BSB Oulton Park Gara 2: doppietta per Leon Camier

BSB Oulton Park Gara 2: doppietta per Leon Camier

Mini fuga in campionato, podio per Harris e Guintoli

Commenta per primo!

Come Ben Spies, almeno in termini puramente numerici. Prime quattro gare del British Superbike 2009, tre vittorie di Leon Camier, che sembra quasi imbattibile in questo primo scorcio di campionato. “Stafter”, da anni ritenuto universalmente come uno dei migliori prospetti del motociclismo britannico, sembra aver finalmente trovato la propria maturazione, senza eccedere negli errori del recente passato, correndo più di testa che di istinto. A questo va aggiunto un perfetto adattamento con la nuova Yamaha R1, a corto di kilometri e sviluppo, ma già con un potenziale espresso da far impallidire la concorrenza. In queste prime due trasferte (Brands Hatch e Oulton Park) Camier ha dominato a destra e a manca, senza vedersi realmente impensierito dagli avversari. Ci ha provato Sylvain Guintoli, arrivato in questo round come leader del campionato e uscito fuori con un grande rammarico complici due partenze da dimenticare che ne hanno condizionato il risultato finale.

Ci stava riuscendo anche Karl Harris, ma in questo momento il missile blue a “scoppi irregolari” sembra davvero imprendibile. Vittoria, vantaggio consolidato e quasi una riproposizione di quanto accaduto lo scorso anno, quando erano Shane Byrne e la Ducati 1098 a dettar legge. In questi 12 mesi, senza più la presenza ingombrate di “Shakey” al box GSE, Camier ha preso il ruolo di caposquadra rispondendo alle attese di Darrell Healey, boss Airwaves Yamaha che di piloti qualcosa ne capisce, avendo lanciato nomi altisonanti come Hodgson, Toseland o Bayliss. Adesso Camier è il pilota del momento in UK, con gli avversari che dovranno ben presto capire come batterlo.

Harris, secondo, cercando magari di dar un seguito alla propria esplosione agonistica in gara, dove pare sempre un pò remissivo nel corpo-a-corpo. Sylvain Guintoli dal canto suo proverà a concretizzare partenze migliori, anche se il suo è, fin qui, un campionato eccezionale. Senza conoscere tracciati, moto, campionato e avversari l’ex di Ducati e Yamaha in MotoGP sta lottando con i migliori, con una professionalità che lo ha già reso tra i più amati della serie. Quanto agli altri, il weekend di Oulton Park è stato molto sfortunato.

In questa seconda manche Stuart Easton, ben piazzato, è uscito fuori dopo pochi giri per un guasto tecnico alla propria Honda Fireblade, abbandonando così le proprie speranze di un podio utile ai fini campionato. Non ha assaporato lo champagne nemmeno James Ellison, piegato nel duello diretto da Guintoli per la terza piazza, massacrato dal compagno di squadra Leon Camier, di un’altra categoria con la stessa moto. Non sorride nemmeno Glen Richards, quinto e l’unico a raccogliere qualcosa di buono per il team HM Plant, anche se Joshua Brookes non ha colpe. L’australiano in questa seconda manche è partito con grande determinazione, riuscendo a insidiare la top-6 salvo vedersi costretto al ritiro a 4 tornate dalla bandiera a scacchi per un non meglio precisato problema.

Evidente che l’ex campione australiano di Superbike e Supersport deve superare lo scoglio della mancata conoscenza dei tracciati e di una moto testata soltanto quest’inverno, ma con questo ennesimo zero per lui il riaggancio in campionato si fa difficile, per non dire impossibile: Leon Camier sembra, davvero,in fuga.

ViSK British Superbike Championship in association with Pirelli 2009
Oulton Park, Classifica Gara 2

01- Leon Camier – Airwaves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 18 giri in 29.07.389
02- Karl Harris – Hydrex Honda – Honda CBR 1000RR – + 7.326
03- Sylvain Guintoli – Worx Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 11.792
04- James Ellison – Airwaves Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 11.908
05- Glen Richards – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 12.295
06- Ian Lowry – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 15.447
07- Gary Mason – Quay Garage – Honda CBR 1000RR – + 17.702
08- Simon Andrews – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 19.420
09- Chris Walker – Motorpoint/Henderson Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 19.535
10- Jason O’Halloran – SMT Honda – Honda CBR 1000RR – + 25.749
11- Jon Kirkham – Jentin Racing – Yamaha YZF R1 – + 30.262
12- Atsushi Watanabe – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 47.773
13- Martin Jessopp – Riders Racing – Honda CBR 1000RR – + 50.529
14- David Johnson – Team Maxxis – Yamaha YZF R1 – + 51.022
15- Peter Hickman – Ultimate Racing – Yamaha YZF R1 – + 1’03.088
16- Tom Tunstall – Hardinge Doodson Motorsport – Honda CBR 1000RR – + 1’03.593
17- Aaron Zanotti – Red Viper Racing – Honda CBR 1000RR – + 1’28.465
18- Alastair Fagan – Red Viper Racing – Honda CBR 1000RR – a 1 giro

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy