BSB Oulton Park Gara 1: Kiyonari batte Hill e si porta a -10

BSB Oulton Park Gara 1: Kiyonari batte Hill e si porta a -10

Cade Rutter, giù dal podio Laverty e Brookes

Commenta per primo!

Adesso il pronostico è davvero impossibile. Ryuichi Kiyonari, con una condotta di gara semplicemente perfetta ,conquista la prima manche del BSB a Oulton Park, ultimo e decisivo evento stagionale dove tutti e sei i piloti si erano presentati ancora potenzialmente in corsa per il campionato. Ne sono rimasti quattro, anzi, più realisticamente due per quanto mostrato in questa prima gara, dove “King Kiyo” ha battuto Tommy Hill portandosi a -10 in campionato. Non ci sono più calcoli da fare per il giapponese tre volte vincitore della 8 ore di Suzuka, ma anche per lo stesso Tommy Hill: due vittorie possono bastare a Kiyo (arriverebbe a quota 5 successi 2010), non basteranno invece due secondi posti al pilota della Suzuki che, nell’eventualità, resterebbe fermo a quota 4 trionfi.

Insomma, la pressione giocherà un ruolo fondamentale con Kiyonari e Hill che sono comunque riusciti ad escludere momentaneamente dalla lotta Michael Laverty, soltanto quarto e ormai obbligato alla danza della pioggia, ma anche Joshua Brookes che ha concluso quinto dopo anonime qualifiche che l’avevano portato in 9° piazza in griglia di partenza. L’australiano ormai paga 20 punti da Hill con 50 ancora a disposizione: deve sperare nelle disavventure altrui per portare a casa un titolo fortemente voluto dal team HM Plant Honda che non vince dal 2007 proprio con Kiyonari.

Di fatto esclusi Michael Rutter, caduto quando era in quinta posizione nelle fasi iniziali della contesa, così come Alastair Seeley che ha concluso ai margini della zona punti. Va decisamente meglio a James Ellison che con il terzo posto assoluto “ipoteca” la Rider’s Cup ai danni di Stuart Easton e John Laverty non proprio esaltanti in quest’ultimo weekend stagionale.

Buona prestazione di Tommy Bridewell, che all’ultima gara dell’eterna CBR 2007 del team Quay Garage riesce a ottenere il sesto posto assoluto, ma anche per Loris Baz che arpiona il nono posto finale ai danni del compagno di squadra Dan Linfoot. Nella “Evo“, come nell’assoluta, un duello caratterizza gara e campionato: vince Hudgson Kennaugh in grado soltanto all’ultimo giro, alla penultima curva, di avere ragione su Steve Brogan portandosi a -3 in classifica. Qui pochi calcoli: chi vince domani nelle due gare sarà il primo campione della categoria introdotta proprio quest’anno.

Cronaca di Gara

Al via Ellison ha il miglior spunto, prende il comando su Hill, Laverty (problema per lui al giro di ricognizione), Kiyonari, Rutter, malissimo Brookes che perde due posizioni ed è undicesimo. Si chiude il primo giro senza alcun cambiamento, il primo a dar vita ad un sorpasso è Kiyonari che nel difficilissimo punto della “Island Bend” passa in terza posizione e si lancia all’inseguimento di Tommy Hill giusto quando il suo compagno di squadra Brookes è 10° lasciandosi alle spalle Kagayama.

Prosegue la rimonta dell’australiano, passa John Laverty per la nona posizione ma ormai risulta parecchio staccato dalla top five molto compatta composta da Ellison, Hill, Kiyonari, M.Laverty e Rutter. I primi tre riescono a prendere un buon margine nel corso del quinto giro quando Ryuichi Kiyonari rompe gli indugi, attacca e passa all’ultima variante Hill e passa in seconda posizione ora con nel mirino Ellison.

Se Hill deve rivedere la propria strategia, peggio va a Michael Rutter che si ritrova a terra e, sostanzialmente, abbandona i sogni di gloria in prospettiva campionato alla sua 17° (!) stagione nel British Superbike. Giro dopo giro cambia la situazione in vista dello “Showdown”, con Kiyonari ora nella migliore posizione possibile, Hill sempre in testa, Laverty e Brookes staccati di parecchio con l’australiano ora 5° dopo aver passato in un sol colpo Tommy Bridewell e Stuart Easton.

Completati due terzi di gara Kiyonari prende un buon margine, se ne accorge Tommy Hill che passa James Ellison all’undicesimo giro con una prodigiosa staccata alla “Lodge” e si rilancia all’inseguimento della Honda HM Plant #8. E’ un vero e proprio duello tra i due principali alfieri di Honda e Suzuki, con Tommy che prova il sorpasso al penultimo giro alla staccata della “Old Hall”, ma perde metri preziosi che consentono a Kiyonari di andare a vincere portandosi a -6 in campionato. Sul podio James Ellison, quarto Michael Laverty (-26 da Hill), quinto Joshua Brookes (-20), ormai fuori gioco Michael Rutter (caduto) e Alastair Seeley (15°). Nella “Evo” successo in volata di Hudson Kennaugh che proprio all’ultimo giro passa Steve Brogan portandosi a -3 in campionato.

MCE British Superbike Championship 2010
Oulton Park 2, Classifica Gara 1

01- Ryuichi Kiyonari – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – 16 giri in 25’43.282
02- Tommy Hill – Worx Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.821
03- James Ellison – Swan Honda – Honda CBR 1000RR – + 5.707
04- Michael Laverty – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 8.459
05- Joshua Brookes – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 14.627
06- Tommy Bridewell – Quay Garage Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 15.001
07- Stuart Easton – Swan Honda – Honda CBR 1000RR – + 16.839
08- Gary Mason – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 20.109
09- John Laverty – Buildbase Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 28.032
10- Loris Baz – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 32.829
11- Dan Linfoot – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 33.059
12- Simon Andrews – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 34.030
13- Yukio Kagayama – Worx Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 34.725
14- Peter Hickman – Ultimate Racing – Yamaha YZF R1 – + 34.967
15- Alastair Seeley – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 37.146
16- Chris Walker – Sorrymate.com SMT Honda – Honda CBR 1000RR – + 37.219
17- Tom Tunstall – Doodson Motorsport – Honda CBR 1000RR – + 42.381
18- Adam Jenkinson – Buildbase Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 44.734
19- Hudson Kennaugh – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4 – + 53.023
20- Steve Brogan – Jentin Racing – BMW S1000RR – + 53.110
21- Aaron Zanotti – Red Viper Spike – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’02.184
22- James Hillier – Bournemouth Kawasaki Racing – Kawasaki ZX 10R – + 1’02.324
23- Gary Johnson – AIM Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’02.390
24- Pauli Pekkanen – 777 RR Motorsport – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’13.400
25- Chris Seaton – MIST Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’26.315
26- Jamie Hamilton – Two Wheel Tuning – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’35.767
27- James Edmeades – Redline KTM – KTM RC8R – + 1’35.901

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy