BSB: primo test 2013 per il team Tyco Suzuki by TAS

BSB: primo test 2013 per il team Tyco Suzuki by TAS

A Kirkistown con Joshua Brookes e PJ Jacobsen

A Kirkistown, tracciato situato nell’Irlanda del Nord, il team Tyco Suzuki by TAS ha preso parte alla prima sessione di test pre-campionato in vista della stagione 2013 del British Superbike. La compagine di Hector e Philip Neill ha scelto il proprio circuito di casa per effettuare un primo “Shakedown” delle due Suzuki GSX-R 1000 che difenderanno i colori Tyco con il riconfermato Joshua Brookes (al terzo anno con TAS) ed il neo-acquisto PJ Jacobsen (promosso dopo aver ben figurato tra Supersport e Superstock), oltre che della Suzuki GSX-R 600 affidata ad un figlio d’arte come Taylor Mackenzie per il British Supersport.

Per Joshua Brookes l’inaugurale giornata di prove a Kirkistown si è trattato del ritorno in azione dopo una lunga sosta invernale. “Sono arrivato ad un soffio dai miei tempi record su questa pista nonostante le basse temperature“, ha spiegato il pilota australiano, dal 2009 presenza fissa del BSB. “Direi che è stata una buona prima giornata di prove per noi e per le nuove sospensioni Ohlins“.

Lavoro di messa a punto per Josh, di conoscenza approfondita della “Gixxer” in configurazione Superbike invece per PJ Jacobsen (nella foto), stella dell’AMA Flat Track con trascorsi anche nel CEV, promosso a tempi pieno da TAS Suzuki nel BSB dopo aver conquistato due vittorie tra British Superstock 1000 e Supersport lo scorso anno sempre con i colori Tyco.

Wow, davvero incredibile provare la Suzuki Superbike! Rispetto alla Superstock ci sono tanti cambiamenti, penso ci vorranno ancora un paio di test per trovarmi al 100 % con questa moto, ma per il momento sono soddisfatto di come è andata“, ha ammesso il pilota americano, tra i più giovani al via del British Superbike 2013.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy