BSB Oulton Park Qualifiche: Hill batte Laverty e Hopkins

BSB Oulton Park Qualifiche: Hill batte Laverty e Hopkins

Doppietta Swan Yamaha, indietro Byrne e Kiyonari

In un tracciato completo come Oulton Park a dispetto del circuito “Indy” di Brands Hatch, la superiorità tecnica delle R1 ufficiali di casa Swan Yamaha mostrata nel corso dei test invernali è stata ribadita con un netto dominio nelle qualifiche ufficiali ad eliminazione “Roll for Pole”. Tommy Hill ha conquistato la prima pole position stagionale (ottava in carriera) fermando i cronometri sull’1’35″175, dando seguito al miglior tempo conseguito nelle precedenti due sessioni di prove libere con un considerevole margine sugli inseguitori. Il primo di questa lista è il suo compagno di squadra Michael Laverty, secondo riducendo il gap a 291 millesimi, con la prospettiva di due gare certamente combattute, ma per una questione limitata all’interno del box diretto da Shaun Muir che nel corso dell’inverno ha abbandonato le Honda preparate in casa per accogliere le Yamaha YZF R1 “Replica” del mondiale Superbike.

Gli avversari, ora come non mai, sono costretti ad inseguire, con la “sorpresa” di trovare John Hopkins in terza posizione dopo il volo nell’ultima sessione di prove libere. Alla prima presa di contatto con il tracciato di Oulton Park, il pilota californiano ex-MotoGP del team Crescent Suzuki ha limitato lo svantaggio della pole a soli 6 decimi: considerevole, ma tutto sommato accettabile vedendo il passo mostrato dalle missilistiche R1 in una vera e propria “Yamaha Fest” grazie al quarto tempo di Loris Baz. Il talentuoso pilota francese, 18 anni appena compiuti, in un tracciato già conosciuto nel 2010 ha condotto la R1 privata di casa Motorpoint-Rob Mac in prima fila dopo aver rischiato l’eccellente esclusione al Q2, dove soltanto un giro a vita persa allo scadere gli ha consentito di rientrare nei dieci eletti per il decisivo “Q3”.

Positivo Baz, altrettanto il suo compagno di squadra James Westmoreland (8°) così come Stuart Easton che ha condotto l’unica Kawasaki MSS Colchester nella top-10 con il sesto tempo. Davanti al pilota scozzese figura Joshua Brookes, 5° in graduatoria alla seconda gara con Relentless Suzuki by TAS, costretto alla rimonta in classifica a seguito del doppio-zero di Brands Hatch. Chi manca all’appello? Naturalmente le HM Plant Honda, con Shane Byrne che si ritrova 7° in griglia a 1″2 dalla vetta con Ryuichi Kiyonari addirittura 9° sul tracciato dove, lo scorso anno, mise a segno una tripletta fondamentale per la conquista del terzo titolo nel BSB.

I due piloti quasi non si spiegano questo risultato, anche se si mostrano fiduciosi per le due gare dove vantano un buon passo mostrato nelle prove. Staremo a vedere, prospettando anche una reazione di Michael Rutter che in Gara 1 scatterà dalla 10° posizione prima di celebrare la 350° presenza nel British Superbike dove è presenza fissa dal 1995. Ultimo ammesso al “Q3”, eccellenti esclusi Dan Linfoot (11° e beffato all’ultimo secondo da Loris Baz), Chris Walker (15°), ma anche Steve Brogan (addirittura al Q1) per non parlare di Tommy Bridewell, KO dopo la caduta nelle prove. Nella classe “Evo” esaltante miglior crono e 12° assoluto per Alex Lowes, poleman davanti al compagno di squadra al Team WFR Honda Glen Richards e Simon Andrews (PR Kawasaki). Qualificato 30° il nostro Matteo Mossa a precedere Jenny Tinmouth che potrà finalmente esordire nel BSB nonostante i problemi tecnici alla propria Aprilia RSV4.

MCE Insurance British Superbike Championship 2011
Oulton Park, Classifica Qualifiche (Q3)

01- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’35.175
02- Michael Laverty – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.291
03- John Hopkins – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.628
04- Loris Baz – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.663
05- Joshua Brookes – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.805
06- Stuart Easton – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.956
07- Shane Byrne – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.211
08- James Westmoreland – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.213
09- Ryuichi Kiyonari – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.374
10- Michael Rutter – Rapid Solicitors Bathams Racing – Ducati 1098R – + 1.395

La Griglia di Partenza

01- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1
02- Michael Laverty – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1
03- John Hopkins – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000
04- Loris Baz – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1
05- Joshua Brookes – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000
06- Stuart Easton – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX-10R
07- Shane Byrne – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR
08- James Westmoreland – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1
09- Ryuichi Kiyonari – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR
10- Michael Rutter – Rapid Solicitors Bathams Racing – Ducati 1098R
11- Dan Linfoot – Team Sorrymate.com – Honda CBR 1000RR
12- Alex Lowes – Team WFR – Honda CBR 1000RR
13- Peter Hickman – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR
14- Glen Richards – Team WFR – Honda CBR 1000RR
15- Chris Walker – Pr1mo Racing – Kawasaki ZX-10R
16- Jon Kirkham – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000
17- Gary Mason – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX-10R
18- Martin Jessopp – Rapid Solicitors Bathams Racing – Ducati 1098R
19- Simon Andrews – PR Racing – Kawasaki ZX-10R
20- Ian Lowry – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR
21- Steve Brogan – Jentin Racing – Honda CBR 1000RR
22- Scott Smart – Moto Rapido – Ducati 1198R
23- Hudson Kennaugh – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4
24- James Hillier – Bournemouth Kawasaki Racing – Kawasaki ZX-10R
25- Aaron Zanotti – Quattro Plant Spike Racing – BMW S1000RR
26- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR
27- Craig Fitzpatrick – Close Print Finance BLDS – Honda CBR 1000RR
28- Patric Muff – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR
29- Tom Tunstall – Doodson Motorsport – BMW S1000RR
30- Matteo Mossa – 777 RR Motorsport – Suzuki GSX-R 1000
31- Jenny Tinmouth – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy