BSB: niente gare per John Laverty, seguirà il fratello Eugene

BSB: niente gare per John Laverty, seguirà il fratello Eugene

Sarà il “manager” del fratello Eugene nel mondiale

Commenta per primo!

Ha conquistato il titolo della British Supersport Cup nel 2008 dopo eccellenti risultati nella Superstock 1000, ben figurando anche nel 2010 ritrovandosi in piena corsa per un posto nello “Showdown” sfumato per una manciata di punti. Nonostante questi risultati John Laverty, decisamente sfortunato nell’ultimo biennio per una serie di incidenti ed infortuni che lo hanno tenuto a lungo lontano dal paddock, sarà costretto quest’anno ad interrompere la propria carriera da pilota dedicandosi ad una nuova attività. Come affermato dallo stesso J-Lav al “Belfast Telegraph”, John seguirà il fratello Eugene, pilota ufficiale Aprilia, per tutti i round del Mondiale Superbike come un “manager” a tutti gli effetti. “Purtroppo l’avventura con il team Splitlath Redmond lo scorso anno nel British Superbike non ha funzionato“, spiega John Laverty. “Per il 2013 ero intenzionato di rifarmi ed ero in trattativa con un altro team, ma quando si è discusso dei soldi che avrei dovuto portare in dote come sponsor ho capito che non c’era più la possibilità di proseguire. Senza più le gare, ho comunque deciso di restare legato a questo ambiente e lavorare al seguito di mio fratello è il massimo. Eugene più volte mi ha chiesto consigli in questi anni, sarà bello poterlo fare a tempo pieno quest’anno. Non sarò in Australia per il primo round, ma lo seguirò per tutti i restanti appuntamenti della stagione 2013. Mi occuperò di vari aspetti che lo riguardano: contatti con i team manager, sponsor, media, lo seguirò a bordo pista per analizzare lo stile di guida anche degli altri piloti un pò come Ron Haslam con suo figlio Leon. Anche se non sarò più impegnato in prima persona come pilota, sono davvero felice di iniziare questa nuova carriera. D’altronde correre e metterci i soldi di tasca propria non mi sembra il caso dopo tutti questi anni…” Con John Laverty che ha appeso (momentaneamente?) il casco al chiodo, quest’anno per la prima volta da un decennio a questa parte il paddock del BSB non vedrà almeno uno dei tre fratelli Laverty in pista, considerati gli impegni di Eugene e Michael rispettivamente nel World Superbike e MotoGP.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy