BSB Oulton Park Gara 3: Tommy Hill non si batte, è tripletta

BSB Oulton Park Gara 3: Tommy Hill non si batte, è tripletta

Byrne e Hill 2° e 3°, Haga 4°, Scassa fuori gioco

di Redazione Corsedimoto

Prima di volare alla volta di Suzuka per il test della 8 ore, Tommy Hill ha concluso nel migliore dei modi questo week-end ad Oulton Park conquistando la tripletta grazie alla vittoria di gara 3. Il pilota Swan Yamaha ha provato a ripetere lo stesso copione delle prime due gare, in parte riuscito, sicuramente per il risultato finale. Il capo classifica e campione in carica è partito a razzo dalla seconda casella dello schieramento ma si è trovato subito alle costole un agguerrito Joshua Brookes (Tyco Suzuki), il quale, per evitare di far scappare via il rivale, lo ha sopravanzato al termine del primo passaggio alla “Lodge” salvo poi vedersi infilato nuovamente alla “Old Hall Bend”.

Brookes si è poi giocato sempre al secondo passaggio un clamoroso “Jolly” salvando un possibile high-side alla “Britten’s” e scendendo fino alla sesta posizione. Di lì in poi il pilota Tyco Suzuki ha messo in piedi un buon recupero che lo ha portato al sorpasso su Noriyuki Haga (Swan Yamaha) alla “Lodge” all’ultimo giro, manovra che gli ha consentito di transitare in terza posizione alle spalle di Shane Byrne (Rapid Solicitors Kawasaki), quest’ultimo autore di una buona gara ed a tratti in grado di poter lottare per la vittoria, salvo la difficoltà nel sorpassare “Nitronori” che gli è costata parecchio terreno.

Haga quindi fuori dal podio ancora una volta ma pronto a volare in madrepatria assieme al compagno di squadra. Il pilota del Sol Levante ha però finalmente disputato un week-end solido dando a sprazzi l’impressione di essere tornato ai livelli di competitività di un tempo in un campionato che è tutto fuorché semplice e poco combattuto. Quinto posto per Michael Laverty (Samsung Honda), che a metà corsa si è smarrito scendendo fino alla sesta piazza, per un motivo apparentemente non chiaro. Sesta posizione senza infamia né lode per Alex Lowes (Team WFR Honda), a precedere Tommy Bridewell ed i compagni di squadra James Westmoreland e Graeme Gowland.

Ricordiamo che alla corsa non ha preso parte Luca Scassa, a causa della brutta botta alla testa rimediata nella caduta in gara 2 dopo il lungo alla Cascades. Grazie a questo trionfo, Hill è sempre più leader con 234 punti e ben 24 podium credits seguito da Brookes con 206 (13 podium credits) e Byrne con 205 (17 podium credits). Il campione in carica, lo ricordiamo, ha ottenuto 4 delle 5 vittorie di quest’anno proprio qui ad Oulton Park. Haga entra ufficialmente nella top-6 con 102 punti, preceduto da Michael Laverty con 146 e Tommy Bridewell con 104.

Cronaca di Gara

Non si ripete la fuga iniziale di Hill, che si vede sopravanzato al termine del primo giro al “Druid’s Corner” da Brookes, sopravanzandolo però nuovamente al “Old Hill Bend” ad inizio del secondo passaggio. Leggermente più staccati Laverty e Haga, Byrne è quinto davanti a Lowes, Lowry, Westmoreland, Bridewell e Walker. Principio di high-side e grandissimo save di Brookes alla “Britten’s”, terzo giro che scende fino alla sesta posizione, mentre Laverty ha la meglio al giro numero quattro su Haga ed è secondo. Brookes recupera il passo e si mette nei tubi di scarichi di Lowes per la quinta posizione, il sestetto di testa viaggia relativamente compatto. Haga non vuole giocare in difesa e passa Laverty alla curva numero 10 con una grande staccata, con quest’ultimo che perde una posizione anche da Byrne, che sembra molto carico e pronto ad assaltare il duo Swan Yamaha.

Sorpasso di Brookes al settimo passaggio, alla “Druid’s” su Lowes ed è quinto, portandosi addosso immediatamente sul rivale di casa Samsung Honda e sopravanzandolo alla tornata numero 8, imitato poco dopo da Lowes e risultando ampiamente il più veloce in pista. Brookes chiude su Byrne mentre Hill prova a scappare, ma l’australiano sebbene sia il più veloce in pista ha due tenaci piloti davanti a sé da sopravanzare. Risale bene anche Alex Lowes, non lontano dai quattro che lo precedono. Haga fa lggermente da tappo sugli inseguitori e perde un paio di decimi a giro dal compagno di squadra, facendo il suo gioco per una possibile tripletta. Byrne prova al tornante “Shell Oils” su Haga ma va largo, prendendosi però il secondo posto più avanti alla “Druid’s” a conclusione del dodicesimo giro. Largo di Haga alla “Old Hall Bend” con il giapponese che riesce miracolosamente a tenere la posizione ai danni di un sempre più impaziente Brookes. Hill intanto resta il più veloce in pista e porta il vantaggio sul primo degli inseguitori a 1.6 secondi ipotecando il terzo successo su tre gare questo fine settimana.

Si sveglia Haga, che torna aggressivo su Byrne per la seconda piazza del podio, mentre Brookes resta quarto ma sicuramente non fuori dai giochi. Laverty si sveglia e comincia a girare forte, avendo la meglio su Lowes al quindicesimo passaggio per la quinta posizione. Si entra nell’ultimo giro con Haga che è come un adesivo sulla ZX-10R di Shane Byrne. L’ex pilota Ducati Althea chiude però tutte le porte risultando molto veloce nella variante delle curve “Hislop” e “Knickerbrook”, ma è alla “Lodge” che sale in cattedra Joshua Brookes autore di un ingresso perfetto su Haga all’interno, il giapponese prova a resistere all’esterno ma non c’è niente da fare: Hill conclude in testa e completa una mastodontica tripletta precedendo Byrne e Brookes, ancora una volta appena fuori dal podio Haga, con Laverty quinto davanti a Lowes, Lowry, Bridewell e Westmoreland.

MCE Insurance British Superbike Championship 2012
Oulton Park, Classifica Gara 3

01- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – 18 giri in 29’05.719
02- Shane Byrne – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.135
03- Joshua Brookes – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.483
04- Noriyuki Haga – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.619
05- Michael Laverty – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – + 3.298
06- Alex Lowes – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 7.093
07- Ian Lowry – Padgett’s Honda – Honda CBR 1000RR – + 9.965
08- Tommy Bridewell – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR – + 10.298
09- James Westmoreland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 10.864
10- Graeme Gowland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 11.191
11- Chris Walker – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 12.153
12- Peter Hickman – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 20.723
13- Alastair Seeley – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 20.898
14- Jon Kirkham – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – + 21.979
15- Scott Smart – Moto Rapido Racing – Ducati 1199 Panigale – + 32.922
16- Michael Rutter – MSS Bathams Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 33.368
17- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 33.537
18- Gary Mason – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 50.909
19- Freddy Foray – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1’00.661
20- Keith Farmer – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1’01.284
21- Florian Marino – Splitlath Redmond – Aprilia RSV4 – + 1’03.174
22- John Laverty – Splitlath Redmond – Aprilia RSV4 – + 1’05.824
23- David Anthony – Doodson Motorsport – Honda CBR 1000RR – + 1’11.004

Valerio Piccini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy