BSB: primo test per le Aprilia RSV4 di Splitlath Redmond

BSB: primo test per le Aprilia RSV4 di Splitlath Redmond

John Laverty e Florian Marino provano a Snetterton

di Redazione Corsedimoto

In occasione dei test ufficiali del British Superbike a Snetterton il team Splitlath Redmond, compagine nata dall’unione di intenti tra John Dimbylow (boss Splitlath Motorsport) e la leggenda dell’atletica leggera Derek Redmond (medaglia d’oro ai mondiali nella staffetta 4×400 metri), ha disputato il primo vero test della stagione 2012 dopo un precedente “shakedown” a Oulton Park. Con le due Aprilia RSV4 preparate secondo le specifiche BSB (centralina elettronica unica MoTeC M170 imposta dagli organizzatori senza launch e traction control e sistema anti-wheelie) sono scesi in pista John Laverty, al ritorno in pista dopo un lungo stop per infortunio, ed il giovane talento francese Florian Marino, già vice-campione Europeo Superstock 600 e pilota Ten Kate Honda nel Mondiale Supersport 2011, in cerca di fortuna nel British Superbike. Proprio l’ex protagonista della Red Bull MotoGP Rookies Cup si è rivelato il più veloce tra i due all’esordio con la Aprilia RSV4, riuscendo a fermare i cronometri sull’1’51″2. “Snetterton mi ricorda un pò i migliori circuiti europei della Superbike“, ha dichiarato il nativo di Cannes. “Mi sono trovato subito bene con la Aprilia, devo dire di essermi divertito molto a confrontarmi con piloti di esperienza del BSB. Alla ricerca della migliore forma fisica dopo il brutto infortunio rimediato lo scorso anno a Oulton Park (frattura bacino, del ginocchio destro, delle due caviglie e la lussazione della spalla destra), John Laverty non è andato oltre un crono di 1’53″1 ritrovandosi quest’anno a correre con Aprilia, la stessa moto del fratello Eugene nel Mondiale. “Ho cercato di trovare il feeling con la moto e con la pista dopo un così lungo periodo di attività“, afferma John Laverty. “Sono riuscito ad abbassare di un paio di secondo i miei riferimenti cronometrici, anche se al momento non siamo al livello dei migliori. Per me l’obiettivo principale è di ritrovare fiducia in sella da qui all’esordio stagionale di Brands Hatch.” Il team Splitlath Redmond, in precedenza riconosciuto come Splitlath Motorsport, potrà contare sull’apporto di Aprilia Racing dando seguito ad una partnership triennale di successo nell’ambito del British Superbike, testimoniata dal titolo sfiorato nella classe “Evo” 2010 con Hudson Kennaugh alla guida.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy