BSB Oulton Park Prove 1: Hill con vantaggio su Brookes

BSB Oulton Park Prove 1: Hill con vantaggio su Brookes

Scassa scopre Oulton Park con il 10° crono

Commenta per primo!

A due settimane da Thruxton, i 33 protagonisti del British Superbike sono tornati in pista a Oulton Park per il terzo appuntamento stagionale nell’ambito del “May Day Bank Holiday Week-end” con tre gare in programma tra domenica 6 e lunedì 7 maggio, la prima di “recupero” della seconda manche annullata per maltempo lo scorso 9 aprile a Brands Hatch Indy. Nell’inaugurale turno di prove libere il campione in carica Tommy Hill, ai comandi della Yamaha YZF R1 preparata dal Shaun Muir Performance, è stato in grado di fermare i cronometri sull’1’36″385 su di un tracciato dove vinse lo scorso anno sotto il diluvio nell’unica gara disputatasi nel mese di luglio, ma dove è stato protagonista in negativo nel 2010 (caduta nella prima manche abbandonando i sogni di gloria-campionato) e nel Warm Up del secondo round della stagione 2011, coinvolto in una rocambolesca caduta con conseguente infortunio alla spalla dopo aver spiccato la pole position.

Il portacolori Swan Yamaha, tornato protagonista a Thruxton con due secondi posti e 40 punti all’attivo (più 4 addizionali “Podium Credits” in ottica Showdown), ha distanziato di 5 decimi il vincitore di Gara 2 Joshua Brookes, autore di un’escursione fuori pista nel finale con la Suzuki GSX-R 1000 del TAS Racing. L’australiano si ritrova davanti ad uno “specialista” di Oulton Park come Shane Byrne (doppietta nel 2003 e 2008) ai comandi della prima Kawasaki PBM, seguito da Alex Lowes velocissimo lo scorso anno con una Honda della classe “Evo” sempre preparata dal Team WFR, oggi 4° a precedere la Kawasaki Pr1mo Bournemouth di Chris Walker (vincitore di Gara 2 nel 2000) ed il capo-classifica di campionato Ian Lowry, 6° con la prima Padgett’s Honda, impegnato settimana scorsa in una giornata di test privati pre-gara.

Se Michael Laverty ritorna nelle posizioni che contano con il 7° crono, Noriyuki Haga risale fino alla 9° posizione sull’unico tracciato dove aveva già corso nel British Superbike nell’ormai lontano 2004 da wild card con Renegade Ducati, vantando un modesto 10° posto in Gara 2. “Nitronori” sconta 2″ di svantaggio dal proprio compagno di squadra Hill, medesimo distacco per il nostro Luca Scassa, 10° all’esordio assoluto a Oulton Park su Padgett’s Honda, comprensibilmente dai notevoli margini di miglioramento nel prosieguo del week-end. Sempre in “Casa Italia” Alex Polita è 25esimo con la Ducati 1199 Panigale del Jentin Doodson Motorsport, mentre il Supersonic Racing Team piazza Tommy Bridewell in 20esima e Patric Muff in 26esima posizione, con quest’ultimo protagonista di una scivolata senza conseguenze.

Nell’arco della sessione da registrare anche il volo di Graeme Gowland con la terza Honda CBR 1000RR 2012 del Team WFR, difficile avvio per tre attesi protagonisti come Stuart Easton (11°, Kawasaki PBM), Alastair Seeley (13°, Tyco Suzuki, prossimamente impegnato alla North West 200 tra 2 settimane) ed il vincitore di Gara 1 a Brands Hatch Indy Jon Kirkham, 14° su Samsung Honda, per non parlare di Michael Rutter frenato da problemi tecnici alla propria Kawasaki Ninja ZX-10R preparata dal team MSS Bathams ex-Colchester.

MCE Insurance British Superbike Championship 2012
Oulton Park, Classifica Prove Libere 1

01- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’36.385
02- Joshua Brookes – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.553
03- Shane Byrne – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.722
04- Alex Lowes – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 1.205
05- Chris Walker – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.389
06- Ian Lowry – Padgett’s Racing – Honda CBR 1000RR – + 1.648
07- Michael Laverty – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.667
08- James Westmoreland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 2.065
09- Noriyuki Haga – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 2.101
10- Luca Scassa – Padgett’s Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.222
11- Stuart Easton – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.313
12- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 2.341
13- Alastair Seeley – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.473
14- Jon Kirkham – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – + 2.595
15- Graeme Gowland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 2.607
16- Dan Linfoot – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 2.681
17- Peter Hickman – MSS Bathams Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.751
18- Tristan Palmer – GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.810
19- Gary Mason – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.958
20- Tommy Bridewell – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR – + 2.985
21- Luke Quigley – GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – + 3.119
22- Michael Rutter – MSS Bathams Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 3.144
23- James Hillier – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 3.661
24- Scott Smart – Moto Rapido Racing – Ducati 1199 Panigale – + 4.208
25- Alex Polita – Jentin Doodson Motorsport – Ducati 1199 Panigale – + 4.253
26- Patric Muff – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR – + 4.744
27- Freddy Foray – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 5.323
28- Aaron Zanotti – A-Plant Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 5.429
29- Tom Tunstall – Jentin Doodson Motorsport – Ducati 1199 Panigale – + 5.549
30- Jenny Tinmouth – Hardinge Sorrymate.com Honda – Honda CBR 1000RR – + 5.899
31- John Laverty – Splitlath Redmond – Aprilia RSV4 – + 5.904
32- Florian Marino – Splitlath Redmond – Aprilia RSV4 – + 6.280
33- Abdulaziz Binladin – Moto Rapido Racing – Ducati 1199 Panigale – + 10.719

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy