e si aggiudica la “pole” della sessione davanti al pilota del Team WFR, Tommy Hill, Michael Laverty e Joshua Brookes. A 4 minuti dal termine si ritrova a “rischio taglio” il nostro Luca Scassa (12°) in “buona compagnia”: Seeley (13°), Rutter (15°) ed Easton (18°). Proprio lo scozzese riesce a portarsi nella top-10 allo scadere in 1’49″508, meglio ancora Scassa che con un guizzo si colloca in 8° piazza in 1’49″332, sufficiente per soffiare il posto nel “Q3” a James Westmoreland, 11° e seguito dalla BMW Supersonic di Muff ed una vasta schiera di eccellenti esclusi: Jon Kirkham (13°), Michael Rutter (14°), Alastair Seeley (15°), Chris Walker (16°), ma anche Barry Burrell, Luke Quigley ed i due piloti a terra ad inizio sessione Ian Lowry e Dan Linfoot. Q3: Brookes in pole per 1 millesimo su Laverty! Soltanto 8 minuti di prove per il decisivo turno “Q3”, subito in pista i 10 piloti: in rigoroso ordine di classifica del “Q2” Byrne, Lowes, Hill, Laverty, Brookes, Gowland, Haga, Scassa, Bridewell ed Easton, tutti all’assalto della pole. Il primo a far segnalare un crono significativo è Tommy Hill in 1’48″607, nel frattempo il monitor segnala un problema tecnico alla Yamaha #41 di Noriyuki Haga, ma prosegue siglando il 7° tempo. Si arriva ben presto al “rush finale” della sessione e c’è subito un primo colpo di scena: Tommy Bridewell, protagonista delle prove, si ritrova a terra all’altezza della “Montreal” (l’ex “Sear Corner”, oggi un lento tornantino) con il risultato di dover scattare domani in Gara 1 dalla terza fila in 10° posizione. Ben altra vita per Joshua Brookes che si porta in pole in 1’48″490: basterà? Sì, anche se per soltanto 1/1000 di secondo! All’ultimo giro Laverty si porta a “+ 0″001” dal portacolori TAS Suzuki, Tommy Hill chiude 3° a soli 34 millesimi, completa la prima fila Graeme Gowland seguito da Alex Lowes, Noriyuki Haga, le PBM Kawasaki di Shane Byrne e Stuart Easton con Luca Scassa 9° ad aprire la terza fila dello schieramento di partenza. MCE Insurance British Superbike Championship 2012 Snetterton 300, Classifica Qualifiche (Q3) 01- Joshua Brookes – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – 1’48.490 02- Michael Laverty – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.001 03- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.034 04- Graeme Gowland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 0.292 05- Alex Lowes – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 0.362 06- Noriyuki Haga – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.412 07- Shane Byrne – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.607 08- Stuart Easton – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.028 09- Luca Scassa – Padgett’s Racing – Honda CBR 1000RR – + 1.117 10- Tommy Bridewell – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR – + 6.273 La Griglia di Partenza 01- Joshua Brookes – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 02- Michael Laverty – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR 03- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 04- Graeme Gowland – Team WFR – Honda CBR 1000RR 05- Alex Lowes – Team WFR – Honda CBR 1000RR 06- Noriyuki Haga – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 07- Shane Byrne – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R 08- Stuart Easton – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R 09- Luca Scassa – Padgett’s Racing – Honda CBR 1000RR 10- Tommy Bridewell – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR 11- James Westmoreland – Team WFR – Honda CBR 1000RR 12- Patric Muff – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR 13- Jon Kirkham – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR 14- Michael Rutter – MSS Bathams Kawasaki – Kawasaki ZX-10R 15- Alastair Seeley – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 16- Chris Walker – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R 17- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR 18- Luke Quigley – GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR 19- Ian Lowry – Padgett’s Racing – Honda CBR 1000RR 20- Dan Linfoot – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR 21- Tristan Palmer – GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR 22- Gary Mason – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R 23- Scott Smart – Moto Rapido Racing – Ducati 1199 Panigale 24- Aaron Zanotti – A-Plant Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 25- Alex Polita – Jentin Doodson Motorsport – Ducati 1199 Panigale 26- John Laverty – Splitlath Redmond – Aprilia RSV4 27- Florian Marino – Splitlath Redmond – Aprilia RSV4 28- Jenny Tinmouth – Hardinge Sorrymate.com Honda – Honda CBR 1000RR 29- Abdulaziz Binladin – Moto Rapido Racing – Ducati 1199 Panigale 30- Tom Tunstall – Jentin Doodson Motorsport – Ducati 1199 Panigale Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy