BSB: nella “Evo” vittoria della BMW con Steve Brogan

BSB: nella “Evo” vittoria della BMW con Steve Brogan

Bel confronto per tutto il 2010 con Kennaugh

Commenta per primo!

Come primo anno della nuova categoria che ha rimpiazzato la vecchia “Cup”, non c’è male. La classe “Evo” del British Superbike soltanto all’ultima manche stagionale di Oulton Park ha consegnato il titolo a Steve Brogan, pilota ufficiale BMW UK del Jentin Racing, per soli 3 punticini su Hudson Kennaugh portacolori del team Splitlath Motorsport con una Aprilia RSV4.

Moto con limitata preparazione (poco più di una Superstock 1000), centralina unica MoTec, questi gli elementi essenziali della “Evo” che, secondo le intenzioni MSVR, rappresenterà il “futuro” della Superbike: non per il 2011 dove è stato confermato il regolamento FIM, bensì per il 2012 (squadre permettendo).

La stagione ha confermato che questa categoria ha un buon potenziale in grado, a costi esigui, di consentire a delle moto di ogni tipologia di combattere per la vittoria: a Croft in poco più di 1″ hanno concluso quattro piloti in sella a BMW S1000RR, Aprilia RSV4, Suzuki GSX-R 1000 e Kawasaki Ninja ZX-10R…

Il più costante, con anche un round in meno all’attivo per la classifica (la sua S1000RR non aveva ancora trovato il compromesso con la centralina unica MoTec), è stato Steve Brogan, campione 2010 regalando alla BMW l’ennesimo titolo tra le “Stock” di questa stagione. Per “Brogie”, già campione 2008 del British Superstock 1000, c’è la garanzia di un passaggio nella top class sempre con BMW UK che, a breve, dovrebbe annunciare i programmi 2011.

Lo spera anche Hudson Kennaugh, che a stagione in corso è passato dal team MAR Kawasaki di Malcom Ashley (con cui il rapporto si è concluso con polemiche al seguito) accettando l’offerta di Splitlath Motorsport con una Aprilia RSV4, esclusa dalla classifica a Cadwell Park, successivamente riammessa grazie alla mediazione tra MSVR, FIM e Aprilia Racing. Solo tre punticini non sono valsi la vittoria di campionato, ma l’intero campionato ha dimostrato il potenziale della moto ed il talento del sud africano che in passato, nella GSX-R Euro Cup, ha battuto piloti oggi nel Motomondiale o nel WSBK…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy