BSB: Michael Laverty spiega il suo passaggio in Swan Yamaha

BSB: Michael Laverty spiega il suo passaggio in Swan Yamaha

Anche suo fratello Eugene ha svolto un ruolo importante

Commenta per primo!

La scelta di lasciare Relentless Suzuki by TAS per Swan Yamaha da parte di Michael Laverty ha spiazzato un pò tutti, anche a causa delle dichiarazioni rilasciate dallo stesso pilota irlandese nelle scorse settimane. Sembrava intenzionato e determinato a restare con Relentless Suzuki, ma alla fine ha deciso di accettare l’offerta di Shaun Muir andando ad affiancare Tommy Hill.

Quali sono state le ragioni che hanno portato a questo cambio di rotta in pochi giorni? Proprio l’ex campione del British Supersport le ha spiegate in un’intervista al “Belfast Telegraph“, rivelando che è stato anche il suo fratello Eugene, pilota Yamaha del WSBK, a convincerlo…

Ho parlato con lui e mi ha detto che la moto è fantastica già dopo il primo test a Magny Cours“, spiega Michael. “Ho avuto rassicurazioni da parte di Shaun (Muir) che le nostre moto saranno le stesse del mondiale: motori, sospensioni, elettronica, così come era successo nel 2009 con il team Airwaves GSE. Questo mi ha portato alla scelta di firmare con loro, da un punto di vista tecnico è sicuramente il top per il BSB: è vero che con Relentless Suzuki abbiamo lavorato benissimo, ma adesso correrò con un team ufficiale e quanto mi ha detto Eugene è stata l’ennesima conferma“.

Michael Laverty in Swan Yamaha affiancherà Tommy Hill formando una coppia di piloti sicuramente agguerrita e determinata a vincere il campionato, senza ordini di squadra, senza alcuna preferenza.

Mi è stato garantito che non ci saranno numeri 1 in squadra: l’ho chiesto io, l’ha voluto anche Tommy (Hill). Ci sarà una sana rivalità che è la base per i successi sportivi e per consentire alla squadra di raggiungere i migliori risultati. In più Shaun Muir mi ha assicurato che se ci saranno sviluppi tecnici saranno destinati a tutti e due i piloti: se ci sarà la disponibilità per soltanto uno di noi la squadra aspetterà, non ci saranno preferenze di nessun genere nel corso della stagione“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy