BSB: nella classe “Evo” Alex Lowes vola in classifica

BSB: nella classe “Evo” Alex Lowes vola in classifica

La situazione della “Evo” dopo la tappa di Oulton Park

Meno male che la classe “Evo” doveva prospettare una bella lotta al vertice in questa stagione. Quattro gare tra Brands Hatch Indy e Oulton Park, quattro vittorie per il Team WFR, squadra tornata in pista nel British Superbike dopo due stagioni d’assenza con una nuova denominazione (in precedenza riconosciuta come Embassy Racing) e con la disponibilità di tre competitive Honda CBR 1000RR. A Oulton Park il grande dominatore è stato Alex Lowes, vincitore delle due manches, ma soprattutto in grado di portare la propria Fireblade addirittura in zona-podio per la classifica assoluta tanto da spiccare il secondo giro più veloce in Gara 1 che gli è valso un posto in prima fila nella seconda manche accanto al poleman Ryuichi Kiyonari. Seguito dal fratello gemello Sam, protagonista del mondiale Supersport, Alex conduce in campionato a quota 95 punti “doppiando” gli avversari. Loro malgrado, anche i suoi compagni di squadra. Da una parte Graeme Gowland, assente a Oulton Park per la frattura del radio rimediata a Brands Hatch, dall’altra l’esperto ex-campione britannico Supersport e Superstock 1000 (nonchè ex-pilota HM Plant Honda) Glen Richards, caduto nelle due gare nel tentativo di tener testa al giovane e più veloce compagno di squadra Lowes. Adesso l’australiano paga ben 50 punti in classifica di campionato, 45 contro 95: un abisso dopo soltanto quattro gare. Sul podio nelle due gare di Oulton Park ha invece concluso Scott Smart, figlio del leggendario Paul (portò la Ducati al successo alla 200 miglia di Imola nel 1972), pilota di esperienza che corre con una 1198R del team Moto Rapido. Dopo i problemi tecnici riscontrati a Brands Hatch, Smart ha totalizzato due secondi posti portandosi alle spalle di Lowes in campionato con 57 punti. Ha pagato invece la scivolata di Gara 1 Simon Andrews, pilota di punta Kawasaki con la Ninja ZX-10R preparata da MSS Colchester e schierata dal PR Racing. Prossimo al via della North West 200 e Tourist Trophy, Andrews confida di recuperare terreno a partire da Croft quando si aspetta degli aggiornamenti tecnici per la propria moto al fine di ridurre il gap con le missilistiche Honda di testa. Purtroppo a Oulton Park non ha potuto correre il nostro Matteo Mossa che, alla seconda presenza nel BSB con la Suzuki GSX-R 1000 del 777RR Motorsport, ha mancato la qualificazione con la speranza di rivederlo in azione per il prossimo evento in calendario a Croft.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy