BSB Silverstone Prove 2: Lowes 1°, Luca Scassa 2° a 0″004!

BSB Silverstone Prove 2: Lowes 1°, Luca Scassa 2° a 0″004!

Matteo Baiocco è già 19° con la Ducati 1199 Panigale

Commenta per primo!

Archiviato l’interlocutorio turno di prove della mattinata, i protagonisti del British Superbike sono tornati in pista nel pomeriggio affrontando sul rinnovato tracciato “Arena GP” di Silverstone la seconda sessione di libere di questo undicesimo appuntamento stagionale, il secondo di fila dello “Showdown”. Nel tempo a disposizione non sono mancate sorprese e conferme ai vertici della classifica con Alex Lowes, poleman tra Cadwell Park e Assen (e tra i sei contendenti al titolo), riconfermatosi in cima alla schermata dei tempi in sella alla Honda CBR 1000RR del Team WFR sul tracciato dove, lo scorso anno, difese i colori di Castrol Honda nel World Superbike da sostituto dell’infortunato Jonathan Rea. Un buon inizio per Lowes, variabile “impazzita” (nel senso buono del termine) di questi play-off di fine stagione, altrettanto per il nostro Luca Scassa nuovamente nelle posizioni che contano del più competitivo campionato nazionale Superbike del pianeta. Quarto in Gara 1 cinque giorni or sono al TT Circuit Van Drenthe di Assen, “The Rocker” ha spiccato il secondo crono dopo esser balzato al comando della graduatoria, “beffato” soltanto nel finale per 4 miseri millesimi (!) da Lowes. Prospettive dunque per un week-end al vertice per il portacolori Padgett’s Honda, subito protagonista a scapito di due contendenti al titolo come il capo-classifica di campionato (mattatore ad Assen, vincitore a Silverstone lo scorso anno in Gara 2) Joshua Brookes ed il campione in carica Tommy Hill, a braccetto in terza e quarta posizione seguiti nell’ordine da Michael Laverty (Samsung Honda), Barry Burrell (Buildbase BMW) e due ex-protagonisti dei mondiali Superbike/Supersport: Jakub Smrz, ottavo al secondo gettone di presenza nel BSB con la Aprilia RSV4 di Splitlath Redmond, ed il danese Robbin Harms, 9° con la Honda del Doodson Motorsport. A completare il novero dei piloti in lizza per il titolo figura in 16esima piazza Tommy Bridewell con la BMW Supersonic preceduto da Noriyuki Haga, manca all’appello invece Shane Byrne, caduto al suo primo giro di pista alla “Chapel” (vedi video in basso), ritrovandosi costretto a saltare di fatto tutto il turno di prove libere rimediando una botta alla mano sinistra. Se “Shakey”, vincitore ad Assen al rientro dopo lo stop forzato tra Cadwell e Donington Park per l’infortunio alla spalla sinistra, si ritrova fuori classifica, ben figura all’esordio Matteo Baiocco, bi-Campione italiano Superbike in carica, chiamato all’ultim’ora dal team Moto Rapido per sostituire l’infortunato Abdulaziz Binladin. “Baiox”, in sella alla Ducati 1199 Panigale in configurazione BSB-EVO (centralina elettronica unica MoTeC M170 senza aiuti elettronici), ha spiccato il 19esimo crono a 2″4 dalla vetta e davanti al proprio compagno di squadra nonchè figlio d’arte Scott Smart. Un promettente inizio con il “Q2” in ottica qualifiche ufficiali “Roll for Pole” alla portata del pilota di Osimo. MCE Insurance British Superbike Championship 2012 Silverstone Arena GP, Classifica Prove Libere 2 01- Alex Lowes – Team WFR – Honda CBR 1000RR – 2’08.056 02- Luca Scassa – Padgett’s Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.004 03- Joshua Brookes – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.208 04- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.605 05- James Westmoreland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 0.634 06- Michael Laverty – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.708 07- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 1.169 08- Jakub Smrz – Splitlath Redmond – Aprilia RSV4 – + 1.170 09- Robbin Harms – Doodson Motorsport – Honda CBR 1000RR – + 1.546 10- Peter Hickman – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 1.561 11- Stuart Easton – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.633 12- Chris Walker – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.849 13- Ian Lowry – Padgett’s Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.974 14- Karl Harris – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.070 15- Noriyuki Haga – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 2.221 16- Tommy Bridewell – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR – + 2.230 17- Alastair Seeley – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.241 18- Patric Muff – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR – + 2.405 19- Matteo Baiocco – Moto Rapido Racing – Ducati 1199 Panigale – + 2.424 20- Jon Kirkham – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – + 2.860 21- Michael Rutter – MSS Bathams Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.881 22- Scott Smart – Moto Rapido Racing – Ducati 1199 Panigale – + 3.292 23- Tristan Palmer – GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – + 3.674 24- Luke Quigley – GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – + 3.756 25- Danny Buchan – MSS Bathams Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 4.371 26- Troy Herfoss – Splitlath Redmond – Aprilia RSV4 – + 5.081 27- John Laverty – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 5.369 28- Tom Tunstall – Doodson Motorsport – Honda CBR 1000RR – + 6.452 29- Aaron Zanotti – A-Plant Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 6.547 30- Jenny Tinmouth – Hardinge Sorrymate.com Honda – Honda CBR 1000RR – + 7.114 31- Tom Grant – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 7.133

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy